FOX

Samsung: annunciato il sensore da 64MP per fotocamere mobile

di - | aggiornato

Samsung continua ad imporsi nel campo delle tecnologie per le fotocamere degli smartphone. Il colosso sud-coreano ha presentato il sensore da 64MP, la cui produzione inizierà già nel 2019.

La scocca posteriore di Samsung Galaxy S10e ed S10 Engadget

7 condivisioni 0 commenti

Condividi

Quella per il titolo di smartphone con la migliore fotocamera sul mercato è una sfida a cui oggi possono prendere parte solo poche aziende (rispetto all'incredibile numero di produttori attivi). Una battaglia che va di pari passo con l'evoluzione tecnologica, con le nuove proposte che colossi come Samsung e Sony continuano a proporre dispositivi a ritmi un tempo impensabili.

L'ultimo grande annuncio nel settore delle fotocamere per dispositivi mobili arriva proprio da Samsung, che ha presentato un sensore che attualmente non ha rivali sulla piazza. Il sensore ISOCELL Bright GW1 da 64 megapixel ha dimensioni superiori rispetto a quelle del sensore da 48MP del gigante sud-coreano (condividendo con esso la dimensione dei pixel), ma può catturare molta più luce.

Immagine stampa del sensore Samsung ISOCELL Bright GW1 HDSamsung

Il sensore Bright GW1 genera immagini da 16 megapixel unendo quattro pixel in uno, soluzione che consente di scattare foto ancora più nitide, grazie anche alla decodificazione dei filtri colorati. Una capacità simile a quella del sensore IMX586 da 48MP di Sony, che manca tuttavia alla linea di Samsung da 48MP. Per questo motivo, l'azienda di Seoul ha anche annunciato il sensore ISOCELL Bright GM2 da 48MP.

Oggi le fotocamere da 48 megapixel sono uno standard per diverse società, come Huawei, Xiaomi e, appunto, Samsung. Ma sarà proprio quest'ultima a portare il mercato al livello successivo, dando il via alla produzione in massa del nuovo sensore da 64MP nella seconda metà del 2019.

Samsung è uno dei più ricercati fornitori di componenti e venderà quindi il sensore anche ad altre aziende, ma perché non trarre un vantaggio da una situazione effettivamente favorevole? In quest'ottica, il sensore potrebbe esordire sul Galaxy Note 10, atteso tra agosto e settembre.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.