FOX

Alfa-X, il treno proiettile giapponese in arrivo entro il 2030

di - | aggiornato

Entro il 2030 in Giappone sarà attivo Alfa-X, uno dei treni più veloci al mondo, in grado di raggiungere i 400 Km/h. Avviata la fase di test nel nord del Paese

Alfa-X durante una fase di test Getty Images

48 condivisioni 0 commenti

Condividi

Nel 2030 in Giappone sarà attivo uno dei treni più veloci del mondo, capace di raggiungere i 400 Km/h. Il treno proiettile si chiama Alfa-X e sarà costruito dalla Kawasaki Heavy Industries in collaborazione con Hitachi.

Alfa-X entrerà in servizio entro la fine del prossimo decennio ma sono già cominciate le fasi di test che hanno l’arduo compito di monitorare e risolvere eventuali problemi che potrebbero insorgere su “strada”. I test sono svolti nelle ore notturne sulle rotaie che mettono in comunicazione le città di Aomori e Sendai, nel nord del paese.

Le prove su rotaia sono prevedono l'uso di due tipologie di locomotive: una dal "muso" schiacciato di 22 m e un’altra di 16. La forma così particolare della motrice ha un compito aerodinamico ben preciso: minimizzare l'attrito dell'aria e, nel contempo, ridurre il rumore prodotto dal treno, soprattutto durante la percorrenza in galleria.

Il Treno Alfa-X fermo su una rotaiaHDBusinessToday

Secondo i tecnici giapponesi, Alfa-X è in grado di raggiungere una velocità teorica di 400 Km/h, sebbene sia più probabile una velocità reale di 360 Km/h. Per domare la sua potenza, è previsto un sistema frenante ad aria posto sul tetto dei vagoni e delle piastre magnetiche nella parte inferiore.

Alfa-X si attesta come uno dei treni più veloci al mondo. Non il più veloce, però. Il gradino più alto del podio continua a essere detenuto dal cinese Shanghai’s Maglev Train, in grado di raggiungere la straordinaria velocità di 431 Km/h.

Nei piani giapponesi non c'è solo Alfa-X. Entro il 2020, o comunque in tempo per i giochi olimpici di Tokyo, sarà introdotta una nuova versione dello Shinkansen, in grado di raggiungere i 300 Km/h. Questa nuova versione migliora l’efficienza energetica e il peso strutturale, oltre a un rinnovato comfort offerto ai passeggeri.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.