FOX  

Joe Dempsie: anche i social network sono un Deep State

di - | aggiornato

Ha appena debuttato su FOX la seconda stagione della serie Deep State. Joe Dempsie e Karima McAdams ci parlano di avventure adrenaliniche, del senso della serie e del loro rapporto coi social media.

2 condivisioni 0 commenti

Condividi

La seconda stagione di Deep State è pronta a sorprendere gli spettatori con una serie di sorprese e colpi di scena che li lasceranno a bocca aperta. Per cominciare l'azione si sposta dal Medio Oriente all'Africa, dove facciamo la conoscenza della giovane Aicha Konaté (Lily Banda, già vista nel film Il ragazzo che catturò il vento), che lavora come interprete e vive in Mali.

Nella prima puntata, andata in onda il 14 maggio, la ragazza è sopravvissuta ad uno spaventoso attentato. Ancora sotto shock, dopo essere riuscita a fuggire, Aicha ha deciso di mettersi in contatto con Leyla Toumi (Karima McAdams). Ecco il punto di partenza di una seconda stagione al fulmicotone, che siamo sicuri farà impazzire il pubblico. Abbiamo incontrato a Londra Joe Dempsie, che torna a vestire i panni di Harry, e la stessa Karima, la quale ci ha raccontato:

Lo scopo della nostra serie è di ispirare il pubblico a porsi delle domande, a fare delle ricerche e a non prendere per vero tutto ciò che leggono sui giornali o vedono in televisione.

La locandina della seconda stagione di Deep State HDCrossCast

È così: Deep State ambisce a raccontare l'apparato formato da agenti segreti e forze militari che operano nell'ombra per manipolare e controllare la politica internazionale. E, nel caso di questa seconda stagione, sposta l'attenzione sulla lotta per l'energia pulita. Nel ruolo del protagonista Nathan Miller troviamo Walton Goggins, che interpreta un ex agente della CIA. Secondo Dempsie, lo show cerca di dare un senso al caos che ci circonda:

È facile diventare cinici, di questi tempi, e forse molti di noi lo sono. Siamo bombardati da news e informazioni contraddittorie, può essere molto difficile capire dove sta la verità. La serie prova a spiegare come funzionano le cose e la storia mostra come, a volte, i canali del potere possano essere corrotti anche per quanto riguarda la nostra stessa democrazia.

Joe Dempsie è diventato famoso grazie alle serie Skins e Il Trono di Spade, in cui ha interpretato a partire dal 2011 la parte di Gendry Waters. Il 31enne attore inglese ha anche un forte seguito sui social, proprio come la collega Karima McAdams, che ha un passato da modella (è stata la settima attrice ad interpretare Lara Croft nel videogame di Tomb Raider). Che rapporto hanno, oggi, con Facebook e Instagram? Non particolarmente buono, a quanto pare. Secondo Karima:

I social media sono un soggetto complicato, per me. Non voglio farne parte, ma capisco che si tratta di una specie di valuta moderna. Se ne uscissi, tuttavia, non potrei condividere alcune cose a cui tengo in modo particolare.

Joe Dempsie torna a vestire i panni di Harry nella seconda stagione di Deep State HDCrossCast

Dempsie, invece, li utilizza soprattutto per restare in contatto con amici che non vede da tempo:

L'idea di sparire dai social non mi spaventa, ne farei volentieri a meno. Ma penso che possano essere divertenti, se li utilizzi alle tue condizioni.

Ad esempio per promuovere i progetti a cui tiene, come l'ottava e ultima stagione del Trono di Spade e la seconda stagione di Deep State.

Deep State è in onda in esclusiva su FOX, ogni martedì, alle 21.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.