FoxCrime

Nureyev - The White Crow: trailer italiano del film diretto da Ralph Fiennes

di - | aggiornato

Il regista e attore britannico ha portato sul grande schermo la storia dell'icona ribelle e anticonformista della danza mondiale. Ecco il trailer del film Nureyev - The White Crow.

9 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il trailer ufficiale italiano del nuovo film biografico diretto da Ralph Fiennes è ora disponibile: Nureyev - The White Crow è un biopic che ripercorre passo dopo passo la vita e le vicende del famoso ballerino russo Rudolph Nureyev, dall'infanzia difficile nella città sovietica di Ufa, fino alla passione per la danza sviluppata fin dai tempi della scuola a Leningrado. Il film era stato già presentato in Italia al Torino Film Festival del 2018.

La sceneggiatura del film è stata affidata a David Hare, che ha preso ispirazione direttamente dalla biografia scritta da Julie Kavanagh, Nureyev: The Life; mentre Ralph Fiennes, oltre a stare dietro la macchina da presa per la terza volta in carriera, interpreterà anche il ruolo di Alexander Pushkin, famoso maestro russo di ballo. Il regista aveva ottenuto un successo internazionale già quando aveva indossato i panni del malvagio antagonista della serie di film di Harry Potter, Lord Voldemort.

Il poster

Il poster del film di Ralph Fiennes, Nureyev – The White CrowHDEagle Pictures

Il giovane ballerino Nureyev è interpretato da Oleg Ivenko, mentre nel resto del cast compaiono i nomi di Adèle Exarchopoulos, Čulpan Nailevna Chamatovania, Louis Hofmann e Raphaël Personnaz.

Nureyev – The White Crow uscirà nelle sale cinematografiche italiane il prossimo 25 luglio, proprio in combinazione con la Giornata Internazionale della Danza ed è distribuito da Eagle Pictures.

Sinossi

Rudolf Nureyev è un giovane e ribelle ballerino russo, tenuto d'occhio dagli ufficiali del KGB proprio per il suo comportamento anticonformista. A soli 22 anni entra a far parte della famosa Kirov Ballet Company, il corpo di ballo con il quale si reca a Parigi nel 1961 per la sua prima tournée fuori dall'Unione Sovietica, riuscendo così a sfuggire ai servizi segreti russi e chiedendo asilo politico.

Qui, però, i suoi eccessi, le pressioni del KGB che diffidava anche della sua amicizia con la giovane Parigina Clara Saint, porteranno a delle brutte conseguenze per Nureyev: infatti i suoi superiori gli comunicano che non potrà partire per la successiva tournée a Londra con la compagnia perché dovrà essere rimpatriato per esibirsi al Cremlino, ma il giovane ballerino sa che la verità è ben diversa.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.