FoxCrime

Pesanti accuse a Abdellatif Kechiche: alcool e pressioni agli attori per scene di sesso non simulate

di - | aggiornato

Abdellatif Kechiche nell'occhio del ciclone: la scena di sesso del suo film continua a far discutere e trapelano notizie non piacevoli sui suoi metodi sul set.

28 condivisioni 0 commenti

Condividi

Le accuse e le critiche rivolte al regista Abdellatif Kechiche non accennano a placarsi. La scena di sesso del suo film Mektoub, My Love: Intermezzo non ha provocato solo l’abbandono della sala da parte degli spettatori, ma ha scatenato persino il dissenso dell’attrice protagonista.

Come forse sapete, la scena di sesso orale non simulato del film aveva indotto molti spettatori ad alzarsi e a esprimere pareri negativi sulla pellicola. Insieme a loro si è alzata anche l’attrice Ophélie Bau, che non ha terminato la visione della pellicola e non si è presentata alla conferenza stampa.

Ophélie Bau veste i panni della giovane Ophélie, protagonista della scena incriminata. Sembra che il montaggio del film, secondo capitolo della trilogia Mektoub, My Love, sia stato terminato poco prima della presentazione a Cannes e che il cast non abbia fatto in tempo a vederlo. L’attrice, dunque, avrebbe visto la scena solo durante la proiezione al Festival e non avrebbe gradito affatto.

Ophélie Bau a Cannes 2019HDGetty Images
Ophélie Bau al Festival di Cannes 2019

In realtà nelle ultime ore sono trapelate diverse notizie sulla lavorazione, che non depongono a favore dei metodi di Abdellatif Kechiche. Secondo Le Figaro, il regista voleva a tutti i costi una scena di sesso non simulato, nonostante gli attori fossero contrari. Sembra che il tira e molla sia andato avanti per giorni, così come le riprese della scena di sesso orale. Il quotidiano francese sostiene che gli attori si siano lasciati convincere a causa delle forti pressioni subite e dell’uso abbondante di alcool sul set.

Il regista non ha risposto alle domande più scottanti dei giornalisti, incluse quelle sull’assenza di Ophélie Bau. A tentare di arginare i rumor ci ha pensato la produzione, secondo cui l’attrice aveva altri impegni di lavoro e ha lasciato Cannes per raggiungere il suo nuovo set cinematografico.

Abdellatif Kechiche, però, non è rimasto del tutto in silenzio e ha giustificato così le sue scelte:

La cosa più importante per me, e voglio sottolinearlo subito, è che il mio obiettivo era celebrare la vita, l’amore, il desiderio, il respiro, la musica e il corpo. Volevo sperimentare un’esperienza cinematografica il più libera possibile.

Durante la conferenza stampa, alcuni giornalisti hanno tentato di fargli delle domande anche sulle accuse di violenza sessuale rivoltegli da una giovane attrice francese. Il regista è stato categorico, non ha rilasciato commenti e ha chiesto di parlare solo del film e non di lui. Ha comunque ribadito di avere tutta l'intenzione di girare il terzo capitolo di Mektoub, My Love. Chissà se Ophélie Bau farà nuovamente parte del cast!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.