FOX

Call of Duty: Modern Warfare, tutto quello che devi sapere sul nuovo capitolo della saga FPS

di - | aggiornato

Infinity Ward e Activision riscoprono il glorioso passato di Modern Warfare, proiettando la serie verso il futuro. Ma attenzione: non chiamatelo reboot!

Call of Duty: Modern Warfare è ufficiale Activision

12 condivisioni 0 commenti

Condividi

Finalmente è successo.

Dopo una quantità incontrollata di rumor, richieste da parte della community e dita incrociate, Call of Duty: Modern Warfare è realtà. Con lo spettacolare trailer visibile poco più in basso, Activision e i ragazzacci di Infinity Ward hanno infatti annunciato ufficialmente il nuovo capitolo della saga sparacchina per eccellenza. 

E lo hanno fatto con il piglio del campione, mettendo sul piatto un FPS coraggioso e dalla potenza innovatrice evidente. Almeno per il filone Modern Warfare, nato nel 2007 e ancora oggi tra i più amati dell'intero franchise - se non il più amato in assoluto!

Un trailer che, tra le altre cose, svela pure la data di uscita del videogame, fissata al 25 ottobre su PlayStation 4, Xbox One e PC. Sebbene i rumor siano insistenti, il publisher americano non ha però confermato una versione per Nintendo Switch.

Quel che è certo, invece, è che il nuovo Call of Duty: Modern Warfare ha voglia di cambiamento. Dall'impianto narrativo a quello squisitamente tecnico, passando pure per un gameplay più solido e realistico, l'ultima fatica di Infinity Ward getterà le basi per il futuro stesso del brand milionario. Il team di sviluppo assicura comunque che il DNA di un tempo è rimasto invariato, riadattandolo ad una visione della guerra più reale e moderna.

La guerra è reale

Call of Duty: Modern Warfare abbraccia il nuovo prima di tutto abbandonando la consueta indicazione numerica. Si tratta insomma di una ripartenza vera e propria per la sotto-serie di CoD, ma non propriamente di un reboot. Questo perché i conflitti sono attualmente molto diversi rispetto al passato, fatti (anche e purtroppo) di atti di terrorismo e di ritorsioni: riabbracciando una corposa campagna per giocatore singolo – abbandonata nel precedente Black Ops 4 -, che porterà i giocatori in Medio Oriente e nelle più importanti città europee, saranno inclusi anche il multiplayer classico e una serie di Operazioni Elite, che permetteranno di affrontare missioni in cooperativa a vari livelli di difficoltà.

La reinvenzione di Modern Warfare parte proprio dall'interpretazione della guerra, ora ancorata ai giorni nostri. E alle incertezze della geopolitica internazionale degli ultimi anni. 

Nella campagna principale, descritta quasi come un film interattivo dall'alto tasso cinematografico, andremo ad interpretare tre diversi protagonisti, dotati ognuno di una propria storia personale e di un diverso approccio alle missioni. La trama partità da un tremendo - ed inevitabilmente emozionale - attentato nel cuore di Londra, con la successiva ascesa in Medio Oriente di una fazione dell'esercito russo guidata da Burkov. Un uomo, questo, che con la sua minacciosa autorità porterà avanti una rivolta che rischia di scatenare un conflitto nucleare su scala mondiale. 

Call of Duty Modern Warfare uscirà il 25 ottobre 2019HDActivision

Naturalmente saremo noi giocatori a dover sgominare, pad alla mano, questa minaccia. E, se siete tra quelli che hanno giocato all'originale Call of Duty: Modern Warfare oltre dieci anni fa, non faticherete a riconoscere alcuni elementi che hanno fatto grande questo sparatutto in prima persona: tornerà ad esempio l'indimenticabile – e indimenticato – capitano Price, seppur con una storia diversa e giocando un ruolo del tutto inedito, così come sono state confermate le attività a bordo della cannoniera volante AC-130 ispirate alla controversa missione Death from Above.

Un gameplay moderno

La più grande rottura con il passato, però, sarà segnata dalle trovate di gameplay messe a punto dal team di sviluppo californiano.

Sebbene molti più dettagli arriveranno in occasione dell'E3 2019 di Los Angeles, già da ora sappiamo che Call of Duty: Modern Warfare punterà su un sistema di gestione delle armi più realistico. Questo si traduce in animazioni particolareggiate e credibili, che andranno a simulare ogni più piccolo movimento dell'arma e del nostro alter-ego digitale. Il tutto arricchito da una gestione del rinculo ora più sensibile e pesante, che andrà a conferire al titolo un retrogusto tattico e competitivo pi marcato rispetto ai precedenti capitoli.

Cambia sensibilmente anche il modo in cui sarà gestito l'equipaggiamento. Si parla infatti di due diversi tipi di ricarica, influenzati dalla situazione di gioco e dal numero di proiettili da reinserire nel caricatore. 

Call of Duty Modern Warfare uscirà ad ottobre su PC e console di ultima generazioneHDActivision

All'atto pratico, il comportamento dei soldati varierà anche visivamente: se ad esempio decideremo di ricaricare la nostra arma nel bel mezzo di un intenso scontro a fuoco, vedremo le animazioni del nostro eroe molto più frettolose e quasi nevrotiche, per una resa decisamente orientata verso il realismo più marcato. Questo almeno nella campagna per singolo giocatore, mentre non è ancora chiaro come un approccio del genere – assai intrigante, c'è da ammetterlo – andrà ad adattarsi alle battaglie in multiplayer.

Non solo, Infinty Ward da uno scossone alla tradizione annunciando il pieno supporto al cross-play tra giocatori PC, PS4 e Xbox (esattamente come già fa Fortnite di Epic Games) e l'assenza di un Season Pass, con i futuri contenuti aggiuntivi gratuiti per tutti. Sembra però chiaro che nel corso delle settimane e dei mesi successivi al lancio del gioco vedremo la comparsa sul negozio di numerosi set cosmetici a pagamento, così da garantire ad Activision una monetizzazione prolungata nel tempo.

Volevate un nuovo motore grafico? Eccovi serviti!

Ormai da tempo i veterani di Call of Duty chiedono gran voce un rinnovamento (anche) tecnico per il brand. Infinity Ward risponde assecondano la richiesta, e con un motore grafico nuovo di zecca, accompagnato da un comparto sonoro di prim'ordine.

La software house vuole offrire un'esperienza immersiva e fotorealistica. La nuova tecnologia implementata in Call of Duty: Modern Warfare utilizza i più recenti progressi nell'ingegneria visiva, tra cui un sistema di modellizzazione su base fisica che consente una fotogrammetria all'avanguardia, un nuovo sistema di streaming basato su hybrid tile, un nuovo sistema di decal rendering PBR, un'illuminazione ambientale volumetrica, 4K HDR, DirectX Raytracing (PC) e molto altro, come una nuova pipeline di geometrie GPU. Il rendering spettrale fornisce radiazione termica e identificazione a infrarossi per l’esperienza di gioco sia con visore termico che con visore notturno. L'investimento tecnologico offre un'animazione e un sistema di ottimizzazione delle forme all'avanguardia, mentre la nuova suite di strumenti audio supporta sia il full Dolby ATMOS sulle piattaforme supportate, sia gli effetti di simulazione audio più recenti.

Call of Duty Modern Warfare è una sorta di reboot per la saga FPSHDActivision

Tutta la meccanica delle armi è stata campionata e il loro suono viene riprodotto indipendentemente dall'esplosione del proiettile. Anche il sistema di riverbero sonoro che gestisce i rimbalzi dei rumori sulle superfici della scena in-game sarà ricostruito in maniera dinamica per offrirci una fedele trasposizione dei suoni e permetterci di notare la differenza tra un bossolo caduto a terra in una stanza chiusa e uno fatto rimbalzare su di una superficie esterna.

Vi ricordiamo ancora una volta che Call of Duty: Modern Warfare sarà disponibile dal 25 ottobre 2019 nei negozi fisici, online e digitali. Cosa ne pensate delle scelte narrative e di gameplay? Riusciranno a riportare il nome della saga nell'Olimpo del gaming?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.