FOX

[Spoiler!]

Game of Thrones, il finale di Bran è arrivato direttamente da George R. R. Martin

di - | aggiornato

Isaac Hempstead-Wright, che è stato Brandon Stark in Game of Thrones, ha rivelato che il finale a cui è andato incontro il suo personaggio è stato deciso da George R. R. Martin in persona.

65 condivisioni 4 commenti

Condividi

Il finale di Game of Thrones ha diviso i fan su certi accadimenti, lasciandoli con il dubbio che quanto visto fosse farina del sacco degli showrunner David Benioff e D. B. Weiss e non parte della visione di George R. R. Martin, scrittore delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco – da cui nasce la serie HBO.

Effettivamente, da quando le vicende di Game of Thrones hanno superato quelle dei libri, Benioff e Weiss hanno riferito di non voler rivelare cosa – nell'epilogo – sarebbe stato frutto delle idee dello scrittore e cosa del loro team di sceneggiatori. In questo modo, all'uscita degli ultimi due volumi di Martin, i lettori potranno ancora provare un senso di scoperta.

Isaac Hempstead-Wright in Game of Thrones 8x06HDHBO
Bran Stark in Game of Thrones 8

L'attore Isaac Hempstead-Wright ha però rivelato un dettaglio particolarmente interessante: il finale di Bran Stark nella serie TV e nei romanzi sarà esattamente lo stesso, perché è stato voluto proprio da George R. R. Martin.

Il destino di Bran Stark

Attenzione! Possibili spoiler!

Dopo essere diventato il Corvo a Tre Occhi – dotato di infinita saggezza, capace di vedere le vite altrui e con ogni probabilità di percepire cosa accadrà in futuro – Bran Stark è stato incoronato il nuovo Re dei Sei Regni, primo dei sovrani che ascenderanno al trono per scelta di un Consiglio dei Lord e non per diritto di discendenza.

La sua presa di potere aveva lasciato stupito perfino Hempstead-Wright, che ha vestito i panni di Bran fin da quando era bambino, al punto che alla prima lettura della sceneggiatura l'attore pensò che si trattasse di uno scherzo. Tutt'altro, invece: l'epilogo del suo personaggio è stato confidato già anni fa da George R. R. Martin a Benioff e Weiss.

Isaac Hempstead-Wright è Bran Stark in Game of ThronesHDHBO
La saggezza del Corvo a Tre Occhi potrebbe garantire finalmente un po' di pace a Westeros

In uno degli approfondimenti Making of Game of Thrones, Hempstead-Wright racconta:

Benioff e Weiss mi avevano detto che c'erano due cose che George R. R. Martin aveva già pianificato per Bran: la prima era la rivelazione su Hodor, la seconda che Bran sarebbe diventato Re. È stato davvero speciale essere coinvolto in qualcosa che fa parte della visione di George, è stato bello poterlo realizzare.

Anche nei piani di Martin, quindi, il fanciullo precipitato da una torre di Grande Inverno e privato dell'uso delle gambe, che sognava di diventare un grande cavaliere, è destinato con la su saggezza a tenere la pace nei Sei Regni (o saranno ancora Sette Regni nei romanzi?).

George R. R. Martin in un primo pianoHDGetty Images
Lo scrittore George R. R. Martin

Siamo indubbiamente curiosi di scoprire quanti altri colpi di scena visti nell'epilogo di Game of Thrones siano stati suggeriti direttamente dallo scrittore, ma non ci sono dubbi che ci sarà da attendere ancora per un po' per The Winds of Winter prima e A Dream of Spring poi.

Game of Thrones è andato in onda in otto stagioni, dal 2011 al 2019. Le repliche degli episodi sono disponibili anche On Demand su Sky e Now TV.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.