FOX

198X: il gioco che racchiude in sé i migliori arcade anni '80

di - | aggiornato

Con il ritorno della nostalgia per gli anni '80, ecco che il team svedese Hi-Bit presenta 198X, il videogioco che racchiude in sé l'essenza dei videogiochi arcade di quella decade.

0 commenti

Condividi

Che gli anni ’80 stiano ritornando prepotentemente in auge in questo periodo è un dato assodato.

Per quanto riguarda le serie TV è innegabile il successo di Stranger Things o del reboot della serie animata Ducktales. Al cinema abbiamo ritorni di personaggi iconici di quella decade, come il John Rambo di Sylvester Stallone o Chucky la bambola assassina, per non parlare poi di Kung Fury, il film nato in rete che omaggia e parodizza gli stilemi dei film del periodo e le cui riprese del sequel inizieranno questa estate.

Anche l’ambito videoludico attinge a piene mani da quel periodo. E non parliamo solo dei titoli con protagonisti personaggi nati in quel periodo come Super Mario, ma anche dello stile particolarmente pixellato, quale ad esempio il platform indie The Messanger.

Ma chi volesse farsi un bel ripasso generale delle tipologie di giochi che hanno caratterizzato gli anni ’80 non dovrebbe lasciarsi sfuggire 198X, gioco anche questo di natura indie, creato dal team svedese Hi-Bit.

Il logoHi-Bit
Il logo del gioco 198X

Il gioco racchiude in sé una storia: ambientato naturalmente negli anni ’80 (l’anno preciso non è specificato),il titolo ha per protagonista un adolescente chiamato semplicemente Kid (ovvero Ragazzo). Kid vive a Suburbia, una tipica, anonima periferia a ridosso della grande città e vive quel difficile passaggio tra l’infanzia e l’età adulta all’interno di una sala giochi. Lì, adogni videogame giocato e a ogni boss sconfitto, Kid sente di crescere più forte e sicuro di sé, rischiando di confondere sempre più la fantasia con la realtà.

198X affronterà cinque macro-generi del settore videoludico arcade: il Beat’em Up (noti anche come picchiaduro a scorrimento come Final Fight); lo Shoot’em Up (conosciuti in Italia anche come genere sparatutto a scorrimento orizzontale e che annovera tra i vari anche R-Type); i giochi di corse come lo storico Out Run; i giochi di ninja (un esempio tra tutti Ninja Gaiden) e per concludere gli RPG (i giochi di ruolo sulla falsa riga di Dungeon Master).

I membri di Hi-Bit hanno inoltre dichiarato sul loro sito che il gioco vuole essere:

Una lettera d'amore all'età dell’oro dei vidogiochi arcade, ma con una profondità che non sarebbe mai stata possibile negli anni '80.

198X verrà rilasciato il 20 giugno per PS4 e PC, mentre ancora non si ha una data certa per le versioni Switch ed Xbox One.

Voi che farete? Il richiamo degli anni ’80 è così forte in voi da spingervi a comprare questo omaggio a quella decade?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.