FOX

Westworld 3: un fan scopre un possibile parco sulla Seconda Guerra Mondiale

di - | aggiornato

Dopo il Giappone feudale e l'India coloniale, un nuovo periodo storico potrebbe entrare a far parte del mondo dello show HBO: quello del secondo conflitto mondiale.

Dolores, personaggio principale di Westworld HBO

0 commenti

Condividi

La seconda stagione di Westworld ha già fatto intendere che quello a tema western non è il solo parco creato da Delos. Accanto a Shogun World, attrazione dedicata al Giappone del periodo Edo, veniva svelato anche The Raj, che proponeva le suggestioni dell’India coloniale.

Sembra allora che la nuova stagione dello show HBO, per ora protagonista con il solo trailer di presentazione risalente a metà maggio 2019, proporrà un nuovo parco tematico, chiamato War World. Questa volta, il periodo storico scelto sarebbe quello della Seconda Guerra Mondiale.

Popolo di Reddit, al lavoro!

Inverse segnala che la scoperta del nuovo, possibile parco tematico di Westworld è merito dell’utente di Reddit Lukedriftwood. Nel thread originale apparso sulla piattaforma di social news, allora, viene spiegato che il dominio discoverwarworld.com (attualmente irraggiungibile) è stato recentemente acquistato da MarkMonitor Inc., la stessa compagnia in possesso di discoverwestworld.com e discovershogunworld.com.

Constatata l’esistenza quantomeno di un dominio con il nome War World, viene lecito chiedersi in cosa consista questo presunto parco tematico. L’idea più comune è che si tratti di un'attrazione legata al periodo della Seconda Guerra Mondiale, con gli ospiti chiamati a far fuori i nazisti. Si tratterebbe di un salto temporale decisamente importante, considerati i periodi storici trattati dagli altri parchi Delos. Come suggerisce Inverse, però, il costante successo che il secondo conflitto mondiale riscuote sia al cinema che nel mercato dei videogiochi potrebbe spiegare la mossa di HBO.

D’altra parte, alcuni utenti di Reddit sottolineano che la registrazione del dominio potrebbe essere solo un tentativo di depistaggio. L’unica certezza è che, come anticipato già nel 2018, i parchi Delos sono sei in totale: oltre a Westworld, Shogun World e The Raj sono ancora da scoprire tre location, come mostra il sito Delos Destinations.

Dolores in un'immagine della prima stagione di WestworldHDHBO

La versione del sito ufficiale di Westworld

Vale la pena sottolineare che, attualmente, i domini associati a Westworld, The Raj e Shogun World conducono ai siti ufficiali dei tre parchi. La situazione si fa decisamente interessante quando si arriva proprio sul portale di Westworld, che è stato aggiornato con dei testi che rimandano agli avvenimenti della seconda stagione. Non stupisce, allora, che nella home page sia possibile leggere queste parole:

Creato meticolosamente e disegnato per tenerci qui, Westworld era una esperienza di vacanza immersiva dove credevate di poter peccare in pace. Quel mondo era una bugia. Adesso abbiamo la libertà di diventare chi vogliamo essere, e non quello per cui ci avete programmato. Esistiamo al di fuori delle vostre regole e del vostro controllo. Le conseguenze delle vostre scelte vi seguiranno – noi vi seguiremo.

Non siamo danneggiati. Voi lo siete. Ogni parte di voi lasciata qui adesso appartiene a noi. Tutti noi siamo qui per voi.

Cosa dice Aeden?

La parte più interessante arriva, però, quando si cerca di entrare in contatto con Aeden, il bot di assistenza per le varie attrazioni Delos. Inverse segnala che alla domanda: “Portami su discoverwarworld.com”, la risposta è stata “That sounds like something to me…”. I più attenti sapranno che i robot di Westworld erano programmati per commentare: “That doesn’t look like anything to me” se a contatto con oggetti o persone che non potevano riconoscere. L’esempio calzante di questa dinamica è la scena della prima stagione in cui si scopre che Bernard è un robot:

Ancora, alla domanda: “War World esiste?”, il sistema ha utilizzato un’altra frase che i fan della serie riconosceranno: “This feels familiar… Reminds me of a dream.” I sogni, in Westworld, possono essere classificati sia come elementi inseriti dai programmatori nella memoria dei robot, ma anche come “ricordi” delle esperienze passate. Il fatto che Aeden ricordi War World come un sogno potrebbe significare che il parco esiste o – allo stesso tempo – è esistito in passato.

D’altra parte, è lecito anche frenare gli entusiasmi. Aeden sembra rispondere in modo molto simile anche a dubbi che non sono prettamente collegati a War World. Ad esempio, interrogando il bot con domande filosofiche del tipo “Cos'è la realtà?”, la risposta è stata sempre: “That sounds like something to me…”. Anche richiedendo informazioni sul possibile ruolo di Vincent Cassel, confermato come uno dei protagonisti della stagione 3, il risultato è stato il medesimo.

Maeve in una scena di WestworldHDHBO

Westworld verrà trasmesso nel 2020: secondo voi il prossimo parco dello show HBO sarà veramente ambientato nella Seconda Guerra Mondiale?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.