FOX

Tarantino conferma: sarà il regista di uno Star Trek vietato ai minori

di - | aggiornato

Il regista americano conferma nuovamente il suo coinvolgimento nel prossimo capitolo della saga fantascientifica che, come da previsioni, sarà vietata ai minori.

Quentin Tarantino, regista statunitense Getty Images

23 condivisioni 1 commento

Condividi

Quentin Tarantino sembra essere particolarmente impegnato negli ultimi tempi: le sue attenzioni, infatti, sono rivolte non solo a C’era una volta a… Hollywood, film che uscirà in Italia il 19 settembre 2019, ma anche a nuovi e ambiziosi progetti, come Star Trek.

Trekmovie segnala che il regista americano avrebbe confermato la sua partecipazione a un prossimo Star Trek durante un’intervista a Empire Magazine. Tarantino, già in passato, aveva dichiarato di aver presentato nel 2017 una proposta riguardante il film alla compagnia di produzione Bad Robot. Il compito di scrivere la sceneggiatura era stato affidato a Mark L. Smith e in sostanza la vicenda si era fermata a questo punto.

Ma Tarantino pare essere un uomo di parola: a inizio maggio 2019, il regista aveva spiegato in un’intervista che dopo aver terminato C’era una volta a… Hollywood sarebbe tornato a parlare del suo Star Trek. E così ha fatto, confermando nuovamente l’esistenza di una sceneggiatura per il film:

C’è una sceneggiatura pronta, ho bisogno di valutarla un attimo, ma non ho ancora avuto il tempo per farlo.

Non manca, poi, un accenno al carattere di questa nuova pellicola, che avrà un carattere decisamente pulp e vietato ai minori:

Oh sì! È un film vietato ai minori. Se sarò io a farlo, dovrà essere vietato ai minori.

Un futuro a tinte pulp

Non c’è dubbio che Star Trek, nella sua dimensione cinematografica, stia vivendo un periodo decisamente intenso e turbolento. A inizio 2019, infatti, il progetto chiamato Star Trek 4 è stato accantonato dopo essere arrivato in fase di preproduzione. Le nuove dichiarazioni di Tarantino, allora, danno nuovo impulso a un franchise fermo a Star Trek Beyond, uscito nel 2016.

Trekmovie sottolinea inoltre che anche Paramount sembra intenzionata a dare fiducia al regista di Pulp Fiction, confermando così la volontà del presidente Wyck Godfrey, che nel gennaio 2019 si era espresso in questi termini:

Immaginate, per esempio, che Paramount affidi Star Trek a Quentin Tarantino. Improvvisamente gli occhi delle persone si illuminerebbero.

D’altra parte, anche i possibili attori coinvolti sembrano mostrare un certo interesse verso il regista. Uno dei primi interpreti a sbilanciarsi è stato Karl Urban, che nel settembre 2018 definì lo Star Trek di Tarantino “una cosa fuori dal mondo”.

Quentin Tarantino, regista americanoHDGetty Images

E voi? Cosa vi aspettate dallo Star Trek di Tarantino?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.