FOX

Karate Kid: tutti i film, le serie TV e gli altri progetti della saga

di - | aggiornato

Una saga storica, che nel nome del karate (e del kung fu) ha regalato al pubblico personaggi indimenticabili, serie animate, videogiochi e uno spin-off sorprendente.

Daniel e il maestro Miyagi in una scena di Karate Kid III - La sfida finale Columbia Pictures

13 condivisioni 0 commenti

Condividi

Era il 1984 quando Karate Kid arrivava nei cinema e dava il via a una piccola rivoluzione che ha portato il grande pubblico a interessarsi al karate e alle altre discipline di arti marziali.

La storia della saga inizia quando il giovane Daniel cominicia a prendere lezioni di karate dal maestro Miyagi, al fine di imparare a difendersi contro i bulli che avevano preso di mira lui e la bella cheerleader Ali Mills. Una storia di crescita personale, rivalsa e successo, che nel corso degli anni ha dato vita a film, serie animate, spin-off e videogiochi.

Il successo di Karate Kid ha dato inizio alla carriera di Ralph Macchio e William Zabka, che impersonavano Daniel e Johnny, così come all’esperienza sul set di Elisabeth Shue, che portava su schermo il personaggio di Ali, e destinata in seguito a far parte di grandi franchise cinematografici e televisivi come Ritorno al Futuro e CSI - Scena del Crimine.

Una scena di Per vincere domani - The Karate Kid con Johhny LawrenceColumbia Pictures

Karate Kid, inoltre, ha consacrato la figura di Noriyuki "Pat" Morita, protagonista assoluto nella parte del maestro Miyagi. I suoi indimenticabili insegnamenti di vita e le sue massime sull’equilibrio sono rimasti impressi nella mente dei fan di tutto il mondo. Così come sono rimaste impresse le sue indicazioni sul mettere e togliere la cera, risalenti al primo capitolo cinematografico della serie:

Prima lava tutte le macchine. Poi le lucidi, con la cera. Devi dare la cera con la mano destra e la devi togliere con la sinistra. Dai la cera, togli la cera. Il respiro lo prendi con il naso e lo emetti dalla bocca. Dai la cera, togli la cera. Non dimenticare il respiro, è molto importante.

Senza ulteriori indugi, allora, è giunto il tempo di ripercorrere tutte le opere legate alla saga di Karate Kid, compresi spin-off, serie animate e videogiochi.

Film

Serie animate

Spin-off

Videogiochi

 

Film

Per vincere domani - The Karate Kid (1984)

Titolo originale: The Karate Kid

Regia: John G. Avildsen

Sceneggiatura: Robert Mark Kamen

Durata: 126 minuti

L'arco narrativo di Karate Kid inizia quando Daniel LaRusso, sedicenne di origini italiane, si trasferisce con la madre dal New Jersey in California, a Los Angeles. Appena arrivato, il giovane conosce Kesuke Miyagi, figura schiva che si guadagna da vivere come addetto alla manutenzione.

Daniel inizia a fare conoscenze: alcune di queste sono piacevoli, altre meno. Dopo aver incontrato la bella cheerleader Ali Mills, infatti, il ragazzo si imbatte in Johnny Lawrence, l’ex ragazzo di Ali. Da qui in poi la situazione si fa dura per Daniel. Johnny, infatti, è il miglior studente di karate della zona, campione del dojo Cobra Kai. Gli scontri tra i due giovani vedono Daniel soccombere più volte, fino ad arrivare al punto in cui sarà Miyagi a dover intervenire per salvarlo da un pestaggio. Quello che sembrava solo un umile addetto alla manutenzione, allora, si rivela essere un maestro di karate.

Daniel chiede a Miyagi di insegnargli il karate. Miyagi inizialmente rifiuta, cercando di risolvere il conflitto con i Cobra Kai in maniera pacifica. Alla fine, però, si giunge a un compromesso: Daniel parteciperà al torneo di karate di All Valley, dove dovrà affrontare i membri del Cobra Kai. Durante il periodo dell’addestramento, però, i bulli si impegnano a lasciare in pace lo stesso Daniel.

Parte da qui l’addestramento del protagonista, spesso portato avanti con metodi all’apparenza insoliti. Si arriva al giorno del torneo dove, nonostante le pratiche disoneste dei Cobra Kai, Daniel riesce ad arrivare allo scontro finale con Johnny, che viene sconfitto con l’iconico colpo “della gru”.

Karate Kid II - La storia continua... (1986)

Titolo originale: The Karate Kid, Part II

Regia: John G. Avildsen

Sceneggiatura: Robert Mark Kamen

Durata: 113 minuti

Dopo gli eventi del primo film, il rapporto tra Daniel e Miyagi è sempre più stretto. Quando la madre del giovane è costretta a trasferirsi in un’altra città per un breve periodo di tempo, allora, il giovane ottiene il permesso di rimanere a casa del suo maestro. Le cose, però, non vanno per il verso giusto. Miyagi riceve un telegramma dove si legge che suo padre, che abita a Okinawa, è in fin di vita. Per questo motivo, il maestro e l’allievo decidono di partire per il Giappone.

All’arrivo, i due scoprono ben presto una situazione più complessa di quella prevista. Miyagi viene condotto presso il villaggio Tomi al cospetto di un uomo, Sato, che dice di avere un conto in sospeso con lui. Si scopre così che il maestro di Daniel, in passato, si era ribellato alle tradizioni innamorandosi di una ragazza promessa a Sato. Come se non bastasse, Miyagi si era rifiutato di combattere con Sato che ora, anni dopo, pretendeva un duello in grado di riscattare il suo onore.

Sotto le pressioni e i ricatti di Sato, Miyagi accetta di battersi, ma poco prima del duello un tornado si abbatte sul villaggio, mettendo in pericolo la vita dello stesso Sato. Daniel e Miyagi riescono a salvare l’uomo, che si dimostra riconoscente e mette a disposizione il suo patrimonio per ricostruire le case distrutte.

A questo punto, però, entra in scena Chozen, il giovane che per primo aveva condotto Daniel e Miyagi presso Sato. Questi, durante una cerimonia in un antico castello di proprietà di Sato, prende in ostaggio Kumiko, ragazza appassionata di arti marziali e innamorata di Daniel. Il giovane protagonista, costretto dagli eventi, accetta di battersi con Chozen e, grazie alle nuove tecniche apprese da Miyagi, riesce a sconfiggere il suo avversario.

Karate Kid III - La sfida finale (1989)

Titolo originale: The Karate Kid, Part III

Regia: John G. Avildsen

Sceneggiatura: Robert Mark Kamen

Durata: 112 minuti

Karate Kid III - La sfida finale riavvolge il nastro della storia di Daniel, tornando alla fine del torneo che chiudeva il primo capitolo della saga. Mentre Miyagi e il suo allievo sono in Giappone, allora, la trama si concentra su John Kreese, un tempo a capo del dojo Cobra Kai, e ora radiato dalle federazioni di arti marziali. Nel momento più nero, Kreese sceglie di rivolgersi al suo amico Terry Silver, un miliardario veterano della guerra del Vietnam appassionato di arti marziali. Questo decide di accollarsi tutti i debiti di Kreese, consigliandogli di andare in vacanza a Tahiti.

Mentre Kreese è fuori città, Silver escogita un piano contro i due che hanno mandato in rovina il suo amico, ovvero Daniel e Miyagi. Intanto i due protagonisti, tornati dal Giappone dopo gli avvenimenti del secondo capitolo, cambiano vita. Invece di iscriversi al college, Daniel sceglie di avviare un’attività di vendita di bonsai. Il giovane conosce Jessica, una fornitrice di vasi, e inizia a frequentarla.

La vendetta di Silver, però, va avanti. Il miliardario assolda Mike Barnes, un karateka cui promette ingenti somme di denaro se riuscirà a sconfiggere Daniel nel prossimo torneo di arti marziali. Il problema, però, è proprio quello di far partecipare Daniel alla competizione. Dopo vari ricatti, e la distruzione del suo negozio, il giovane protagonista capisce che Barnes è una persona pericolosa, ed è costretto a iscriversi.

Con sua grande sorpresa, però, Miyagi sceglie di non aiutarlo a prepararsi. Il maestro, infatti, spiega al ragazzo di avergli insegnato il karate per difendersi, e non per vincere tornei. Rimasto senza il suo mentore, il giovane si affida proprio a Terry Silver, che lo obbliga ad allenamenti massacranti.

Proprio mentre la situazione sembra precipitare, Miyagi e Daniel si riappacificano. Messi alle strette, Silver, Barnes e Kreese decidono di far fuori Daniel che, ancora una volta, viene salvato dal suo maestro. Si arriva al giorno della finale del torneo. Inizialmente, Daniel sembra soccombere, ma alla fine riesce a trovare lo spunto vincente e a regalarsi l’ennesima vittoria.

Karate Kid 4 (1994)

Titolo originale: The Next Karate Kid

Regia: Christopher Cain

Sceneggiatura: Mark Lee

Durata: 107 minuti

Conclusasi l’epopea di Daniel LaRusso, il quarto capitolo di Karate Kid si concentra su Julie Pierce, una giovane che frequenta la scuola con scarsi risultati. La ragazza, orfana di entrambi i genitori, su iniziativa della nonna Louisa va a vivere in California, a casa del maestro Miyagi. Inizialmente, però, le cose non vanno nel verso giusto: la giovane, infatti, viene perseguitata dai bulli della confraternita Alpha Elite.

Il rapporto tra Julie e Miyagi, inoltre, non è dei migliori. Dopo una lite, Julie esce di casa e per poco non viene investita da un’auto. Sarà solo la sua prontezza di riflessi a farle compiere un salto da karateka e a evitarle il pericolo. Miyagi, assistendo alla scena, capisce che la ragazza può essere addestrata al karate.

Nel frattempo, Julie si innamora di un ragazzo, Eric McGowen, ma deve ancora subire le angherie dell’Alpha Elite. Dopo essere stata sospesa dalla scuola, la ragazza passa un periodo in un monastero, dove Miyagi le insegna il karate. Julie, completamente rinata grazie agli insegnamenti del maestro, torna a scuola e riesce finalmente a sconfiggere gli Alpha Elite, che avevano preso di mira Eric.

The Karate Kid - La leggenda continua (2010)

Titolo originale: The Karate Kid

Regia: Harald Zwart

Sceneggiatura: Christopher Murphey

Durata: 140 minuti

Nel 2010, Sony scelse di riportare in auge il franchise Karate Kid con un remake. Trama, personaggi e ambientazione differiscono da quelli dei capitoli originali. Anche la disciplina protagonista del film cambia: al posto del karate, infatti, viene utilizzato il kung fu.

La storia parla di Dre Parker, ragazzino di Detroit trasferitosi in Cina con la madre. Qui, il giovane inizia a stringere amicizia con la compagna di classe Mei Ying, ma anche a scontrarsi con il bullo Cheng. Dopo l’ennesima aggressione subita, Dre viene salvato da Mr. Han, l’addetto alla manutenzione del suo condominio, che si scopre essere un maestro di kung fu.

Per cercare di placare gli animi, Dre e Han cercano di parlare con il maestro di arti marziali di Cheng, che obbliga Dre a partecipare a un torneo. Per tutta la durata dell’addestramento, però, il giovane protagonista sarà lasciato in pace dei bulli. A quel punto, Han inizia ad allenare il suo nuovo pupillo.

Nonostante la promessa, Dre viene attaccato pesantemente da alcuni ragazzi rivali durante il periodo dell'allenamento, e non sembra essere in grado di partecipare alla competizione. Grazie alla pratica di medicina alternativa nota come coppettazione, però, il giovane riesce a rimettersi in piedi, a sfidare Cheng e vincere il torneo.

Serie animate

The Karate Kid (1989)

Sull’onda del successo della trilogia originale, nel 1989 DiC Entertainment, Saban Entertainment e Columbia Pictures decisero di creare una serie animata di Karate Kid. I 65 episodi previsti inizialmente furono ridotti in seguito a 13. I personaggi principali, Daniel e il maestro Miyagi, non erano più impegnati in tornei di arti marziali, ma andavano in giro per il mondo alla ricerca di una reliquia con poteri magici scomparsa da Okinawa.

La coppia, aiutata dalla giovane Taki Tamurai, era al centro di numerose avventure che vedevano il karate come mezzo per uscire fuori dai guai. Questi i titoli degli episodi:

  • My Brother's Keeper
  • The Greatest Victory
  • The Homecoming
  • The Tomorrow Man
  • All the World His Stage
  • The Paper Hero
  • Over the Rainbow
  • The Return of the Shrine
  • Walkabout
  • East Meets West
  • The Hunt
  • The Gray Ghosts
  • A Little World of His Own

Spin-off

Cobra Kai (2018)

Lawrence contro LaRusso, la sfida infinita. Ambientato 34 anni dopo gli eventi del primo Karate Kid, lo spin-off Cobra Kai racconta ancora una volta le gesta dei due combattenti che hanno dato vita al film del 1984. Questa volta, però, l’attenzione è su Johnny. Gli anni d’oro della scuola superiore, per lui, sono finiti da un bel pezzo: l’ex campione del dojo Cobra Kai vive una vita decisamente poco elettrizzante, fatta di espedienti. Al contrario, il suo avversario di sempre, Daniel, ha saputo costruirsi una carriera come venditore d’auto.

Il destino, però, farà di nuovo incontrare i due. LaRusso, infatti, assume presso la sua attività Robby, trasmettendogli gli insegnamenti del maestro Miyagi. Daniel non sa, però, che il ragazzo è il figlio di Johnny. Allo stesso tempo, però, Johnny cerca di rimettere in sesto il suo dojo, proponendosi come il maestro di una nuova generazione di ragazzini ansiosi di imparare le arti marziali, tra cui spicca il giovane Miguel Diaz.

Il fascino dello spin-off Cobra Kai è derivato soprattutto dalla presenza dei due attori protagonisti del film del 1984. Ralph Macchio, infatti, figura ancora una volta nei panni di Daniel, mentre William Zabka torna a essere Johnny Lawrence.

Pubblicata nel 2018, la serie è tutta basata sulla rivalità tra Johhny e Daniel. Lo show, peraltro, ha avuto un buon riscontro di pubblico, ed è stato rinnovato per una seconda stagione, rilasciata ad aprile 2019.

Videogiochi

The Karate Kid e The Karate Kid Part II (1987)

La fine degli anni ’80, in ambito videoludico, coincide con il culmine dello sviluppo dei cosiddetti tie-in, ovvero videogiochi ispirati a film particolarmente famosi e rilasciati a breve distanza dall’uscita delle pellicole nelle sale. A questa dinamica non si è sottratta nemmeno la saga di Daniel LaRusso, che nel 1987 è stata protagonista con i videogiochi The Karate Kid e The Karate Kid Part II.

Disponibile su NES (Nintendo Entertainment System), The Karate Kid è stato sviluppato da Atlus e si concentrava sugli avvenimenti dei primi due film. L’inizio del gioco era dedicato al torneo All Valley, protagonista centrale della prima pellicola. In questa fase, il gioco si presentava come un classico picchiaduro. I tre livelli successivi, invece, coprivano le vicende di Karate Kid II - La storia continua..., con il titolo che virava verso il gameplay tipico dei beat’em up a scorrimento orizzontale.

The Karate Kid Part II, rilasciato lo stesso anno su Amiga e Atari ST, era invece un picchiaduro che si limitava a riprendere alcuni combattimenti iconici della seconda parte della trilogia cinematografica. Tra uno scontro e l’altro venivano proposti minigiochi ispirati agli avvenimenti del film.

Una sequenza di Per vincere domani - The Karate Kid HDColumbia Pictures

Siete dei fan della prima ora di Karate Kid? State seguendo lo spin-off Cobra Kai?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.