FOX

Steven Seagal è stato considerato per il ruolo di Batman, in passato

di - | aggiornato

Lo ha rivelato lo sceneggiatore Sam Hamm: era il 1988, Tim Burton e Warner Bros stavano cercando il loro primo Uomo Pipistrello e spuntò il nome di Steven Seagal. Ecco come sono andati i fatti.

Un primo piano di Steven Seagal Getty Images

77 condivisioni 0 commenti

Condividi

Riuscite ad immaginare quel "bisteccone" di Steven Seagal dietro la maschera iconica di Batman? Sarebbe potuto accadere davvero. Lo ha rivelato Sam Hamm, lo sceneggiatore che nel 1989 ha scritto con Warren Skaaren il Batman di Tim Burton.

I fatti risalgono alla fine degli anni '80: Warner Bros. ha avviato i casting per la ricerca dell'attore che dovrà interpretare l'Uomo Pipistrello. Vengono fatti i nomi di Mel Gibson, Kevin Costner, Charlie Sheen, Tom Selleck, Bill Murray, Harrison Ford e Dennis Quaid. Nessuno di questi convince Burton o è disponibile.

Warner spinge per un "action hero": sono proposti Pierce Brosnan e persino Willem Dafoe. Entrambi rifiutano. Burton vorrebbe uno sconosciuto Ray Liotta, notato nel cast di Qualcosa di travolgente di Jonathan Demme: lo contatta, ci parla, ma lui rinuncia. Una decisione di cui si pentirà amaramente in futuro.

La produzione è in stallo e qui spunta Steven Seagal. "C'erano molte persone alla Warner che volevano come protagonista una star del cinema d'azione. Volevano Batman, non volevano un Bruce Wayne", ha raccontato Hamm in un'intervista a Syfy.

Steven Seagal poteva davvero essere Batman

Hamm racconta senza peli sulla lingua la sua idea di Batman e ciò che accadde con Seagal.

Devi far funzionare Bruce Wayne, perché Batman sarà, per la maggior parte del tempo, il suo stuntman o qualcuno che correrà in giro con addosso un costume improbabile. Non c'è bisogno di avere l'esperienza nelle arti marziali di, ad esempio, Steven Seagal o di qualcuno come lui, perché tutte questo tipo di cose puoi fingerle. Seagal era una delle persone che ci è stata suggerita.

Steven Seagal brandisce una spada nel film NicoHDWarner Bros.
Steven Seagal ai tempi di Nico

In quel periodo, Seagal aveva appena cominciato la carriera ad Hollywood. Nel 1988 era uscito Nico, di lì a poco sarebbe toccato a Duro da uccidere. Tuttavia Seagal, spiega Hamm, non ha mai sostenuto un provino per la parte di Batman.

Che ci crediate o no, Steven era apparso sulla scena da poco e la gente pensava 'Porca vacca, questo tizio è uno tosto, potrebbe essere Batman'. Non credo che Steven sia mai arrivato al punto di essere pronto per questo. È stato solo uno dei nomi che sono stati lanciati.

L'arrivo di Michael Keaton

È stato il produttore Jon Peters l'uomo chiave per arrivare a Michael Keaton: Peters era rimasto impressionato dalla performance dell'attore in Fuori dal tunnel di Glenn Gordon Caron, nel quale Keaton interpretava un agente immobiliare cocainomane accecato dal successo. Burton lo aveva già diretto in Beetlejuice, per cui acconsentì subito alla proposta. Ne furono meno felici i fan dei fumetti, ancora legati alla versione televisiva degli anni '60 con Adam West e scettici su Keaton perché protagonista di "semplici" commedie come Night Shift - Turno di notte e Mister mamma: vennero inviate 50mila lettere agli uffici della Warner Bros. per protestare contro l'apparente miscasting.

Un'immagine di Michael Keaton nei panni di BatmanHDWarner Bros.
Michael Keaton versione Batman per Tim Burton

Hamm e Burton, tuttavia, si misero subito al lavoro per cucire il personaggio addosso a Keaton. Lo spiega Hamm: la loro storia è iniziata pensando ad un Bruce Wayne alle prese con un'ipotetica "vita normale".

È il modo in cui abbiamo lavorato: qualcosa di davvero spiacevole è successo molto tempo fa e Bruce Wayne è un ragazzo che ha preso una sorta di decisione folle riguardo la sua carriera. Wayne è ricco e ha tante proprietà, ma apparentemente non ha una figura autorevole di riferimento nella sua vita, a parte Alfred. Per quel che ne sanno tutti, la persona che ha cresciuto Bruce Wayne è stato il suo maggiordomo. Quindi, se il maggiordomo gli dicesse: 'Maestro Bruce, tutto ciò è pazzesco, non puoi metterti un costume addosso e andare a combattere il crimine', Bruce potrebbe semplicemente rispondergli: 'Alfred, sei licenziato. Troverò un altro maggiordomo'. Bruce non aveva alcun tipo di influenza costante, qualcuno che gli dicesse: 'Devi superare questa cosa. Devi lasciarti tutto alle spalle e trovare qualcosa di produttivo da fare nella tua vita'. È stato in grado di curare da solo la sua ferita nel corso di tutti questi anni.

Michael Keaton ha incarnato alla perfezione questo spirito intenso e malinconico, spalleggiato dallo strepitoso Joker di Jack Nicholson. Ora che Robert Pattinson è stato confermato come il Batman del futuro, vi appare ancora più improbabile l'immagine di Steven Seagal nei panni del supereroe mega-accessoriato che protegge la sua Gotham City dal crimine?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.