FOX

Breaking Bad, è in arrivo una reunion per Bryan Cranston e Aaron Paul?

di - | aggiornato

Gli attori protagonisti dello show AMC pubblicano nello stesso istante un tweet misterioso: è in arrivo una reunion nel film di Breaking Bad, o si tratta di un altro progetto?

Walter White e Jesse Pinkman, protagonisti di Breaking Bad AMC

25 condivisioni 0 commenti

Condividi

Come far andare su di giri i fan di Breaking Bad? La risposta di Bryan Cranston e Aaron Paul a questa domanda è semplice: scrivere dei tweet criptici. Gli attori, che nella serie AMC interpretavano le figure cardine di Walter e Jesse, hanno infatti pubblicato sui loro account ufficiali la stessa foto e lo stesso commento alla stessa ora:

Capire a cosa si riferisca quel “Soon”, tradotto in “Presto” in italiano, è impresa piuttosto complessa. Anche la foto, di per sé, non sembra avere connotazioni particolari. Si tratta di un primo piano di due asini. A meno che non si stia indicando un nuovo veicolo di distribuzione della droga, come sottolinea ironicamente Slashfilm, è difficile carpire altri significati nascosti.

La faccenda, se possibile, si è fatta ancora più intricata quando è entrato in scena Peter Gould, showrunner di Better Call Saul e parte del team di produzione dello stesso Breaking Bad. Riprendendo il tweet di Paul, Gould ha voluto dire la sua utilizzando, se possibile, toni ancora più criptici:

Non vedo l’ora.

Ipotesi misteriose su un film misterioso

I due tweet di Cranston e Paul hanno comprensibilmente scatenato teorie e riflessioni. Collider, ad esempio, ipotizza che i messaggi misteriosi dei due attori possano riferirsi al film di Breaking Bad. Sul progetto, al momento, sembra vigere il più assoluto riserbo. È noto che la pellicola sarà un sequel e si concentrerà sulle avventure di Jesse, ma l’intervento di Bryan Cranston sembra sparigliare le carte in tavola. Che sia previsto un flashback con protagonista Walter?

Considerato il finale della serie AMC, l’ipotesi della sequenza retrospettiva sembra essere l’unica percorribile. Nel novembre 2018, in effetti, lo stesso Cranston era stato piuttosto chiaro riguardo al destino del suo personaggio, che secondo l’attore era da considerarsi definitivamente morto. Allo stesso tempo, IndieWire sottolinea che in passato Cranston si era detto favorevole invece a un film tutto incentrato su Jesse, finalmente capace di rompere le catene del passato e scoprire una nuova vita. Scendendo su un piano più pratico, è anche vero che il "presto" dei due tweet potrebbe semplicemente indicare che l'arrivo del film è vicino.

In alternativa, i due messaggi potrebbero rifarsi alla quinta stagione di Better Call Saul, che arriverà nel 2020. Durante il Comic-Con 2018 di San Diego il creatore di Breaking Bad, Vince Gilligan, aveva confermato l’assenza di Walter e Jesse dalla stagione 4 dello spin-off, senza però eliminare del tutto l’ipotesi di un ritorno della coppia in un futuro non meglio precisato.

La terza opzione, secondo Collider, è che si tratti semplicemente di una classica "trollata", un modo per far andare in sollucchero i fan senza però riferirsi a qualcosa di concreto.

Le due figure simbolo di Breaking Bad, Jesse e WalterHDAMC

Secondo voi qual è il messaggio segreto dei due tweet di Bryan Cranston e Aaron Paul?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.