FOX

Kevin Feige spiega perché Spider-Man: Far From Home chiude l'Infinity Saga

di - | aggiornato

La Fase 3 e l'Infinity Saga si concluderanno ufficialmente con l'uscita di Spider-Man: Far From Home. Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios spiega le ragioni di questa scelta.

24 condivisioni 1 commento

Condividi

Quando lo scorso aprile, a poche ore dal debutto di Avengers: Endgame nelle sale, Kevin Feige ha annunciato che quest'ultimo non avrebbe concluso la Fase 3 del MCU in molti sono rimasti sorpresi. Il successivo Spider-Man: Far From Home sembrava molto più adatto a un rilancio del franchise, dopo la sconfitta definitiva di Thanos, ma a sorpresa gli Studios hanno scelto proprio Peter Parker per chiudere l'Infinity Saga, il primo grande arco narrativo di questo universo cinematografico. Dopo aver visto Avengers: Endgame, il secondo trailer della pellicola dedicata all'Uomo Ragno ha chiarito ancora di più la situazione, presentandoci un eroe alle prese con le conseguenze del film precedente.

Proprio in merito a questa questione è intervenuto nuovamente Kevin Feige, presidente dei Marvel Studios, che nell'intervista che vedete qui sopra ha raccontato qualche dettaglio in più sul processo di creazione della nuova avventura di Peter e su come abbia assunto l'importante compito di chiudere la Fase 3. Il produttore ha spiegato come in realtà fosse concepito fin dall'inizio per essere il culmine dell'Infinity Saga, insieme agli ultimi due film sugli Avengers. Di seguito le sue dichiarazioni:

Abbiamo lavorato per tanti anni su Infinity War ed Endgame e Spider-Man: Far From Home. Questi film erano il culmine dell'Infinity Saga del MCU. E mentre lavoravamo su Endgame ci siamo resi conto che il vero finale dell'intera Infinity Saga, il film finale della Fase 3, doveva essere Spider-Man: Far From Home perché - SPOILER - perdiamo Tony Stark alla fine di Endgame.

Tom Holland nei panni di Peter Parker in Spider-Man: Far From HomeSony Picutres Entertainment/Marvel Studios

Kevin Feige prosegue così:

Il rapporto tra Peter Parker e Tony Stark è così speciale nei cinque film in cui Tom Holland ha interpretato Spider-Man nel MCU che avevamo bisogno di vedere dove andasse a finire e vedere come Spider-Man riesca a uscire dall'ombra del suo mentore, Tony Stark, e diventare il vero eroe che è sempre stato destinato a essere. Per questa ragione Endgame e Spider-Man: Far From Home sono essenzialmente due parti della stessa storia e non è finita fino a che non arriva Spider-Man: Far From Home.

Sembra quindi che, come già suggerito dai trailer, il rapporto tra Peter Parker e Tony Stark avrà un ruolo davvero centrale in questa nuova avventura. Resta comunque quasi incredibile, per chi ha seguito il Marvel Cinematic Universe dall'inizio, pensare che il ruolo di chiudere il più grande arco narrativo tocchi a Spider-Man, un personaggio che per anni si credeva non sarebbe mai comparso nel franchise.

Vi ricordiamo che Spider-Man: Far From Home, diretto da Jon Watts, arriverà nelle sale italiane il prossimo 10 luglio.

Via ComicBook

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.