FOX

PlayStation 5 dirà addio alle schermate di caricamento

di -

Con un nuovo brevetto, Sony pone l'accento sulla volontà di cancellare i caricamenti con la sua prossima PlayStation 5: la nuova console lavorerà in modo da evitare i tempi di attesa.

Un'immagine dallo stand PlayStation al Tokyo Game Show Getty Images

1 commento

Condividi

Il futuro dei videogiochi, secondo PlayStation 5, passerà per l'addio ai tempi di caricamento. Lo ha reso indirettamente noto Sony con il deposito di un nuovo brevetto per la sua futura console, che le consentirà di caricare le nuove aree di gioco mentre state esplorando quelle precedenti – dicendo così addio alle tradizionali schermate di attesa.

Nel brevetto, Sony fa riferimento a un sistema che carica in modo dinamico il software di gioco, consentendo un gameplay scorrevole. All'infuori dei termini tecnici riferiti nel documento, significa che la console sarà in grado di rilevare i movimenti del giocatore e, in base alla direzione della mappa verso cui si starà spostando, caricare in background i prossimi contenuti, che rimarranno nella memoria in attesa di essere mostrati al momento giusto.

Il logo del marchio PlayStationHDSony
Per ora, Sony non ha ancora confermato ufficialmente che la sua nuova console si chiamerà PlayStation 5

Il susseguirsi di questi caricamenti in background consentirà di evitare di ritrovarsi di fronte a schermate di interruzione o ad animazioni di transizione, che richiedono solitamente di attendere qualche istante prima che venga mostrato lo scenario successivo.

Già in precedenza, Sony aveva fatto sapere di essere intenzionata a lavorare per rendere i tempi di caricamento un ricordo: la sua PS5 monterà infatti un SSD al posto dei più tradizionali hard disk. Questo le consentirà di caricare i contenuti molto più velocemente che in passato, come mostrò un video che mise di fronte le performance di Marvel's Spider-Man su PS4 Pro e sull'hardware della futura PlayStation 5.

Mark Cerny, autore di PS4, PS Vita e della futura PlayStation 5Getty Images
Mark Cerny, lead architect per la progettazione di PlayStation 5

Nel corso dell'E3 2019, è stato confermato che anche Xbox Scarlett, la futura concorrente di PlayStation 5, monterà un SSD. Anche Microsoft ritiene, quindi, che sia importante garantire ai giocatori della prossima generazione uno standard che porterà all'addio ai tempi di caricamento.

PlayStation 5 non ha ancora una data d'esordio né un nome ufficiale, ma sappiamo che arriverà dopo aprile 2020. Rimaniamo in attesa di ulteriori novità sulla console da parte di Sony, che ne ha affidato l'ideazione a Mark Cerny, già progettista della vendutissima PlayStation 4.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.