FoxCrime

Kevin Spacey: ritirata una causa civile, ma la vicenda legale continua

di - | aggiornato

Uno degli uomini che hanno accusato Kevin Spacey di molestie sessuali ha ritirato la causa civile contro l'attore, ma la vicenda legale continua sul piano penale.

Kevin Spacey in tribunale Getty Images

0 commenti

Condividi

La vicenda delle accuse di molestie sessuali che ha travolto Kevin Spacey torna sotto ai riflettori. Una delle presunte vittime dell'attore, il figlio della giornalista e conduttrice televisiva Heather Unruh, ha ritirato la causa civile intentata lo scorso giugno contro la ex star di House of Cards.

Come scrive il Los Angeles Times (L.A. Times), la decisione è stata comunicata via mail alla Nantucket Superior Court dall'avvocato del giovane, Mitchell Garabedian. Il legale ha specificato che si è trattato di una scelta volontaria da parte del suo assistito, ma non ha spiegato le motivazioni che lo hanno portato a prenderla e ha dichiarato di non avere ulteriori commenti.

La causa è stata archiviata "con pregiudizio", definizione che indica che non potrà più essere ripresentata.

La notizia segna un punto in favore di Spacey, ma non chiude la questione con il giovane accusatore. Infatti, il procedimento penale continua. Tuttavia, secondo un esperto consultato dal L.A. Times, l'ex pubblico ministero dell'ufficio del procuratore distrettuale del Suffolk, William Korman, è probabile che l'accaduto avrà delle conseguenze.

Secondo l'uomo, il ritiro repentino della causa potrebbe significare che è stato raggiunto un accordo privato e che la presunta vittima potrebbe smettere di collaborare con l'accusa.

D'altra parte, un secondo esperto, l'ex procuratore distrettuale David Yannetti, diventato avvocato penale difensore a Boston, non esclude che la decisione sia dipesa dalla volontà di concentrarsi su un solo fronte. A maggior ragione, per l'approssimarsi dei termini di prescrizione per la causa civile.

Kevin Spacey in tribunaleHDGetty Images
Kevin Spacey deve ancora affrontare il procedimento penale a suo carico nel tribunale di Nantucket

Qualunque sia la ragione, sembra certo che l'udienza prevista per lunedì 8 luglio segnerà uno snodo molto delicato (forse cruciale) nell'intero procedimento. 

Come ricordano il L.A. Times e Vanity Fair, il figlio di Heather Unruh ha accusato Spacey di averlo molestato sessualmente nel 2016, quando aveva 18 anni e lavorava in un bar.

L'attore si è dichiarato innocente e il suo avvocato, Alan Jackson, ha affondato il colpo, affermando che il giovane mente e che una serie di messaggi che lui e la ex star di House of Cards si sono scambiati via cellulare lo dimostrerebbe.

Il problema è che il telefono non si trova più. Il legale della presunta vittima sostiene che il suo assistito lo abbia perso, ma il giudice della Nantucket Superior Court non sembra disposto ad accettare questa versione e ha individuato per l'appunto lunedì 8 luglio come termine ultimo per il giovane e i suoi avvocati per produrlo agli atti. 

L'accusa adempirà la richiesta? Ci sarà un colpo di scena?

Per saperlo, non resta che aspettare. Restate sintonizzati per gli aggiornamenti.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.