[Spoiler!]

La Casa di Carta 4: la nuova stagione è già stata confermata [UPDATE]

di - | aggiornato

Tokyio, Rio, il Professore e tutta la banda di ladri più famosa di Spagna torneranno con un quarto capitolo.

I rapinatori de La casa di carta Netflix

1k condivisioni 14 commenti

Condividi

[Update della Redazione 02/10/2019] Non è mai stata una sorpresa: La Casa di Carta 4 si farà. Anzi, è già stata girata e si trova attualmente in fase di post-produzione.

A confermarlo in un'intervista al quotidiano Cadena 3 è stato uno dei membri del cast, Rodrigo de La Senna (Palermo), che ha anche svelato quando vedremo i nuovi episodi. Se la data di uscita ufficiale de La Casa di Carta 4 non è stata ancora comunicata da Netflix, secondo l'attore il suo debutto è stato fissato al gennaio 2020.

Ma c'è di più. A quanto pare, infatti, la prossima stagione avrebbe un finale che terrà aperte le possibilità di proseguire ancora la storia, con una ipotetica quinta stagione. Questa ultima anticipazione era arrivata in un'intervista rilasciata a El Pais dall'attrice Itziar Ituño (Lisbona).

 

[Articolo originale] La casa di carta 4 si farà. L’annuncio è arrivato dritto dal cast, in visita a Milano per l’anteprima della terza stagione che dal 19 luglio approda su Netflix con un blocco di otto episodi.

Quella che per noi è una novità, per gli attori de La casa di carta (La casa de papel in lingua originale) era già una certezza da qualche settimana e a darne conferma è stata Úrsula Corberó, che nella serie spagnola interpreta Tokyo.

L’attrice ha sottolineato l’enorme successo che La casa di carta ha ottenuto a livello internazionale e da qui è nata l’esigenza di produrre nuove puntate, proseguendo con la trama tramite una terza e adesso anche una futura quarta stagione.

I fan volevano sapere che fine avessero fatto i rapinatori, e noi li abbiamo accontentati.

Attenzione! Possibili spoiler!

Come ricorderete, la seconda stagione de La casa di carta ha visto, dopo ben due capitoli, i nostri rapinatori finalmente lasciare la Zecca di Stato, scappando con il malloppo e un morto sulla coscienza (addio Berlin?). La scena finale, che ritraeva Raquel e il Professore insieme lontano dai pericoli, aveva un che di poetico che avrebbe anche potuto mettere un punto alle peripezie della banda di ladri.

Gli attori de La casa di carta in posa a MilanoHDGetty Images
La casa di carta a Milano

Netflix, invece, ha colto le necessità del pubblico e ha messo in cantiere dei nuovi episodi. Anche l’ideatore della serie, Alex Pina, aveva spiegato che il suo progetto iniziale prevedeva una lunga stagione autoconclusiva, divisa poi in due blocchi, ma a causa della richiesta del pubblico, ha dovuto adattare la storia a dei nuovi capitoli.

È stato complicato trovare un nuovo inizio da dare alla serie, poiché si trattava di una storia conclusa. Per mettere di nuovo in moto la nostra banda di multimilionari sparpagliati in tutto il mondo abbiamo dovuto trovare un elemento emotivo, qualcosa che facesse da potente catalizzatore.

Ma, se la terza stagione è nata per un’esigenza altrui, la quarta invece è già stata confermata per questioni di trama. A sentir parlare la bella interprete di Tokyo, la terza stagione potrebbe infatti lasciare una grande porta aperta che dovrà essere chiusa con un quarto capitolo.

Una gigantografia di Salvator Dalì a Piazza AffariHDGetty Images
Milano incontra La casa di carta

Mentre in Italia la banda di truffatori ha presentato in anteprima La casa di carta 3, le riprese della quarta stagione pare che abbiano preso già il via in Spagna. E così, mentre il cast de La casa di carta ha animato Piazza Affari a Milano con una gigantografia della maschera di Salvador Dalì e l’anteprima dei primi due episodi, Netflix ha diffuso ufficialmente il terzo capitolo le cui riprese sono avvenute in cinque paesi diversi: Spagna, Italia, Regno Unito, Panama e Thailandia.

Siete pronti a una nuova avventura della banda di ladri più famosa di Spagna?

Via: MoviePlayer

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.