FOX

What If...?: Jeffrey Wright voce dell'Osservatore e il cast stellare della serie animata Marvel

di - | aggiornato

Il San Diego Comic-Con 2019 ha regalato ai fan succulente anticipazioni su uno dei prodotti più misteriosi di Disney+: il Bernard Lowe di Westworld sarà la voce narrante dello show, che avrà un ruolo importante nel Marvel Cinematic Universe.

Il poster ufficiale di What If...? presentato al San Diego Comic-Con 2019 Marvel Studios

128 condivisioni 0 commenti

Condividi

Cosa sarebbe successo se Spider-Man si fosse unito ai Fantastici Quattro? E se fosse stata Jane a trovare Mjolnir? O se gli Avengers non fossero mai esistiti? Questi mondi paralleli saranno esplorati da What If...?, la prima serie TV animata targata Marvel. Il progetto, uno show antologico che verrà trasmesso dalla piattaforma streaming Disney+, è stato presentato alla Hall H del San Diego Comic-Con 2019.

La prima notizia importante giunta dall'evento riguarda la voce narrante della serie, ovvero quella di Jeffrey Wright: l'attore, vincitore di un Golden Globe per Angels in America e pluri-candidato agli Emmy per il suo Bernard Lowe in Westworld, sarà Uatu the Watcher, l'Osservatore.

Una foto di Jeffrey Wright alla Hall H del San Diego Comic-Con 2019HDGetty Images
Jeffrey Wright

I Watchers sono personaggi extraterresti creati nei fumetti da Stan Lee e Jack Kirby, apparsi per la prima volta nell'aprile 1963 nel terzo numero dei Fantastici Quattro. Al cinema, è stato James Gunn a presentarli al pubblico in una delle scene post-credit di Guardiani della Galassia Vol. 2, in cui un gruppo di Osservatori ascolta i racconti delle avventure sulla Terra di un astronauta, interpretato dal compianto Lee.

Il fatto che il buon Stan si sia prestato a questo "gioco" ha sollevato molte teorie all'epoca sulla vera identità del suo personaggio: che si trattasse di Uatu, il primo Osservatore fatto apparire da Lee e Kirby nel lontano 1963?

Ipotesi degli appassionati a parte, What If...? ha proprio i Watchers al centro della vicenda: gli Osservatori sono figure che amano "sorvegliare" e presenziare gli eventi più importanti del multiverso Marvel. Nei fumetti questi eventi sono iniziati nel 1977 con "What If Spider-Man Joined the Fantastic Four?" dedicato a Peter Parker, per poi passare a celebri avventure come "What If the Avengers Had Never Been?", "What If Daredevil Had Killed the Kingpin?", "What If Jane Foster Had Found the Hammer of Thor?" e "What If the Punisher's Family Had Not Been Killed?".

La serie TV racconterà quindi i mondi paralleli al Marvel Cinematic Universe: le star dei film live-action saranno tutte presenti e riprenderanno i rispettivi ruoli. Gli episodi, ha spiegato il boss Marvel Kevin Feige, "condurranno gli spettatori in territori inesplorati".

"L'Osservatore – ha detto Wright, come riportato da Deadline – è un essere non terreno che osserva qualunque cosa. Lui veglia sul multiverso e di tanto in tanto può o non può intervenire sulle azioni dei terrestri".

Dai report al Comic-Con, sono emersi anche altri dettagli. Innanzitutto il logo della serie: i font sono quelli di Iron Man, Doctor Strange, Captain America e Black Widow. Poi i rumors sui singoli episodi: come segnalato da Comic Book Movie, che cita le parole di Feige, la prima stagione esplorerà i 23 film della "Infinity Saga" con dei "twist" sorprendenti che ne muteranno gli eventi per come li abbiamo visti al cinema.

Il sito ScreenRant ha aggiunto che il primo episodio potrebbe riguardare Captain America e cosa sarebbe successo se Peggy Carter avesse preso i suoi poteri, lasciando il giovane Steve Rogers come un riformato alla visita di leva ma che combatte ancora al suo fianco, invece di unirsi alla guerra contro i nazisti e il Teschio Rosso utilizzando la tuta da combattimento corazzata creata da Howard Stark.

Gli altri episodi dovrebbero riguardare Ant-Man, Thor, Iron Man (con Ho Yinsen che sarebbe il vero Mandarino), i Guardiani della Galassia (con Yondu che ha lasciato Peter con Ego e ne ha dovuto affrontare le conseguenze) e Black Panther, con Wakanda che conquista il mondo e i ruoli di T'Challa e Killmonger che si invertono.

Michael B. Jordan e Chadwick Boseman si affrontano in una scena del film Black PantherHDDisney/Marvel Studios
Michael B. Jordan e Chadwick Boseman in Black Panther

Quanto allo stile dell'animazione, secondo il sito MCU Exchange potrebbe basarsi sul realismo dei fumetti e sfidare sullo stesso terreno Love, Death & Robots, la sorprendente serie sci-fi Netflix in 18 cortometraggi prodotta da David Fincher e Tim Miller.

Dopo uno sguardo approfondito alle immagini apparse velocemente sullo schermo della Hall H, sono invece emersi due dettagli. Il primo è una specie di zombie che indossa il costume di Captain America, il che ha fatto pensare ad un universo parallelo in cui il Teschio Rosso ha ucciso Rogers: una storyline forse ispirata a Vecchio Logan, il fumetto scritto da Mark Millar e disegnato da Steve McNiven, la stessa coppia d'autori di Civil War.

Il secondo è un'immagine dell'armatura originale di Stark che sembra essere decisamente più vecchia di quella che vista in Iron Man. A ciò si aggiunge un altro indizio: una versione in cui, come abbiamo già accennato per il probabile episodio d'esordio, Peggy Carter diventa Captain America. D'altronde il debutto dell'agente come Sentinella della Libertà è avvenuto nei fumetti nel maggio del 2018 con il terzo numero della serie Exiles, affidata a Saladin Ahmed e Javier Rodriguez.

La copertina del terzo numero della serie a fumetti Marvel Exiles con Peggy Carter versione Captain AmericaHDMarvel / Entertainment Weekly
La cover di Exiles 3

Come annunciato da Feige, What If...? debutterà su Disney+ nell'estate del 2021. Che situazione vi piacerebbe gustare in What If...? e quale sottotrama vorreste vedere più di ogni altra?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.