FOX

Avengers: Endgame, gli eroi omaggiano Tony Stark in una scena tagliata

di - | aggiornato

Cos'è successo nei momenti immediatamente successivi alla morte di Tony Stark? Lo rivela una scena extra di Avengers: Endgame appena pubblicata.

Poster di Avengers: Endgame dedicato a Tony Stark Disney/Marvel Studios

134 condivisioni 1 commento

Condividi

Uno dei momenti più toccanti di Avengers: Endgame è stato senza dubbio l'addio a Tony Stark. L'eroe che ha dato il via al Marvel Cinematic Universe con il film Iron Man del 2008 ha chiuso definitivamente il suo arco narrativo, ha imparato a superare il proprio egoismo e si è sacrificato usando le Gemme dell'Infinito per sconfiggere definitivamente Thanos e salvare così l'universo dalla distruzione. Tra le tante istantanee del film, diventato il maggiore incasso di tutti i tempi, questa sarà probabilmente quella che più lascerà il segno nella cultura popolare. E pensare che all'inizio era molto diversa.

Già poco dopo l'uscita del film, i registi Anthony e Joe Russo hanno rivelato che originariamente Tony Stark non diceva nulla al momento dello schiocco. Qualcosa però non funzionava e così gli autori ebbero l'idea di chiudere il cerchio, facendogli pronunciare una delle più iconiche battute del suo primo film: "Io sono Iron Man". Robert Downey Jr. avrebbe preferito però il silenzio, ritenendolo più efficace per dare il giusto peso alla scena. L'attore è riuscito comunque a fare passare la sua idea per i momenti successivi allo schiocco, dove dice solo un flebile "Ehi, Pep" all'amore della sua vita. Il processo di creazione di quel momento è stato raccontato dagli sceneggiatori del film Christopher Markus e Stephen McFeely:

Questo è il motivo per cui il cinema è la forma d'arte più collaborativa che ci sia. Molte volte quando siamo nella stanza con Anthony e Joe Russo, con Trinh Tran e Kevin Feige [produttori del film n.d.R.] e cerchiamo di fare quadrare la storia tutti insieme. Inoltre, questi attori hanno passato un sacco di tempo con questi personaggi. Quindi Chris e io eravamo felicissimi di scrivere tanti tipi diversi di amorevoli ultime parole per Tony Stark, e lo abbiamo fatto. Robert non è contento di dirle però, chiaro? Robert pensa che - e lo sapeva d'istinto - un tizio che ha parlato e parlato e parlato per tanti, tanti film, quando non parla ti distrugge. E lui lo sapeva e noi non ci sentivamo di consegnare una pagina dove non parlasse. Quindi ha detto: 'Sentite, voglio fare molto meno'. E aveva ragione.

E così, poco dopo lo schiocco vediamo alcuni dei personaggi più cari a Tony come Spider-Man o ovviamente Pepper Potts avvicinarsi a lui per salutarlo un'ultima volta. In una delle versioni del film però questa scena era molto più lunga di quanto mostrato in sala. Dopo il momento dell'ultimo bacio dell'amata infatti, sarebbe toccato agli eroi, tra Guardiani della Galassia, Avengers e Asgardiani rendere omaggio al grande eroe caduto, inginocchiandosi davanti al suo corpo direttamente sul campo di battaglia. La scena è stata resa pubblica il 26 luglio e potete vederla qui sopra.

Al di là delle emozioni, questa sequenza mostra un dettaglio fondamentale per il futuro del Marvel Cinematic Universe. Si può infatti notare come Gamora si allontani dal campo di battaglia, confermando che l'eroina è ancora viva. Essendo ancora legata a Thanos in maniera piuttosto ambigua infatti, non era chiaro se lo schiocco di dita di Tony Stark avesse colpito anche lei insieme al Titano e al suo esercito. Ora sappiamo che è sopravvissuta e che la reincontreremo quasi sicuramente in Guardiani della Galassia Vol. 3.

Ma perché quindi questo momento così emozionante (e significativo a livello di trama) è stato rimosso? Lo hanno spiegato Anthony e Joe Russo, svelando che questa scena è stata girata prima che fosse realizzato il funerale di Tony Stark che abbiamo visto nella versione finale. Era quindi ridondante inserirle entrambe e stando ai registi la seconda era decisamente più funzionale.

Avengers: Endgame (2019)

Data uscita in Italia: 24 aprile 2019 voto 8,8

Dopotutto, considerando quanto sia costata quella breve sequenza sarebbe stato un vero peccato "sprecarla" tagliandola in fase di montaggio. I fratelli Russo hanno infatti svelato che, considerando i cachet di tutti gli interpreti dei personaggi presenti al funerale di Tony Stark, da Chris Evans a Tom Holland, passando per Michelle Pfeiffer, Michael Douglas, Samuel L. Jackson, Chris Pratt, Chris Hemsworth e tutti gli altri più importanti volti del MCU, quella scena è probabilmente la più costosa della storia del cinema. Queste le parole di Joe Russo in un'intervista al San Diego Comic-Con 2019:

Ci scherzavamo sopra, ma onestamente potrebbe anche essere vero. È probabilmente la ripresa più costosa della storia del cinema. Ci sono davvero tanti stipendi su quello schermo. Quantomeno è il giorno più costoso di sempre per quanto riguarda le comparse, fatta eccezione per Cleopatra.

Vi piace questa scena tagliata? Tra l'omaggio sul campo di battaglia e quello al funerale, quale avreste preferito vedere nella versione finale di Avengers: Endgame?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.