FOX

Death Stranding: il trailer del Comic-Con presenta il personaggio di Nicolas Winding Refn

di -

Nicolas Winding Refn sarà Heartman in Death Stranding: scopriamolo nel trailer del Comic-Con che ci racconta la peculiare vita del personaggio del nuovo gioco di Hideo Kojima.

0 commenti

Condividi

Nel corso del Comic-Con di San Diego, Hideo Kojima ha mostrato nel dettaglio ai presenti e fan di Death Stranding il personaggio di Heartman, che avrà le fattezze del regista, sceneggiatore e produttore Nicolas Winding Refn. Il trailer, dapprima proiettato solo a porte chiuse, è stato ora pubblicato sui canali ufficiali di PlayStation: potete vederlo in apertura al nostro articolo.

Heartman, un uomo già morto

Nel video è possibile assistere a una sequenza in cui Heartman, il cui cuore va in arresto ogni ventuno minuti, viene rianimato dal suo defibrillatore portatile, in presenza di Sam Porter Bridges (Norman Reedus). Tornato cosciente, l'uomo racconta di essere costretto a vivere la vita ventuno minuti alla volta – motivo per cui si intrattiene con prodotti mediali che non superino questa durata.

Anche nel trailer, come avevano anticipato Kojima e Winding Refn, Heartman ribadisce però che in realtà la vita effettiva gli interessa ormai solo relativamente: quello che vuole è passare quei minuti nell'aldilà per mettersi in cerca della sua famiglia, prima di essere riportato tra i vivi dal defibrillatore. Per questo, si definisce in realtà come un uomo "già morto".

Nicolas Winding Refn in Death StrandingHDKojima Productions
Nicolas Winding Refn sarà Heartman in Death Stranding

In merito alla sua collaborazione con Winding Refn, Kojima ha scritto su Twitter che anche lui si è prestato a una parte in Too Old To Die Young, serie TV firmata proprio dall'autore danese, che il game designer definisce il suo migliore amico:

Il mio migliore amico, Nicolas W. Refn, compare nel mio Death Stranding nei panni di Heartman, mentre io compaio in un cammeo nel suo Too Old To Die Young, nell'episodio 4. È disponibile su Amazon Prime! Se non lo avete ancora visto, vi prego di farlo e di godervelo!

Il mondo diviso di Death Stranding

Ambientato in un distopico domani in cui gli umani non sono stati in grado di andare al di là delle loro differenze e vivono in un mondo così diviso che anche gli Stati Uniti sono solo un ricordo, Death Stranding porrà i giocatori nei panni di Sam, un uomo che affronta l'impervia natura del pianeta colpito da piogge tossiche che hanno effetti devastanti sugli esseri umani.

Nel suo viaggio, Sam avrà però a che fare con le creature arenarie, mostri che emergono dall'oltretomba per trascinare in questa dimensione nuove vittime, e con gruppi umani che hanno trovato nelle divisioni tra le persone la loro via per vivere e sopravvivere nell'illegalità.

Il gioco sarà caratterizzato dal fatto di non avere un game over: in caso di morte del protagonista, ci ritroveremo nell'aldilà nei panni di Sam, chiamati a cercare di tornare in qualche modo tra i vivi. Lo scopo dell'opera, secondo Hideo Kojima, è parlare dei legami tra gli individui: secondo il game designer proprio le "connessioni umane" saranno fondamentali nell'esperienza di gameplay, anche se non è ancora chiaro in che modo questo si tradurrà in meccaniche di gioco.

Tra i membri del cast, oltre a quelli già citati, anche Mads Mikkelsen (Cliff), Lea Seydoux (Fragile), Guillermo del Toro (Deadman), Lindsay Wagner (Amelie), Troy Baker (Higgs), Margaret Qualley (Mama) e Tommie Earl Jenkins (Die-Hardman).

La boxart di Death Stranding presentata al Comic-ConKojima Productions

Death Stranding arriverà esclusivamente su PlayStation 4 il prossimo 8 novembre. Si tratterà del primo gioco della nuova Kojima Productions, dall'addio a Konami e alla saga Metal Gear.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.