FOX

Cina, tingono di verde le rocce di una miniera per superare i controlli ambientali

di - | aggiornato

Un'azienda cinese ha provato a evitare le sensazioni del governo colorando di verde dei cumuli di macerie: i responsabili sono stati sospesi dalle autorità.

Cina: macerie tinte di verde Weibo

20 condivisioni 0 commenti

Condividi

Un’azienda cinese ha tentato di aggirare i controlli ambientali architettando un escamotage senza precedenti. Siamo nella contea di Xintai e l’azienda in questione è la Changsheng Rock Material Factory.

Si tratta di un'impresa che si occupa di scavi, evidentemente non regolarissimi. Per evitare le ispezioni, infatti, hanno pensato di colorare di verde le rocce usando uno spray. Il verde è servito a coprire pietre e macerie, creando l’illusione di un prato verdeggiante.

Almeno questo era l’intento degli autori del fatto, che speravano di rendere confuse le foto scattate dai satelliti. Secondo un conducente di camion attivo nell’area, gli operai del sito minerario avevano iniziato a tingere le rocce nel 2018 per ordine dei responsabili aziendali.

Ebbene, il trucco non è servito a molto e la settimana scorsa l’azienda è stata smascherata. Secondo il sito Global News che ha diffuso la notizia, il Governo avrebbe bloccato i lavori del la Changsheng Rock Material Factory, sospeso i responsabili del misfatto e concesso un mese di tempo per rimuovere le macerie colorate di verde.

Sembra, però, che l’azienda non stia rispettando le ingiunzioni governative. Alcuni testimoni del posto hanno dichiarato che i lavori continuano e gli operai sono impegnati a scavare come sempre.

Nel frattempo, la direzione della fabbrica ha fatto sapere di aver ricevuto un certificato di valutazione ambientale, che un funzionario del governo ha negato di aver rilasciato.

Insomma, il trucco è stato svelato ma niente sembra essere cambiato. Il sindaco di Xintai, però, ha commentato  la vicenda senza mezzi termini, dichiarando che la Changsheng Rock Material Factory è una compagnia priva di coscienza.

In realtà, negli ultimi anni il governo cinese sta tentando di mettere un freno all’inquinamento ambientale con una serie di norme mirate e con ispezioni a sorpresa nelle aziende. Nel 2018, infatti, più di 42mila persone sono state accusate di reati ambientali.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.