FOX

George R.R. Martin: il finale liberatorio di Game of Thrones e la lunga attesa per i libri

di - | aggiornato

George R.R. Martin ha rivelato che ha vissuto il finale di Game of Thrones come una liberazione, ma non ha fornito indizi su una eventuale data di uscita dei suoi libri. Lo scrittore ha anche anticipato che non tutto è stato svelato...

George R.R. Martin alla première di GoT Getty Images

27 condivisioni 1 commento

Condividi

Sembra incredibile, ma sono già trascorsi 3 mesi dalla fine di Game of Thrones. Dopo una interminabile attesa, l'ultima stagione è letteralmente volata via. Tuttavia, continua a fare parlare. Non solo i fan, soprattutto quelli arrabbiati (eufemismo) per come D.B. Weiss e David Benioff hanno concluso la storia. Ma anche George R.R. Martin.

Qualche tempo fa, l'autore delle Cronache del ghiaccio e del fuoco ha dichiarato che le (feroci) critiche al finale della serie non cambieranno i suoi libri. E nei giorni scorsi, lo ha ribadito in una lunga intervista a The Guardian:

[La fine di Game of Thrones, n.d.r.] non influenzerà [i romanzi, n.d.r.]. Non cambia nulla. Come dice Rick Nelson in Garden Party, una delle mie canzoni preferite, non puoi accontentare tutti, quindi devi accontentare te stesso.

Ma prima ancora, lo scrittore ha rivelato di avere un rapporto di odio e amore con la serie HBO:

Penso che non abbia avuto un buon effetto su di me. Il fatto che avrebbe dovuto farmi andare più veloce, invece mi ha rallentato. Ogni giorno mi sedevo a scrivere e anche se avevo una buona giornata - e una buona giornata per me sono 3 o 4 pagine - mi sentivo malissimo, perché pensavo: 'Oddio, devo finire il libro. Ho scritto solo 4 pagine, quando avrei dovuto scriverne 40'.

GRRM ha affermato che la conclusione di GoT lo ha sgravato di un fardello molto ingombrante:

Il fatto che la serie sia finita è liberatorio, perché adesso vado al mio ritmo. Ho giornate belle e giornate brutte, ma lo stress è molto meno. Anche se c'è ancora.

Manco a dirlo, l'autore si è ben guardato dal fornire indizi circa una eventuale data di uscita di The Winds of Winter. Piuttosto, in una precedente intervista, ha procrastinato ulteriormente quella di A Dream of Spring, dicendo che inizierà a scrivere l'ultimo capitolo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco dopo il quarto volume del ciclo Il cavaliere dei Sette Regni (su Ser Duncan l'Alto e Aegon V Targaryen).

Una (non) notizia non propriamente rassicurante per il suo pubblico di appassionati, che sembra destinato ad attendere ancora a lungo (...) l'epilogo delle vicende di Jon Snow (sempre che la storia dei libri prenda la stessa direzione di quella della serie), Daenerys Targaryen, Tyrion Lannister e tutta la compagnia.

E a questo proposito, giusto per soffiare sul fuoco, lo scrittore ha dichiarato che non tutto è stato svelato:

[I fan hanno le loro teorie, n.d.r.], alcune delle quali sono giuste e altre sbagliate. Scopriranno come stanno le cose, quando finirò i libri.

Quindi, no: Game of Thrones non è davvero finito. Per tutti coloro che non hanno amato la conclusione della serie HBO, esiste la possibilità di riavvolgere la storia. E pure di parecchio. 

Certo, c'è solo un piccolo dettaglio. George R.R. Martin deve finire The Winds of Winter e A Dream of Spring. 

E la domanda è: li finirà?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.