FOX

Game of Thrones 8: la scena finale di Jon e Daenerys ha richiesto 3 settimane di riprese

di - | aggiornato

Impegnativa e faticosa a livello fisico ed emotivo. Kit Harington ha rivelato che girare la scena finale di Jon e Daenerys ha richiesto un grande sforzo agli attori e alla troupe e... molto tempo.

10 condivisioni 0 commenti

Condividi

Gli Emmy Awards 2019 si avvicinano e i riflettori si accendono sulle serie e i loro interpreti in lizza per uno o più premi. Ovviamente, all'appello non manca Game of Thrones, che con 32 nomination si presenta all'appuntamento del 23 settembre da grande protagonista.

Dopo che il regista Miguel Sapochnik ha parlato del plot twist di Arya in The Long Night, stavolta è stato Kit Harington a raccontare della scena finale di Jon e Daenerys nella stagione 8.

In una intervista a The Hollywood Reporter (THR), l'attore britannico ha rivelato che ha richiesto 3 settimane di riprese:

Essenzialmente, era una pagina e mezza di dialogo e abbiamo impiegato 3 settimane a girarla. Volevano riprendere da ogni angolo immaginabile, in ogni modo, per essere sicuri di realizzare [la scena, n.d.r.] come volevano.

Kit ha spiegato che è stato molto impegnativo:

Quando giri la stessa scena per due settimane ed è una pagina e mezza, diventa un lungo esercizio di concentrazione. Devi ricordare l'energia che ci metti, ogni giorno, e assicurarti che sia coerente. Una scena così carica di emozioni è stata tanto per tutti: per me, per Emilia e per la troupe. È stata faticosa. È stata una delle cose più difficili che abbiamo girato.

Facendo un passo indietro, l'attore ha detto che scoprire cosa sarebbe accaduto a Jon e Daenerys lo ha scioccato:

Ho pensato: 'C****!'. È stato un momento dirompente. Sono rimasto completamente sorpreso, anche se è possibile vedere la strada che porta a quel punto nel corso della stagione. E lo stesso vale per le due precedenti, se uno si ferma a guardare indietro. Ma nonostante ciò, per me è stato comunque un grande shock.

D'altra parte, il Re del Nord e legittimo erede del Trono di Spade non avrebbe potuto agire diversamente:

È stato detto tempo fa e io sono d'accordo: Game of Thrones è una storia di famiglie disfunzionali. Riguarda madri, fratelli e sorelle, ma anche quanto può contare il sangue nelle decisioni. È questa la scelta ultima di Jon. È di fronte a qualcuno che ama in modo romantico, cui è legato, ma la sua lealtà è per la gente e il mondo in cui affondano le sue radici, per le persone che lo hanno cresciuto. [...] Alla fine, per Jon è qualcosa che va oltre l'onore. È la sua famiglia.

Kit ha spiegato che la trasformazione della Madre dei Draghi è stato un aut aut per Jon, un vero e proprio punto di non ritorno, che l'ha portato a fare quello che ha fatto:

[Jon, n.d.r.] prende la sua decisione quando Daenerys lo obbliga a scegliere tra lei e la sua famiglia. Essenzialmente, vede la questione come o Daenerys o Sansa e Arya e questo gli fa prendere la sua decisione. Sceglie il sangue... l'altro suo sangue. Sceglie la gente con cui è cresciuto, in mezzo alla quale ha le sue radici. Sceglie il Nord. Ecco per chi è la sua lealtà, alla fine.

GoT 8: la scena finale di Jon e DaenerysHDHBO
La scena della scelta di Jon e della morte di Daenerys in GoT 8 è stata molto difficile da girare

Il profondo, radicato sistema di valori del Re del Nord ha segnato la strada del giovane. Ancora una volta. Ancora una volta con una persona amata, come già in passato con Ygritte:

È quel conflitto terribile che si presenta nelle relazioni: 'Resto o vado?'. Ci siamo passati tutti, a un certo punto... eccetto per il fatto che, in questo caso, c'era di mezzo un pugnale. La posta era ancora più alta. Ma è questo il significato che ho dato: 'Lascio la donna che amo?'. È lo stesso genere di situazione che si è verificata tra Jon e Ygritte all'inizio della serie: tradire la persona amata per un bene più grande.

Una scelta tragica e drammatica per l'ex Bastardo di Grande Inverno e una decisione controversa e molto (molto) criticata da parte degli sceneggiatori, che ancora fa discutere (e arrabbiare) i fan della serie.

Ma del resto, era impossibile che il finale di Game of Thrones mettesse tutti d'accordo. E questa è l'unica certezza.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.