FOX

Jurassic Park e oltre: tutti i libri, film e serie della saga (e l'ordine in cui guardarli)

di - | aggiornato

Film, videogame, serie a fumetti, giocattoli: il mondo di Jurassic Park e Jurassic World in una guida completa.

Una scena del primo Jurassic Park Universal Pictures

10 condivisioni 0 commenti

Condividi

Esiste un prima e dopo nella fantascienza cinematografica e la stessa cosa può dirsi a proposito degli effetti speciali utilizzati sul grande schermo. Lo spartiacque è un titolo, un successo planetario legato al nome di Steven Spielberg: Jurassic Park, sci-fi monstre che riporta in vita creature estinte da più di 65 milioni di anni per farne un'attrazione fantasmagorica. Un progetto - che vede coinvolta la InGen, società di bioingegneria - che definire ambizioso sarebbe riduttivo e che, accompagnato da diverse ombre in fase realizzativa, non potrà che finire in tragedia. 

La saga giurassica, prima che al cinema, ha legato il suo nome alla narrativa moderna e al genio di Michael Crichton. Sua l'intuizione di fondere avventura e fantascienza in un romanzo survival capace di gettare insieme nella mischia esseri umani e animali preistorici senza per questo perdere in credibilità, anzi alimentando addirittura negli ambienti accademici il dibattito sulla clonazione (che però resterà soltanto un'affascinante chimera).

Da quel best-seller fitto di teorie e fughe verso la salvezza Spielberg ne ha tratto un autentico capolavoro, di cui trovate un esauriente approfondimento QUI. Il fascino di Jurassic Park non si è esaurito col primo film. Anzi. Nel corso degli anni '90 è esplosa una vera e propria dino-mania (adolescenti desiderosi di diventare paleontologi si sono avuti un po' in tutto il mondo) che dal cinema si è propagata ai videogame, ai fumetti, al merchandising (su tutti i giocattoli delle serie Kenner/Hasbro). Una spinta che si è esaurita a partire dal terzo film della saga - un onesto b-movie con qualche spunto interessante ma nulla più - e che ha trovato nuova linfa col reboot del 2015 Jurassic World. Ora, dopo il sequel Il regno distrutto, le nuove generazioni di dino-appassionati attendono con ansia il terzo e ultimo capitolo della nuova trilogia giurassica.

Quello di Jurassic Park è un multiverso che necessita di una guida utile all'orientamento. Se si intende approcciare per la prima volta a T-Rex e soci, da dove cominciare? Oppure, quali sono gli step necessari per un ripassone preistorico? Ecco a voi la risposta:

Romanzi di Jurassic Park

Film di Jurassic Park

Fumetti di Jurassic Park

Videogiochi di Jurassic Park

Una scena del primo Jurassic ParkHDUniversal Pictures

Romanzi di Jurassic Park

Jurassic Park (1990)

Autore: Michael Crichton

Il fanta best-seller da dove tutto ha avuto inizio. Crichton parte in quinta con un incipit thriller e dalle venature horror (un operaio giunto in eli-soccorso ad un ambulatorio sembra essere stato sbranato da una belva), quindi si avventura in considerazioni (para)scientifiche prima di approdare nella riserva naturale più avveniristica al mondo: il Jurassic Park, realizzato dal visionario tycoon John Hammond.

Un parco nato tra luci e (molte) ombre che si trasformerà in un incubo per alcuni visitatori nell'agosto '89. Scandito da 7 iterazioni - che si snodano fra caos e nuovi equilibri -partorite dalla mente di uno dei personaggi, il matematico Ian Malcolm, il romanzo di Crichton colpisce per il livello costante di tensione e per un ritmo sorprendente, costruito attraverso tanto panico e brevi pause riflessive, che spesso fanno luce su alcuni aspetti della vicenda.

Del romanzo di Jurassic Park trovate la recensione QUI.

Il mondo perduto (1995)

Titolo originale: The Lost World

Autore: Michael Crichton

Dopo il successo del primo romanzo, Crichton, com'era preventivabile, torna sul luogo del delitto. Anzi no, perché Il mondo perduto è ambientato su una seconda isola, fino a prima sconosciuta. Si tratta di Isla Sorna, che si scoprirà essere (stata) un vero e proprio laboratorio per la clonazione e produzione su larga scala di dinosauri. A differenza del primo capitolo, qui gli animali hanno dato già vita ad un ecosistema, vista la mancanza di gabbie e recinzioni. È però un ecosistema primordiale che presenta delle anomalie, le cui cause vanno rintracciate in un morbo sorto per colpa dell'alimentazione totalmente scriteriata degli esemplari fin dalla tenera età operata dalla InGen.

In qualche modo, Crichton anticipa la psicosi collettiva della mucca pazza di fine anni '90 e dà vita ad un romanzo se possibile ancora più survival del precedente in cui entrano in gioco anche villain umani (il team di Dodgson). L'effetto déjà-vu è dietro l'angolo ma la lettura è sempre godibilissima.

The Evolution of Claire (2018)

Autore: Tess Sharpe

The Evolution of Claire (Jurassic World) è un romanzo young adult scritto da Tess Sharpe, bbasato sulla trilogia di Jurassic World. È stato pubblicato nel 2018 in concomitanza con l'uscita nelle sale di tutto il mondo di Jurassic World - Il regno distrutto. Si tratta in sostanza di uno spin-off ambientato nel 2004, molto tempo prima dell'apertura del parco a tema Jurassic World, sorto sulle ceneri del precedente di proprietà InGen, che nel romanzo di Crichton finiva per essere bombardato dall'esercito costaricano. The Evolution of Claire narra della matricola universitaria Claire Dearing - al cinema impersonata da Bryce Dallas Howard - durante il suo tirocinio estivo al parco in costruzione.

Film di Jurassic Park

Jurassic Park (1993)

Un po' come per Lo squalo, anche qui i dinosauri, tolto l'incipit thrilling e la stupefacente apparizione del brachiosauro (con tanto di effetto "WOW" da parte sia della dottoressa Sattler che del pubblico), irrompono a racconto inoltrato, terrorizzando sotto il diluvio tropicale.

Jurassic Park è un must della fantascienza che poggia su un sogno ad oggi irrealizzabile: osservare da vicino animali preistorici in carne ed ossa. Un film che, al di là di effetti visivi e robotica applicata al grande schermo, riflette sul lato oscuro della scienza. Nota a parte per un cast corale formato non certo da star, bensì da validissimi attori a dir poco perfetti per i rispettivi ruoli, tutti, da Sam Neill a Jeff Goldblum passando per Laura Dern.

Il mondo perduto - Jurassic Park (1997)

4 anni dopo il successo di Jurassic Park, ecco l'annunciato sequel. Un bis che però si allontana considerevolmente dai fasti del primo nonostante il clamoroso successo al box-office all'epoca dell'uscita nelle sale. La storia si discosta e non poco dal romanzo, col T-Rex che sbarca (letteralmente) a San Diego, seminando il panico in città.

Uno Spielberg svogliato regala comunque alcune scene di livello, a cominciare dall'attacco dei due Tirannosauri al campo base di Malcolm e soci.

Jurassic Park III (2001)

Il poster di Jurassic Park IIIHDUniversal Pictures

La dino-saga continua con un terzo capitolo in tono (assai) minore. Il pretesto per assistere all'ennesima lotta per la salvezza degli umani in un'isola abitata da aberranti creature è quello di un tentativo di salvataggio alla disperata da parte di due genitori, in ansia per il figlio disperso. Dietro menzogna, i due (William H. Macy e Téa Leoni) contattano e ingaggiano il paleontologo Alan Grant, convinto di dover effettuare solo un giro di ricognizione di Isla Sorna a bordo di un jet privato.

Ingannato e stordito, Grant si ritroverà catapultato sull'isola di produzione della InGen, trovandosi subito faccia a faccia col possente e mastodontico Spinosauro, new entry del franchise.

Un po' dalle parti di Jules Verne, tanto Arthur Conan Doyle ma, soprattutto, l'evidente richiamo ai b-movie d'avventura di un tempo (complice anche la durata contenuta). Jurassic Park III offre un'ora e mezza di pura evasione regalando anche qualche momento succulento, vedi la sequenza in cui la spedizione fa il suo ingresso nella sinistra voliera abbandonata.

Jurassic World (2015)

Il parco riapre i battenti. Anzi no, è nuovo di pacca. Non più Park, ma World. Più grande, più ambizioso e, in definitiva, ugualmente destinato al fallimento. A metà tra il rifacimento e il reboot, la pellicola di Colin Trevorrow non fa altro che seguire le orme del primo Spielberg, affidandosi alla stella galattica Chris Pratt, qui nei panni dell'uomo che sussurrava ai Raptor.

Un'operazione nostalgia pensata soprattutto per le nuove generazioni, per i fanciulli di oggi ideali per l'effetto sospensione dell'incredulità senza troppi sforzi. Nonostante le molte (troppe?) banalità, non risulta essere per niente male il primo attacco dell'Indominus Rex, evaso dal settore di contenimento. Per il resto, però, pochi acuti e tanto pilota automatico in salsa CGI.

Jurassic World - Il regno distrutto (2018)

Juan Antonio Bayona osa di più del collega Trevorrow e con Jurassic World - Il regno distrutto unisce il gusto per l'avventura (la prima parte sull'isola) con l'horror per ragazzi. Il risultato, un ibrido proprio come il protagonista con gli artigli, l'IndoRaptor, a tratti desta più di qualche perplessità ma in più momenti si lascia apprezzare, sia per quel che riguarda le soluzioni visive che per gli intrecci di trama, fino al twist dei twist.

Fumetti di Jurassic Park

I fumetti Topps Comics di Jurassic ParkHDTopps Comics

Sono state pubblicate 5 edizioni diverse di Jurassic Park (dal numero 0 al IV), miniserie a fumetti edite da Topps Comics all'epoca dell'uscita nelle sale del primo film. Alcune delle avventure sono narrate da uno dei personaggi, Alan Grant, alle prese con dinosauri clonati.

The Lost World: Jurassic Park è l'ultima miniserie, creata da Don McGregor (testi), Jeff Butler e Armando Gil (disegni). Il fumetto ha visto la luce dopo la realizzazione del primo film - Jurassic Park - di Steven Spielberg, distaccandosi dal sequel perché le avventure si svolgono sia Isla Nublar che su Isla Sorna.

A differenza di quanto mostrato nei film, inoltre, i dinosauri sono incredibilmente più violenti. Infine, rispetto alla trasposizione cinematografica, è presente una maggiore varietà di personaggi, tra cui anche i militari della fiamma verde che in un episodio intitolato "Dactyl attack" vengono inviati a neutralizzare i dinosauri ma vengono attaccati da un enorme pterodattilo.

Di seguito (solo) alcuni fumetti della collana di JP:

  • Jurassic Park: Raptor
  • Jurassic Park: Raptors Attack
  • Jurassic Park: Raptors Hijack
  • Return to Jurassic Park
  • The Lost World: Jurassic Park

Videogiochi di Jurassic Park

Anche il mondo dei videogame ha conosciuto gli effetti dell'exploit cinematografico di JP. La risposta game al film fu un action per Sega Mega Drive in cui era possibile impersonare sia Alan Grant (in fuga anche su un gommone) che un Velociraptor. Da lì in poi la saga videoludica si è arricchita di numerosi capitoli.

  • Jurassic Park (Mega Drive)
  • Jurassic Park (SNES)
  • Jurassic Park 2: The Chaos Continues
  • The Lost World: Jurassic Park
  • Trespasser
  • Jurassic Park III: Danger Zone!
  • Jurassic Park III: Dino Defender
  • Jurassic Park III: The DNA Factor
  • Jurassic Park III: Park Builder
  • Jurassic Park III: Island Attack
  • Warpath: Jurassic Park
  • Universal Studios Theme Parks Adventure
  • Jurassic Park: Operation Genesis
  • Jurassic Park: The Game
  • Jurassic Park Builder (per Smartphone)
  • LEGO Jurassic World
  • LEGO Dimensions
  • Jurassic World Evolution
  • Jurassic World Alive

Serie animata cancellata

Dopo il successo di Jurassic Park fu messa brevemente in cantiere la realizzazione di una serie televisiva animata da Universal Studios. La serie, che si sarebbe dovuta intitolare Escape from Jurassic Park, richiedeva l'approvazione definitiva di Spielberg prima di poter entrare in produzione. Il regista, però, stanco della promozione massiccia e del merchandising che ruotava attorno al film, e alle prese con l'impegnativo Schindler's List - La lista di Schindler, non diede la sua disponibilità per visionare il filmato. Di conseguenza, il cartoon per la TV non fu mai realizzato.

Nel 1998, Kenner Products introdusse una serie di giocattoli chiamata Jurassic Park: Chaos Effect. La premessa riguardava alcuni ibridi di dinosauri realizzati da scienziati sfruttando il DNA di diverse creature. Fu progettata una serie animata che doveva accompagnare la distribuzione dei giocattoli, ma non fu prodotta per ragioni ad oggi sconosciute.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.