FOX

Da 007 al dottor Lightman: il marchio Rolex nel mondo del cinema

| aggiornato

Il marchio Rolex è diventato ormai l’emblema dell’orologeria di lusso. Ma com’è nato il marchio e in quali film è apparso nel corso degli anni? Scopriamolo insieme.

2 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il marchio Rolex è diventato ormai l’emblema dell’orologeria di lusso, apprezzato in tutto il mondo e desiderato da tutti i veri appassionati del settore. Anche il mondo del cinema ha dimostrato negli anni un grande interesse verso questo brand, che non ha fatto che crescere anche grazie al fascino di attori del calibro di Paul Newman e Sean Connery. Ma com’è nato il marchio e in quali film è apparso nel corso degli anni? Scopriamolo insieme.

Una storia lunga oltre un secolo

Il marchio Rolex, senza ombra di dubbio il più affermato in assoluto nel mondo dell’orologeria di lusso al giorno d’oggi, ha una storia che comincia nella città di Londra del 1905. In quell’anno, infatti, Hans Wilsdorf creò un’azienda che era specializzata nella commercializzazione di orologi; proprio da quell’azienda nacque quella che conosciamo oggi come la casa di produzione più affermata in tutto il mondo per l’eleganza e la precisione dei suoi orologi da polso. Rolex si distinse sempre anche per alcune innovazioni che hanno letteralmente rivoluzionato il mondo degli orologi: si pensi ad esempio al primo orologio resistente all’acqua e alla polvere, lanciato nel 1926 dalla casa svizzera. E il marchio Rolex, apprezzatissimo anche nel nostro Paese, non ha mancato di fare un tributo proprio all’Italia con la sua collezione Rolex Cellini, che deve il nome all’artista Benvenuto Cellini, uno dei più importanti esponenti del Manierismo.

Le apparizioni nelle pellicole cinematografiche

Il battesimo del Rolex nel mondo del cinema è legato al film Dr. No (Licenza di uccidere) del 1962, nel quale l’agente interpretato da Sean Connery indossa un Rolex Nato strap Submariner. Ian Fleming, creatore di 007, possedeva egli stesso un Rolex e fu certamente influenzato in questo senso nella scelta del tipo di orologio da far indossare al suo personaggio, diventato poi una vera icona cinematografica. Qui l’attore scozzese indossa un modello davvero unico: questo, infatti, presenta un bracciale leggero e resistente, realizzato con un tessuto in nylon chiamato NATO e reso celebre proprio da questa pellicola. Appena due anni dopo, nel film Goldfinger del 1964, Sean Connery indossa un Rolex Submariner con RAF strap e il suo fascino non fa che accrescere la popolarità del marchio.
Altri due attori che hanno contribuito senz’altro alla crescente affermazione del brand svizzero sono Paul Newman, con il suo Cosmograph Daytona in Winning (Indianapolis pista infernale), film del 1969, e Steve McQueen, che in The Hunter (Il cacciatore di taglie) del 1980 indossa un Rolex Submariner. Ma le apparizioni degli orologi Rolex nel cinema non si fermano qui: anche in lavori cinematografici più recenti come Miami Vice (1984), Die Hard – Duri a morire (1995), Mad Men (2007) e Lie to Me (2009), infatti, possiamo ammirare diversi modelli della casa svizzera che non smettono di esercitare il loro fascino sugli spettatori e sugli appassionati del settore.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.