FOX

Kirsten Dunst si sente ignorata da Hollywood e riceve una stella sulla Walk of Fame

di - | aggiornato

Viene ricordata quasi esclusivamente per Ragazze nel pallone. Kirsten Dunst si sente ignorata dall'industria del cinema e dell'intrattenimento.

Un'immagine di Kirsten Dunst sulla Walk of Fame Getty Images

21 condivisioni 0 commenti

Condividi

Kirsten Dunst è una stella del cinema e della TV da anni. Era solo una bambina quando ha fatto il suo debutto sotto la direzione di Woody Allen in Edipo relitto, terzo episodio del film New York Stories.

Da allora di strana ne ha fatta, ma l'attrice ammette con una certa amarezza di non ricevere molta attenzione a Hollywood.

Non sono mai stata nominata per nessun premio. Forse solo due volte ai Golden Globe quando ero piccola e una per Fargo.

Ha detto la Dunst intervistata da Larry Flick per la sua serie di podcast Sirius XM’s In-Depth (via Entertainment Weekly).

La prima nomination a un Golden Globe risale al 1994 per il film Intervista col Vampiro, mentre la seconda al 2015 quando Kirsten è stata presa in considerazione per la sua interpretazione di Peggy Blumquist nella seconda stagione di Fargo. 

La partecipazione alla serie TV ispirata all'omonimo film dei fratelli Coen le è valsa anche una candidatura agli Emmy Awards. 

Nel 2011 la Dunst ha vinto un premio al Festival di Cannes per la Migliore Interpretazione Femminile in Melancholia.

Solo poche ore fa, invece, ha ricevuto la sua stella sulla Walk of Fame di Hollywood.

View this post on Instagram

Well, I got it! #lisakudrow

A post shared by Kirsten Dunst (@kirstendunst) on

Secondo l'attrice, tutto ciò che l'industria hollywoodiana ricorda di lei è la partecipazione al film Ragazze nel pallone, nel 2000.

Secondo la Dunst, molti dei suoi lavori non vengono subito apprezzati, ma sono rivalutati col passare del tempo.

Ricordate quando è uscito Marie Antoinette? Lo avete stroncato tutti e ora lo amate. Ricordate Bella da morire? Stroncato. E ora lo adorate.

Il sentimento che Kristen prova ripensando alla sua carriera è una sorta di rimorso per non essere riuscita a giocare al meglio le sue carte.

Mi viene da domandarmi: 'Che cosa ho fatto?' Forse non sono stata abbastanza furba.

L'attrice, che ammette che sarebbe bello ricevere più riconoscimenti, riesce tuttavia a mettere le cose nella giusta prospettiva, e infatti ha detto che "in fin dei conti tutto ciò che devo fare è svolgere il mio lavoro".

Protagonista di numerosi film, come la trilogia di Spider-Man di Sam Raimi, Il giardino delle vergini suicide e Melancholia, Kirsten Dunst è attualmente impegnata sul set della dark-comedy On Becoming a God in Central Florida, in onda dal 25 agosto sulla rete americana Showtime.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.