FOX

Audi presenta AI Trail, un offroad elettrico o un rover spaziale?

di - | aggiornato

Audi ha ufficialmente presentato un prototipo per un offroad elettrico, un veicolo ricco di accessori e di tecnologia futuristica che sembra essere pronto a partire per la luna. E i fari drone volanti, vi ho già detto dei fari volanti?

AI Trail, l'offroad elettrico di Audi, cattura l'attenzione al Salone di Francoforte Audi

21 condivisioni 0 commenti

Condividi

Audi, così come la maggior parte delle case automobilistiche tedesche, è generalmente associata ad automobili eleganti e adatte alla vita cittadina. Infatti, nessuno penserebbe mai di portare la propria A4 a fare una gita in montagna, tra sentieri sterrati, strade dissestate e fangose. Ma a quanto pare l’azienda sembra essere abbastanza pronta e matura per farlo e all’International Motor Show di Francoforte si è presentata a bordo di AI Trail, un fuoristrada completamente elettrico e futuristico.

Il veicolo è per il momento solo un prototipo, realizzato specificatamente per le avventure fuori casa, ma che potrebbe anche non essere mai prodotto. Prima di essa, infatti, erano stati concepiti altri tre modelli che non hanno però mai visto la luce.

Ciò che più colpisce in questa nuova prova della casa tedesca non è però tanto l’aspetto automobilistico di per sé, quindi le robuste ruote, l’ampio parabrezza o i sedili simil-amache, quanto piuttosto quello tecnologico che sembra uscito da un film di fantascienza.

L’aspetto esterno più che ricordare un fuoristrada, fa pensare ad un rover spaziale, pronto per esplorare e prelevare campioni di terreno in nuovi pianeti. AI Trail dispone di ben quattro motori elettrici da 320 kilowatt, uno per ogni ruota, con coppia massima di 1000 Newton-metri, adatti e stabili per ogni tipo di strada (probabilmente anche per la superficie di Marte). Infatti, si limita così il rischio che lo pneumatico slitti, dato che eroga sempre e solo la giusta quantità di potenza necessaria. Non sono la velocità o le alte prestazioni ad essere più importanti quindi, ma bensì la sicurezza e la massima aderenza al terreno.

La sua batteria ha un'autonomia di circa 500 km ed è stata ideata pensando ad un utilizzo lontano da stazioni di ricarica. Invece, l’autonomia generale su strada del veicolo è di livello 4, quindi può guidarsi da sola, in un’area geografica ben definita, ma anche nel traffico sempre sotto la supervisione del guidatore.

All'interno invece non troviamo una sorta di bat-computer come strumentazione di bordo, ma un software classico accompagnato da una docking station per lo smartphone. Quello che stupisce davvero però sono gli equipaggiamenti dell'auto, una serie di sensori, radar, telecamere e laser che aiutano il guidatore con consigli per migliorare la guida e che farebbero invidia ad un agente segreto.

Anche gli pneumatici tuttavia stupiscono, reagendo ad ogni situazione quasi come un corpo umano. Grazie a dei sensori ottici, che analizzano le condizioni e la composizione del fondo stradale, si gonfiano o sgonfiano automaticamente, a seconda del terreno, per garantire una guida migliore.

Audi AI Trail: Attivate i Bat-fari

I fari volanti in grado di illuminare la strada di fronte all'auto di AudiHDAudi

A colpire di più nel video rilasciato da Audi sono i fari, o meglio i droni-fari che sembrano quasi concepiti dalle industrie di Bruce Wayne per i suoi equipaggiamenti da Batman. Gli Audi Light Pathfinders, infatti, sono costituiti da cinque droni triangolari senza rotore, con LED integrati e ad azionamento elettrico.

Nel progetto questi dovrebbero sostituire del tutto i fari tradizionali e volare davanti alla macchina, illuminando la strada da percorrere. Si, avete capito bene, sono luci che si staccano dall'auto e volano davanti ad essa illuminando la strada! Sono poi dotati anche di una telecamera di modo che, se preferito dal guidatore, possano trasmette via WiFi le immagini video del percorso ad un display vicino alla guida.

Il movimento e il volo di questi droni-fari funziona esattamente come quello del flusso d’aria nei ventilatori senza lame. Sono poi realizzati con materiali leggeri e con un design aerodinamico che riduce notevolmente il consumo di energia durante l’uso.

Riguardo il rientro in auto, queste luci volanti sono in grado di atterrare direttamente sul tettuccio dell’auto. Inoltre, se decidete di trascorrere la notte in piena campagna, ma non sapete accendere un fuoco con gli elementi che la natura vi offre, potrete utilizzare proprio questi droni per illuminare l’ambiente intorno a voi.

Insomma, se Audi AI Trail dovesse ad un certo punto rivelarsi un Transformer in grado di parlare e camminare in tutta autonomia, la cosa non ci stupirebbe per niente.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.