FOX  

American Horror Story: 1984, la nuova teoria dei fan sul game show

di - | aggiornato

Una sorta di gioco a premi, con tanto di casting e accurata ricostruzione degli anni '80. Scopri con noi la nuova teoria su American Horror Story: 1984.

2 condivisioni 0 commenti

Condividi

A pochissimo dal lancio dei nuovi episodi, che debutteranno negli USA domani, 18 settembre, e arriveranno su FOX il 7 novembre, emerge una nuova interessante teoria su American Horror Story: 1984.

In base ad alcuni rumors sul fatto che il 1984 non sarebbe l'ambientazione reale della storia, i fan hanno elaborato la teoria del game show.

Ovvero: il cast farebbe parte di un gruppo di concorrenti di un gioco a premi.

Ambientata nel campo estivo Camp Redwood, in puro stile Venerdì 13 e slasher movie anni '80, la stagione potrebbe quindi essere una ricostruzione fittizia.

Gli indizi sarebbero contenuti sia nel finale della scorsa stagione, Apocalypse, relativamente ai vari avamposti costruiti per sopravvivere alla fine del mondo - ma il legame così è un po' troppo vago - sia nei teaser e video finora rilasciati.

Ripensando al video di presentazione del cast in stile anni '80, in effetti, in molti avevano pensato a un provino di qualche genere. Magari proprio per un survival game o qualcosa del genere, ambientato in quel decennio.

Si tratterebbe, in sostanza, di uno show all'interno dello show. Un gioco di scatole cinesi che confonde realtà e finzione, supportato anche da un altro teaser in cui i campeggiatori "veri" guarderebbero il cast del gioco/concorso in televisione.

Ecco quindi la conclusione ampiamente discussa dai fan negli USA, che indirizza verso una sorta di pericoloso Grande Fratello con tanto di killer psicopatico (finto? O reale?) evaso da un manicomio criminale.

Mr. Jingles si presenterà come un concorrente? O e tutto vero?

Una cosa è certa: come in Roanoke, i cui protagonisti reali raccontavano la loro esperienza in TV, ricostruita con attori che li impersonavano (e finivano per morire al posto loro), sarebbe davvero interessante rivedere un esperimento del genere. 

Perché con Ryan Murphy e Brad Falchuk, tutto tornerebbe perfettamente. Com'è accaduto nelle prime 8 stagioni di American Horror Story.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.