FOX

820 euro a tazzina: il caffé coi semi di 22 anni servito in un piccolo bar di Osaka

di - | aggiornato

La produzione del pregiatissimo caffè è cominciata grazie a un errore del proprietario del locale.

La tazzina in porcellana in cui viene servito il costoso caffè Kanji Tanaka/Yelp

47 condivisioni 0 commenti

Condividi

In Giappone, più precisamente a Osaka, c'è una caffetteria chiamata The Münch che permette di sorseggiare una tazza di caffè preparata con chicchi di 22 anni. Sempre che i clienti se la possano permettere, s'intende, visto il suo costo di 820 euro.

Molti la considerano la tazza di caffè più costosa al mondo e la sua storia ha inizio alcuni decenni fa, quando Kanji Tanaka, proprietario e unico dipendente del locale, si dimenticò del caffè in frigorifero per oltre sei mesi. Lo teneva lì in caso i clienti ordinassero una tazza fredda, per poterlo servire subito. Certo non avrebbe potuto mettere davanti a delle persone paganti un caffè dimenticato in frigo, così decise di assaggiarlo per scoprire che sapore avesse. Con sua sorpresa era ancora buono e aveva acquisito un gusto particolare.

In quel periodo, le piccole botti di legno erano ancora di moda in Giappone. Venivano usate per migliorare il sapore dell'alcol e Tanaka si chiese che effetto avrebbero avuto sulla sua bevanda fermentata. Così mise del caffè nelle botti di legno e lo lasciò invecchiare per 10 anni. Quando lo assaggiò, un decennio dopo, era diventato dolce quasi quanto uno sciroppo!

Da quel momento, il proprietario della caffetteria The Münch iniziò a usare chicchi di caffè invecchiati di vent'anni, tostati e macinati da lui stesso, per produrre la bevanda vintage con un sistema simile al Chemex.

In sostanza, i fondi di caffè vengono messi in un filtro e ci si versa sopra dell'acqua calda così lentamente che ci vuole mezz'ora affinché la prima goccia di liquido cada nel contenitore sottostante: in questo modo a cuocere il caffè è il vapore, che ne esalta l'aroma e la dolcezza.

Lo speciale caffè di Tanaka viene servito in tazze in porcellana di Meissen e versato direttamente dal rubinetto delle botti di legno.

Vi piacerebbe sorseggiarlo?

Via: Oddity Central

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.