FOX

Charlie Chaplin, a Man of the World: arriva il documentario sulla vita dell'attore

di - | aggiornato

La regista, sceneggiatrice e attrice Carmen Chaplin dirigerà il documentario Charlie Chaplin, a Man of the World, il quale svelerà retroscena mai visti prima della vita del leggendario attore del cinema muto.

Una foto d'epoca di Charlie Chaplin sul set assieme a un cavallo ROY EXPORT CO. LTD.

0 commenti

Condividi

DisneyPlus in offerta a tempo limitato per 1 anno a 59,99 euro. Offerta valida sino al 23 marzo 2020.

Charlot è sicuramente uno dei più iconici personaggi cinematografici mai apparsi sul grande schermo. Maldestro, un po' goffo ma sicuramente dotato di un cuore a dir poco straordinario, questi è un vagabondo che tenta sempre e comunque di comportarsi come un vero gentiluomo, spesso riuscendoci usando l'astuzia e soprattutto la sua abilità nel fuggire le guardie.

Vero e proprio simbolo del cinema muto, Charlot è stato ideato e interpretato dal grande Charlie Chaplin, comparendo per la prima volta nel film Charlot Ingombrante (del 1914). Ora, come riportato in esclusiva da Variety, è in lavorazione un documentario che approfondirà la vita di Chaplin, svelandone alcuni retroscena mai visti prima.

Charlie Chaplin, a Man of the World vedrà il coinvolgimento diretto della nipote del leggendario attore, Carmen Chaplin, regista, attrice e co-sceneggiatrice insieme ad Amaia Remírez (autrice anche della sceneggiatura del film d'animazione Ancora un giorno). Ecco le parole della sceneggiatrice e nipote dell'artista durante il San Sebastian Film Festival:

Era ben consapevole della sua discendenza gitana. Disse a mio padre e agli altri figli che avevano origini rom. Era qualcosa di cui era orgoglioso, ma non era cosa nota.

Stando alle prime informazioni, il documentario si occuperà infatti di rileggere la vita di Chaplin 'da una prospettiva rom', trattando quindi tematiche importanti come la persecuzione dei gitani attraverso il punto di vista del leggendario attore del cinema muto. Le origini inedite di Chaplin potrebbero quindi contribuire a spiegare il forte senso di identità del 'Vagabondo' Charlot, così come la sua ostinata opposizione a Hitler. 

Ecco la descrizione del film pubblicata in un comunicato dagli stessi creatori del film:

Determinati a sovvertire le aspettative del pubblico nei confronti di un documentario sul maestro del cinema muto, i narratori immaginano una fusione unica tra animazione, sequenze tratte dai film, interviste con artisti e coi figli di Chaplin, oltre a materiale cinematografico autentico dell’attuale vita dei rom. Il tutto unito assieme da una colonna sonora composta da nuove interpretazioni delle originali composizioni di Chaplin.

Prodotto da Stany Copper con la casa di produzione spagnola Wave of Humanity - la quale ha raggiunto un accordo con la famiglia Chaplin con sede a Parigi - il film sarà co-prodotto anche da Dolores Chaplin (prima nipote di Charlie), Ashim Balla, Amaia Remírezdi Kanaki Films, Nano Arrieta e Silvia Martínez di Atlantic Pictures.

Charlie Chaplin, a Man of the World sarà infine realizzato in collaborazione con la MK” francese, attualmente detentrice dei diritti relativi alle pellicole dell'artista. La produzione dovrebbe prendere il via nel primo trimestre del prossimo anno.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.