FOX

Iron Man 2: Steve Jobs odiava il film (e lo disse a Bob Iger)

di - | aggiornato

Bob Iger, CEO Disney, ha rivelato all'interno del suo libro di memorie che il co-fondatore di Apple Steve Jobs lo chiamò per esprimere tutto il suo disappunto dopo aver visto Iron Man 2 al cinema.

Un primo piano di Iron Man in una sequnza di Iron Man 2 Marvel Studios

0 commenti

Condividi

Iron Man 2 è il film del 2010 diretto da Jon Favreau, secondo capitolo standalone della serie con protagonista Robert Downey Jr. ispirata all'ormai leggendario Vendicatore.

Non essendo incisivo come il primo episodio apparso nei cinema nel 2008 - e che ha dato ufficialmente il via al Marvel Cinematic Universe - il cinecomic è stato mediamente apprezzato da parte di critica e pubblico. Il film incassò a fine corsa ben 623 milioni in tutto il mondo, un risultato più che notevole a fronte dei 'soli' 585 milioni del primo Iron Man.

Sembra però che a una vera e propria icona dei nostri tempi il film non sia piaciuto per niente. Bob Iger, all'interno del suo libro di memorie 'The Ride of a Lifetime: Lessons Learned from 15 Years as CEO of the Walt Disney Company', ha infatti rivelato (via ComicBook) che il co-fondatore di Apple Steve Jobs (scomparso il 5 ottobre 2011 dopo una lunga malattia) non aveva affatto una buona opinione di Iron Man 2.

Quando uscì Iron Man 2, Steve Jobs portò suo figlio al cinema per vederlo, e mi chiamò il giorno dopo. 'Ho portato Reed a vedere Iron Man 2 la scorsa notte’, disse. ‘Fa schifo'.

Beh, grazie. Ha raggiunto circa 75 milioni di dollari. Continuerà a fare grandi numeri questo weekend. Non prendo la tua critica alla leggera, Steve, ma è un successo, e tu non sei il pubblico’. Sapevo che Iron Man 2 non era un gran film, ma non potevo sempre dargliela vinta.

Iger e Jobs sono stati amici durante le rispettive carriere. Il CEO Disney è inoltre convinto che Disney e Apple avrebbero potuto fondersi se Jobs non fosse morto all'età di 56 anni (via Variety).

Credo che se Steve fosse ancora vivo avremmo unito le nostre società, o quantomeno discutere molto seriamente della possibilità.

Noto al mondo per aver donato al mondo Mac, iPod e iPhone, Steve Jobs ha in ogni caso avuto un ruolo di primo piano all'interno dell'industria cinematografica. Jobs divenne infatti presidente di Pixar Animation Studios nel 1986, prima ancora che questa fosse ribattezzata con il nome che tutti conosciamo. Nel momento in cui Disney acquisì Pixar, nel 2006, Jobs venne inserito nel consiglio di amministrazione di Walt Disney Company, figurando come principale azionista individuale della Casa di Topolino.

Chissà come avrebbe reagito Jobs a fronte del successo di Avengers: Endgame, la pellicola dei fratelli Russo in grado di diventare il film più redditizio della storia del cinema.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.