FOX  

The Walking Dead: la showrunner sul ruolo di Negan nella stagione 10

di - | aggiornato

Negan, finalmente libero, tornerà a essere... Negan. Il cattivo perfetto. Quello che, dalla tua parte, può fare la differenza nella guerra contro i Sussurratori. Eccolo nella stagione 10 di The Walking Dead, descritto dalla showrunner.

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Come chiunque altro abbia letto il fumetto, ho sempre saputo che il ruolo di Negan nella prossima stagione di The Walking Dead sarà fondamentale nella guerra ai Sussurratori.

Ma ho anche già avuto modo di scrivere che, indipendentemente dal fatto che gli autori della serie seguano o meno la storia a fumetti, Negan resta un personaggio chiave. Lo hanno dimostrato i nuovi character poster, in cui Negan è l'unico a non avere con sé un'arma. Come se l'arma fosse... Lo stesso Negan.

E ora, dopo aver trascorso oltre 7 anni rinchiuso nella prigione in cui Rick Grimes l'aveva voluto come un monito vivente di ciò che non si doveva fare per sopravvivere, Negan ha iniziato a dimostrare quanto possa essere utile averlo dalla propria parte.

Salvando Judith dalla tempesta di neve, azzeccando - come sempre - al primo colpo le intuizioni su chi si trova davanti e continuando a provocare (lato incancellabile del suo carattere), l'ex leader dei Salvatori si stava dimostrando sempre più centrale nella trama. E ora lo farà in modo inequivocabile.

La showurunner Angela Kang ha anticipato che:

Quest'anno ci sarà un sacco di divertimento in stile Negan. Negan è ancora Negan. Non può fare a meno di far innervosire la gente.

Come dicevo: fa parte del suo carattere. Così come il bisogno di approvazione e di riconoscimento (non a caso, costringeva i Salvatori a inginocchiarsi al suo cospetto).

Essere rinchiuso in prigione per anni è stato un grande colpo per il suo ego. Vuole essere importante. Vuole essere apprezzato. Questo è il genio di Robert Kirkman. Ha creato questo cattivo che è così divertente, è come, "Oh mio Dio, dovrebbe piacermi? Questo mi confonde molto." È lì che vive il personaggio. Parte della gioia per me nello scrivere Negan è capire: "Che cosa sta facendo? Va bene che mi piaccia in questo momento, quando dice cose davvero incasinate? "Questo rappresenta molto di ciò che stiamo facendo con il personaggio quest'anno, ed è davvero divertente.

Eccolo qui, il punto: Negan è il cattivo perfetto.

Il cattivo che ci ha spezzato il cuore, che ha fatto le peggiori cose mai viste nella serie, che ha fatto uscire di scena due personaggi molto amati dal pubblico, uno dei quali - l'indimenticato Glenn - presente fin dalla prima stagione nel cuore del pubblico.

Ma Negan, ed è qui il suo punto di forza, si è sempre dimostrato un uomo intelligente e sagace. Un uomo capace di capire chi si trovava davanti, e di colpire dritto al cuore. L'ha fatto con il suo nemico numero uno, Rick Grimes, fino alla fine.

Ecco perché, al suo cospetto, quando la situazione ha iniziato a cambiare ci siamo sempre sentiti così combattuti: in fondo, più che odiarlo - nonostante ciò che ha fatto - abbiamo imparato ad amarlo.

Almeno, io l'ho fatto. Voi no?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.