FOX

Judy: la straordinaria trasformazione di Renée Zellwager, tra i plausi e le critiche

di - | aggiornato

Renée Zellweger si trasforma in Judy Garland nel biopic Judy, diretto da Rupert Goold. Il regista ha inoltre risposto alle dichiarazioni negative di Liza Minnelli, figlia della Garland.

Renée Zellweger si esibisce come Judy Garland in una scena del biopic Judy BBC Films, Calamity Films, Pathe UK, 20th Century Fox

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Aspettiamo tutti di vederlo nelle nostre sale, ma nel frattempo Judy, il biopic di Rupert Goold, ha raccolto critiche positive dopo la sua anteprima al Toronto International Film Festival (tenutosi dal 5 al 15 settembre 2019). Merito soprattutto dell'incredibile performance di Renée Zellweger (al suo trionfale ritorno dopo una pausa dal cinema), che è riuscita a trasformarsi nella diva Judy Garland prenotandosi probabilmente l'Oscar come migliore attrice protagonista, il secondo per l'attrice, dopo quello vinto nel 2004 come non protagonista per Ritorno a Cold Mountain di Anthony Minghella. 

Con Judy la Zellweger si cimenta ancora una volta, e a ben 17 anni di distanza da Chicago, in un ruolo musicale con tanto di performance canore. Se nel musical di Rob Marshall interpretava una casalinga in cerca di popolarità, il biopic sulla Garland le dà invece l'occasione di ritrarre un'artista della Hollywood classica all'apice della sua carriera.

Secondo quanto scrive Anne Thompson su IndieWire, la performance della Zellweger è insolita e notevole:

Ciò che Zellweger fa con Garland è straordinario. Evoca un'iconica figura di Hollywood ma non scompare dentro di lei. Rimane sé stessa, trovando sia la vulnerabilità che la forza all'interno di questa artista di alto livello.

Un primo piano di Renée Zellweger nel biopic JudyHDBBC Films, Calamity Films, Pathe UK, 20th Century Fox

Degno di nota è anche il trucco di scena, a cui la Zellweger si è sottoposta due ore al giorno per tutta la durata delle riprese per far sì che il suo volto sparisse dietro quello della Garland.

Il regista Goold e il suo team di capelli, trucco e costumi hanno ammassato lo sguardo della Garland sulla Zellweger, tra ciglia e denti finti, oltre ad una parrucca marrone scuro per coprire i suoi capelli chiari e a lenti a contatto per gli occhi. 

Come possiamo vedere nel trailer e nelle prime immagini del film riportate nel corpo di questo articolo, la trasformazione della popolare interprete di Bridget Jones è incredibile e completa. Ma è Renée Zellweger quella?

Il regista risponde a Liza Minnelli

Judy non ha ricevuto però l'approvazione di Liza Minnelli, figlia della Garland. L'attrice e cantante statunitense, oggi 71enne, si è infatti schierata contro il film di Goold dichiarando inoltre sulla sua pagina Facebook che, contrariamente a quanto riportato dal sito Radar Online, non ha avuto alcun contatto con la Zellweger:

Non ho mai incontrato né parlato con Renée Zellweger ... Non so come siano circolate queste storie, ma non approvo né sanziono in alcun modo l'imminente film su Judy Garland. Eventuali segnalazioni contrarie sono false al 100%.

Delle parole che sono state da alcuni interpretate come sintomo di una certa insofferenza nei confronti del biopic.

Intervistato da Fox News, il regista Rupert Goold si è mostrato però comprensivo nei confronti della posizione presa dalla Minnelli:

È in un certo senso una violazione della privacy, immagino. È difficile essere figlia di una star, qualcuno che vuoi possedere in un modo intimo e personale, anche se è in qualche modo in vista, di pubblico dominio.

Goold non sembra essere preoccupato di un'ipotetica reazione negativa della Minelli nei confronti del film. Il regista sembra anzi sicuro che l'attrice premio Oscar per Cabaret finirà per gradire il biopic con la Zellweger:

Ho un amico, ballerino e cantante, che ha lavorato con Liza, e ha detto: 'La cosa bella di Liza è che è incredibilmente passionale ed emotiva, ma cambierà anche il suo punto di vista'. Non che Liza sia stata ostile al film, ma sono convinto che lo vedrà e lo troverà celebrativo.

Renée Zellweger nel poster italiano di JudyNotorious Pictures

Judy: trama e cast

Basato sulla commedia teatrale End of the Rainbow, il film si concentra sugli ultimi concerti di Judy Garland a Londra nelle settimane precedenti alla tragica morte per overdose nel 1969 a soli 47 anni. Una perdita che concludeva una folgorante carriera iniziata in giovane età con il memorabile ruolo di Dorothy ne Il mago di Oz. Tra la fama, la battaglia con il suo management e gli amori tormentati, Judy ripercorre le emozioni della Garland mentre lotta contro i suoi drammi personali.

Dimenticata dal cinema, la Garland si ritrova con il conto in rosso. Per risollevarsi, è costretta ad accettare un'offerta di lavoro a Londra separandosi dai suoi figli più piccoli. Tra la paura del palcoscenico e il turbolento matrimonio con il più giovane Mickey Deans, la fama della star sembra resistere inalterata e i suoi concerti continuano a fare sold-out.

Diretto da Rupert Goold, Judy uscirà nelle sale italiane dal prossimo 19 dicembre con Notorious Pictures. Il cast del biopic comprende Renée Zellweger, Jessie Buckley, Rufus Sewell, Finn Wittrock, Bella Ramsey e Michael Gambon.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.