FoxCrime

1917, Sam Mendes spiega come e perché ha diretto il film in un'unica sequenza continua

di - | aggiornato

In una nuova featurette dedicata, il regista di Skyfall Sam Mendes e il direttore della fotografia Roger Deakins raccontano la sfida infinita di 1917; un film sulla Prima guerra mondiale girato come un'unica sequenza continua.

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il nuovo film di Sam Mendes uscirà in tutto il mondo sul finire di gennaio 2020 e si candida già ad essere uno dei progetti più ambiziosi dell'annata: 1917 infatti è stato girato affinché sembrasse un'unica, infinita sequenza filmica, senza pause e senza distrazioni. Una sorta di piano sequenze senza pause visibili alla Birdman, complicato ulteriormente dal fatto di essere stato girato per la gran parte all'aperto e con un numero incredibile di comparse e set. 

L'ordine di grandezza dell'intero film è impressionante, a partire dallo straordinario cast coinvolto per trascinare lo spettatore sul fronte della Prima guerra mondiale. Al fianco dei due protagonisti George MacKay e Dean-Charles Chapman, due giovani soldati incaricati di infiltrarsi oltre le linee nemiche per recapitare un messaggio che salverà la vita di 1600 commilitoni, ci saranno anche Mark Strong, Andrew Scott, Richard Madden, Claire Duburcq, Colin Firth e Benedict Cumberbatch.

Il set di una trincea in 1917HD01 Distribution
1917 ha posto una serie di complesse sfide produttive a Sam Mendes

Insieme in trincea

L'intento è quello di raccontare l'evoluzione del modo di combattere una guerra: il primo conflitto mondiale infatti si aprì come un conflitto classico (combattuto con i cavalli e i cannoni) fino ad arrivare sul gran finale ad anticipare quello moderno, con carri armati e armi tecnologiche. Grazie a una produzione imponente e a tutte le tecnologie di ripresa sviluppatesi in questi anni, Sam Mendes e il suo leggendario direttore della fotografia Roger Deakins hanno messo in piedi un film incredibilmente ambizioso, di cui possiamo esplorare il dietro le quinte grazie a una featurette dedicata. 

In questo video Mendes racconta di come il progetto abbia previsto una serie infinita di riprese senza pause o tagli, con un complesso sistema di coreografie e accorgimenti tecnici per permettere ai due protagonisti di avanzare tra le trincee, le bombe, i soldati e l'aperta campagna per completare la loro missione. Gli operatori di cinepresa correvano al loro fianco, accompagnando le attrezzature montate su cavi sospesi e poi, quando raggiungevano i limitare dei fili, sganciandole velocemente e proseguendo a piedi, in modo da poter mettere insieme il maggior numero di minuti possibili di girato senza interruzioni. 

Sam Mendes sul set di 1917HD01 Distribution
Sam Mendes racconta nella featurette le sfide sul set di 1917

Lo sforzo per i protagonisti e la troupe è stato enorme, come raccontano gli attori George MacKay e Dean-Charles Chapman. Le lunghe sequenze andavano provate più e più volte per assicurarsi che tutti fossero al posto giusto e al momento giusto. A complicare la situazione c'erano altri due fattori: l'ordine cronologico con cui il film è stato girato e il fatto che le sequenze si svolgano in gran parte all'aperto. Per mantenere la maggior fedeltà storica possibile, la troupe si è mossa negli scenari dove è ambientata la storia giorno dopo giorno, seguendo i protagonisti e spostando la produzione chilometro dopo chilometro.

Roger Deakins - celebre direttore della fotografia di Hollywood, abituale spalla di Mendes e dei fratelli Coen - non è nuovo alle sfide, ma stavolta ha dovuto pazientare più del solito. Se le riprese il giorno precedente si erano svolte durante il passaggio di una perturbazione, ha spiegato Deakins, per mantenere la continuità cromatica del film bisognava attendere che qualche nuvola coprisse il sole anche nei giorni successivi. Così la troupe si è ritrovata a provare le scene più volte mentre aspettava un capriccio del tempo. Non appena le condizioni climatiche variavano, Mendes e il suo staff correvano a girare, sperando ogni volta che fosse una ripresa da "buona la prima". 

La locandina italiana di 1917 HD01 Distribution
1917 è l'ambizioso progetto di Mendes per portare gli spettatori al fianco dei soldati di trincea della Prima guerra mondiale

Il film, di cui potete ammirare anche la locandina ufficiale italiana, arriverà nei cinema italiani il 23 gennaio 2020

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.