FOX

Martin Scorsese dice la sua: 'I film sui supereroi non sono cinema'

di - | aggiornato

Intervistato da Empire, il regista Martin Scorsese ha espresso tutto il suo disappunto verso i film tratti dai fumetti, rivelando che secondo lui 'non sono cinema'.

Un mezzobusto del regista Martin Scorsese Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

Condividi

Joker, il nuovo film di Todd Phillips dedicato al Clown Principe del Crimine di Gotham, è arrivato nei cinema italiani lo scorso 3 ottobre. Non è un mistero che il film si ispira ad alcuni grandi classici del cinema di Martin Scorsese, da Taxi Driver a Re per Una Notte, prendendo seriamente le distanze dai 'classici' film tratti dai supereroi dei fumetti.

Ora, il regista di Cape Fear e Casino ha espresso a Empire la sua opinione in merito ai cosiddetti cinecomic (via ComicBook), usando parole ben poco lusinghiere.

Non li guardo. Ci ho provato, per carità, ma per me non sono cinema.

Onestamente, al netto del quanto siano fatti bene e di quanto impegno possano mettere gli attori in quelle circostanze, posso pensare a quei film come una specie di parchi divertimento.

Non si tratta certo di cinema in cui delle persone cercano di trasmettere emozioni o esperienze psicologiche ad altre persone.

La dichiarazione di Scorsese di reputare 'non cinema' film come Avengers: Endgame arriva, per coincidenza, poco dopo che Disney ha ufficialmente avviato la sua campagna verso gli Oscar, includendo (poco sorprendentemente) anche l'ultimo capitolo della saga dei Vedicatori, uscito nelle sale ad aprile 2019 (sono infatti 12 le categorie in cui Marvel spera che il film dei fratelli Russo possa concorrere alla prossima edizione degli Academy Awards)

Ma non solo: nel 2019, Avengers: Infinity War era stato proposto solo per l'Oscar ai Migliori Effetti Speciali, mentre Black Panther fu nominato per ben 7 statuette, vincendone poi 3. 

Ricordiamo anche che Martin Scorsese tornerà al cinema e sulla piattaforma Netflix con The Irishman, il nuovo 'gangster movie' con Al Pacino e Robert De Niro che sarà presentato il 21 ottobre alla nuova edizione della Festa del Cinema di Roma.

Voi cosa ne pensate: i cinecomic possono essere considerati 'vero cinema' o state dalla parte di Scorsese?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.