FOX  

La navicella Planet Express raggiunge 10mila sostenitori su LEGO Ideas

di - | aggiornato

Se non potete fare a meno delle avventure spaziali della Planet Express, sappiate che la navicella di Futurama potrebbe essere finalmente realizzata da LEGO!

Il prototipo dell'astronave Planet Express d LEGO Ideas LEGO Ideas

220 condivisioni 0 commenti

Condividi

LEGO è senza età. Fa indissolubilmente parte della nostra infanzia, ma resiste senza troppi sforzi anche nella vita adulta, sfidando anche la persona più seria a mettere mano a quei mattoncini colorati per creare qualcosa. C'è chi si limita a giocarci raramente, magari approfittando dell'assenza dei figli, chi si ferma solo a guardare le vetrine degli shop in città e chi, invece, passa le sue giornate a inventare nuovi set da sottoporre all'azienda che ha plasmato la sua immaginazione.

Fa sicuramente parte di quest'ultima schiera Nicola Stocchi, ideatore del set Planet Express Delivery Ship, che ha raggiunto il 10 ottobre i 10mila sostenitori su LEGO Ideas

Per chi non ne ha mai sentito parlare, LEGO Ideas nasce nel 2008 dalla collaborazione tra LEGO e Chaordix e permette a tutti di presentare un progetto, ben strutturato e soprattutto realizzabile, per un nuovo set LEGO. La descrizione dell'idea va accompagnata da un prototipo digitale o fisico che viene poi sottoposto agli utenti. Una volta raggiunti i 10mila sostenitori, il progetto passa alla revisione. Durante questa fase l'idea deve mostrarsi idonea ai requisiti imposti dall'azienda, non deve causare problemi di diritti d'autore e non deve contenere riferimenti ad alcol, sesso, droga e religione. Superata la revisione, il set passa alla produzione e agli scaffali.

Tra le idee prodotte spiccano la DeLorean di Back To The Future, il Beatles Yellow Submarine e altri ispirati a Ghostbusters, The Big Bang Theory, Doctor Who e The Flintstones.

Il Planet Express costruito da Nicola Stocchi (model designer) e Gabriele Zanotti (graphic designer) è il quarto progetto a raggiungere quest'anno il terzo round di revisione, insieme a Queen: I Want to Break Free, Seinfeld 30th Anniversary e The Legend of Zelda: BotW Stables.

Il progetto è basato sulla navicella della serie TV animata Futurama, realizzata dai creatori de I Simpsons. Il set comprende anche una piattaforma di base (ispirata alla zona di atterraggio nel quartier generale della Planet Express) che può essere trasformata in una base di lancio, per un totale di oltre 2,900 pezzi. 

"Futurama è la mia serie animata preferita in assoluto" ha dichiarato il creatore:

Trasformare la navicella Planet Express in un set LEGO era qualcosa che avevo in mente da un po' di tempo. Le sfide di questo modello sono state cercare di mantenere le sue curve e la fluidità degli angoli, senza perdere il suo stile da cartone animato.

Il progetto ha mosso i primi passi digitalmente tramite LEGO Digital Designer ed è poi passato alla realtà.Gli interni sono realizzati con parti tecniche per sostenere al meglio il peso dell'intero set, mentre gli esterni sono ispirati ad uno dei set LEGO più amati di tutti i tempi, il Millennium Falcon di Star Wars, anche se risultano più allungati proprio per rendere l'idea di una superficie liscia e curva. Tutti i dettagli sono poi realizzati con mattoncini e senza l'ausilio si stickers, compreso quindi anche il logo di Planet Express.

Le parti rimovibili e gli interni della navicella Planet Express di LegoHDLEGO Ideas

Al momento l'idea non contempla minifigure, ma ha lo spazio al suo interno per accoglierne almeno tre. Inoltre, la torretta in alto è fatta appositamente per inserire un personaggio e farlo poi ruotare per 360 gradi. Infine, il tetto è removibile per dare uno sguardo all'interno, alle sue console, ai comandi di bordo, all'arredamento e alla botola che conduce in stiva. Sacco e Zanetti hanno trovato anche lo spazio per i i famosi motori a materia oscura del cartone "che non muovono affatto la nave, ma piuttosto l'universo intorno ad essa."

Non ci resta quindi che rimanere in attesa e sperare che la revisione da parte di LEGO vada a buon fine e che magari gli ideatori decidano di aggiungere anche delle minifigures di Fry, Leela, Bender o il Dr. Zoidberg.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.