FOX  

The Walking Dead: La recensione dell'episodio 10x02, ecco Alpha e Beta

di - | aggiornato

Uno straordinario ritratto: quello di una donna che, al contrario di tutti gli altri, può essere finalmente se stessa solo dopo l'avvento degli zombie. Ecco The Walking Dead 10x02, incentrato su Alpha e il suo incontro con Beta.

21 condivisioni 0 commenti

Condividi

Si chiama carisma, e Alpha ne ha da vendere. Con il suo carisma, con la convinzione che mette nel raccontare la sua - delirante - visione del mondo, il mondo degli zombie in cui finalmente si sente libera di essere se stessa, ha conquistato la leadership dei Sussurratori.

Ha instaurato un nuovo stile di vita, nel quale in molti l'hanno seguita. Ma il primo è stato lui, Beta.

Portandoci indietro nel tempo di sette anni, The Walking Dead - con questo secondo, straordinario episodio della stagione 10 - come promesso ci racconta la storia di Alpha e Beta.

Alpha è sola, con la sua bambina Lydia, in mezzo agli zombie. Sopravvive e fa sopravvivere sua figlia, fino all’incontro con un uomo.

Un uomo che indossa un passamontagna: Beta non ci mostra quasi mai il suo volto. Fa parte di lui, celare la propria reale natura, e le ferite che nasconde sotto la sua maschera.

The Walking Dead: Alpha nell'episodio 10x02AMC
The Walking Dead: Alpha in un flashback dell'episodio 10x02

Siamo tutti mostri, ormai.

Le parole di Alpha non lasciano spazio ai dubbi: per sopravvivere, bisogna diventare spietati. E lei lo era ancora prima di doverlo diventare per necessità: ricorderete certamente il suo comportamento allo scoppio dell’epidemia.

Ci sono persone fatte per sopravvivere nel mondo dominato dagli zombie, Alpha e Beta sono certamente fra queste, ma Alpha ha qualcosa in più: nel mondo in cui tutto diviene lecito pur di restare vivi, la sua reale natura, ciò che è sempre stata fin dalla nascita, può finalmente emergere.

I morti non hanno nomi.

Già con le prime parole che si scambiano, Alpha e Beta stabiliscono la gerarchia che resterà invariata fra loro.

Fra presente e passato, scopriamo come i Sussurratori radunano e guidano le mandrie.

Ci viene raccontato come viene punita la disobbedienza, ci viene mostrata la crudeltà di un gruppo che non ammette eccezioni… A meno che non sia Alpha a stabilirne.

Una delle due sorelle, la donna che ha dovuto cedere il proprio bambino ai morti, non è più devota. Dev'essere punita, ma Alpha ha un punto debole. Uno solo. L’essere madre, sebbene non sia affatto come tutte le altre madri e sebbene questo fosse chiaro fin dal principio.

The Walking Dead: Alpha e Lydia quando incontrano BetaAMC
The Walking Dead: Alpha e Lydia quando incontrano Beta per la prima volta

Voglio essere come te, mamma

Tutte le bambine, a un certo punto, lo desiderano. La mamma è il modello di ogni bambina, ma il desiderio di Lydia è molto diverso da quello delle sue coetanee: lei vuole - deve - diventare come una donna che non guarda in faccia a nessuno. Nemmeno a sua figlia, come ha spesso dimostrato.

E proprio quando Lydia vuole diventare grande, ecco che nasce Alpha. Non vuole essere chiamata mamma, non vuole avere una figlia debole, non vuole più rischiare di morire per colpa sua.

E non può tollerare qualcuno che non sia devoto alla sua causa, a lei, al suo modo di vedere il mondo... A meno che non sia una madre.

La maternità, nel mondo contorto di Alpha, rappresenta una sorta di potere superiore

Dare la vita, doverla abbandonare, proteggerla o rinunciarvi: tutto questo, per lei, fa parte dello straordinario mondo delle madri e in qualche modo le rende diverse da tutti gli altri.

Ma non nel senso in cui intendiamo noi, perché Alpha ha una sua personale visione del mondo, della vita e della morte. L’ha sempre avuta, anche prima dell’avvento degli zombie.

The Walking Dead: zombie nell'episodio 10x02AMC
The Walking Dead: una mandria di zombie nell'episodio 10x02

Il codice del branco e le regole valgono per tutti, ma non per lei. Lei può violarle, reinterpretarle e modificarle a suo piacimento. E nessuno, nemmeno Beta, può metterlo in discussione.

A e B, gli antenati di Alpha e Beta, imparano a muoversi con gli zombie, a diventare come loro, a sentire cosa sentono loro: nulla.

Per la prima volta, The Walking Dead ci porta dentro le fila dei Sussurratori, a scoprire come si rapportano gli uni con gli altri, attraverso le due sorelle e non solo. 

Viviamo in mezzo al loro, nel loro mondo, capiamo in che modo il carisma di Alpha affascini i suoi adepti tramite i suoi discorsi deliranti.

E quando Gamma viene "battezzata", davanti agli altri, come riconoscimento per la sua lealtà, Beta ne risente. Non vuole darlo a vedere, ma è così. Perché il loro legame, il legame fra Alpha e Beta, nel momento del primo incontro, ha sempre avuto un terzo incomodo. Prima era Lydia, ora è Gamma.

The Walking Dead: GammaHDAMC
The Walking Dead 10x02: Gamma

Alpa ha mentito a Beta, e confessandolo gli mostra la sua debolezza. Non ha potuto uccidere sua figlia, non avrebbe mai potuto farlo. Anche Alpha, a modo suo, ha un codice morale. Ed è strano scoprirlo, dopo il massacro delle picche.

L'importante è che non si sappia: nessuno deve saperle che Lydia è viva. E non lo sapranno, perché Beta in qualche modo è stato salvato da Lydia, al loro primo incontro.

Se Lydia non l’avesse fermato, Beta avrebbe ucciso Alpha. E non sarebbe mai stato salvato.

Tu sei nato per questo.

Prendendo il volto di quello che con ogni probabilità è suo figlio, Beta lo porta per sempre con sé. Creando fra sé e la sua nuova leader un legame unico, indistruttibile, inattaccabile.

The Walking Dead 10x02: AlphaHDAMC
The Walking Dead 10x02: Alpha cammina fra gli zombie

Camminiamo nell’oscurità, siamo liberi, ci bagniamo nel sangue, siamo liberi, non amiamo nulla, siamo liberi, non temiamo nulla, siamo liberi…

Noi siamo la fine del mondo.

Ed è contro tutto questo, contro la fine del mondo, che Carol, Daryl, Michonne e tutti gli altri dovranno battersi.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.