FOX  

[Spoiler!]

I Simpson hanno ufficialmente parodiato Stranger Things

di - | aggiornato

Lo special La Paura fa Novanta più atteso degli ultimi anni è dunque stato trasmesso negli USA: quali sono stati i picchi della storia a tema Stranger Things?

I Simpson: il banner dell'ultimo La Paura fa Novanta The Simpsons | Fox USA

33 condivisioni 0 commenti

Condividi

I Simpson e Stranger Things si sono ufficialmente incontrati. C'è voluto un po', è servito aspettare fino alla messa in onda della 31esima stagione della sitcom animata più amata al mondo, ma alla fine siamo pronti ad analizzare il lavoro di sceneggiatori e produttori della serie. Dall'esterno e in maniera indiretta, ovviamente, essendo l'ultima stagione dei Simpson attualmente trasmessa negli Stati Uniti, ma ciò non ci ha affatto impedito di scoprire tutti i dettagli più interessanti legati all'episodio n.666 della serie: sì, non un numero a caso per questo trentesimo special de La Paura fa Novanta, che oltre a Stranger Things ci ha anche regalato le parodie de Il Paradiso può Attendere e La Forma dell'Acqua.

Neanche a dirlo, però, le attese erano tutte catalizzate sulla serie che tanto ha riportato in auge gli anni '80. Prima di continuare nella lettura, però, vi avvertiamo: potreste trovare giusto qualche spoiler legato all'episodio, quindi non proseguite qualora voleste provare a recuperarlo in futuro.

Vota anche tu!

E voi, siete psicologicamente pronti a scoprire i dettagli del mini-episodio a tema Stranger Things de I Simpson?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Danger Things: la trama dell'episodio a tema Stranger Things

Attenzione! Possibili spoiler!

Come detto, la notte tra domenica 20 e lunedì 21 ottobre ha finalmente permesso ai fan di Stranger Things di godersi la tanto attesa parodia simpsoniana della propria serie preferita: I protagonisti di questa mini-storia sono Bart, Milhouse, Nelson, Ralph e Martin, che diventano dunque gli eroi di giornata.

E adesso già vi sentiamo, in lontananza, a chiederci: chi interpreta Undici? Lisa, che domande! Tra l'altro, è proprio lei ad incontrare nel Sottosopra la versione più datata di sé, vale a dire quella disegnata nella prima storica stagione della serie.

Un'altra delle perle è senza dubbio rappresentata da Kirk Van Houten, che tenta di comunicare con un'altra dimensione beccandosi i rimproveri di Luann - che nell'occasione interpreta Joyce -. A manifestare ancor di più l'attaccamento agli anni '80, poi, ci pensa un Disco Stu vestito da teenager ed intento ad esibirsi nella mossa super-vintage del verme. Insomma, il tutto si gioca su un doppio filo tra citazioni a Stranger Things, alle origini dei Simpson e al contesto temporale in cui il mini-episodio è ambientato, per la gioia di tutti gli spettatori.

Il cattivo di turno, ovviamente, non poteva che essere il signor Burns, che tenterà in tutti i modi di ostacolare i protagonisti di turno. Tra l'altro, il fulcro della trama si snoda sul salvataggio di Milhouse, intrappolato nel Sottosopra e alle prese con tutti i pericoli della dimensione in questione. Non soltanto i personaggi menzionati, comunque, tra coloro che si ritagliano uno spazio più o meno importante con Danger Things, che si rivela essere un piccolo capolavoro di sviluppo e comunicazione, considerate anche le tantissime interazioni sui social. E voi, che idea vi siete fatti su questo episodio n.666? Curiosi di scoprire quante e quali citazioni vi sono al suo interno?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.