FOX

Il nuovo Pixel 4 ha un serio problema con il Face Unlock ma Google sta per risolverlo

di -

I sistemi biometrici integrati negli smartphone dovrebbero garantire il massimo della sicurezza, ma raggiungere la perfezione sembra impossibile. Un esempio? Il problematico Face Unlock degli ultimi Google Pixel.

Marques Brownlee prova il Face Unlock del Google Pixel 4 Marques Brownlee

2 condivisioni 0 commenti

Condividi

Nonostante il Google Pixel di nuova generazione sia stato presentato solo pochi giorni fa, i primi problemi iniziano pericolosamente ad emergere. Se qualche bug facilmente risolvibile con un aggiornamento del software non rappresenta una preoccupazione, lo stesso non si può dire dell'attuale funzionamento del Face Unlock, ovvero il sistema biometrico di sblocco basato sul riconoscimento del volto dell'utente proprietario dello smartphone.

Pixel 4 e Pixel 4 XL, a detta di Big G, sono muniti di un sistema di sblocco più veloce del Face ID di Apple (anche perché proattivo), la cui affidabilità - proprio come quello creato dall'azienda di Cupertino - si fonda sulla creazione di una mappa tridimensionale del volto dell'utente per scongiurare il pericolo di accessi mediante l'utilizzo di semplici foto. Ma è davvero così sicuro? Al momento no.

Il Face Unlock degli ultimi Pixel-phone sarà anche incredibilmente rapido ma ad oggi consente lo sblocco anche se il proprietario ha gli occhi chiusi (via BBC). Insomma, se siete in possesso di un Pixel 4 o 4 XL e pensate di fare di un sonnellino, non lasciate lo smartphone in bella vista perché chiunque potrebbe accedervi.

Google ha confermato il problema ad Engadget e ha promesso una soluzione a breve:

Abbiamo lavorato ad un'opzione che permetterà di sbloccare Pixel 4 e 4 XL solo se l'utente proprietario ha gli occhi aperti. La lanceremo con un aggiornamento software nei prossimi mesi.

E pensare che una funzione simile, come riporta The Verge, era presente nelle prime versioni di Pixel 4 e 4 XL (quelle per i test pre-presentazione). Questa è poi inspiegabilmente scomparsa e non sarà presente al momento del lancio degli smartphone, previsto per il 24 ottobre. Il perché di questa scelta resta sconosciuto.

Pixel 4 a colazione

Problemi al Face Unlock a parte, Google ha riservato una simpatica sorpresa per le prime duemila persone nel Regno Unito che hanno pre-ordinato Pixel 4 e/o Pixel 4 XL: un bundle contenente smartphone e cereali!

No, non è uno scherzo. Google ha mantenuto la promessa e le prime Cereal Box Made by Google sono ora nelle mani degli utenti che hanno pre-ordinato il nuovo Pixel. Sulla confezione sono indicate le principali novità dello smartphone, come la fotocamera migliorata e la possibilità di interagire con le Motion Gesture.

La forma dei cereali? Ovviamente quella dei pixel!

Cosa ne pensate dell'iniziativa di Google? Avete pre-ordinato o acquisterete Pixel 4 (o la sua versione XL)?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.