FOX

Terminator: Destino Oscuro, James Cameron spiega perché il Terminator è invecchiato

di - | aggiornato

James Cameron ha spiegato durante il press tour di Terminator: Destino Oscuro il motivo per cui vedremo ancora il cyborg di Arnold Schwarzenegger con le fattezze di un 70enne.

Arnold Schwarzenegger in una scena di Terminator 2 - Il giorno del giudizio TriStar Pictures

31 condivisioni 0 commenti

Condividi

Che i Terminator invecchino non è affatto una novità. Lo sappiamo fin dal sequel del mitico sci-fi del 1984 che vide Arnold Schwarzenegger reindossare - leggi rubare da un biker - i  panni del T-800 per proteggere il futuro leader della Resistenza umana John Connor e scongiurare il giorno del giudizio.

La cosa si è fatta poi un tantino più evidente in Terminator Genisys, film che ha visto in scena un Arnie privo di CGI e quindi ingrigito dall'età (nel corso del film assume addirittura un aspetto ancora più canuto, visto l'intervallo temporale narrato). Per una questione puramente naturale - l'ex Governatore della California, anche se non sembra, è un comune mortale e quindi soggetto a invecchiamento - anche in Terminator: Destino Oscuro Schwarzenegger apparirà così com'è nella realtà, con rughe e segni del tempo che gioco forza lo allontanano dall'immagine del cyborg anni '80.

Sulla questione è intervenuto (ancora e offrendo un diverso punto di vista) James Cameron, che ha motivato l'aspetto agée di Schwarzy nel film.

Terminonno a chi?

Sono passati 35 anni da quando Schwarzenegger è arrivato per la prima volta dal futuro. Il paradosso di cui è vittima - un attore/uomo chiamato ad impersonare una macchina - ha fatto sì che sceneggiatori e regista trovassero di volta in volta una buona scusa per giustificare il decadimento fisico (seppur contenuto) di Scwarzy nel corso degli anni. In Destino Oscuro viene quindi una volta per tutte chiarito il motivo per cui anche i Terminator invecchiano. Durante un evento stampa per promuovere il film a Los Angeles, Cameron - collegato in video dal set dei sequel di Avatar in Nuova Zelanda - ha spiegato perché il personaggio dell'ex Mr. Olympia avrà le fattezze di un 70enne, seppur in splendida forma.

Guardate, in pratica è tutto già mostrato nel primo film. Sudore, alitosi, tutto - è un cyborg. E come la parola suggerisce - 'org' sta per organico - la parte esterna del Terminator è rivestita di carne. È una creatura in parte organica. Deve mangiare per sostenere la parte organica del suo corpo. Potrebbe essere organico solo al 30%, ma ciò non toglie che sia fatto anche di carne umana. La scienza che sta dietro al film è una caz*%#a colossale però non è affatto male, vero?.

Cameron ha poi sottolineato come già il primo film aveva accennato a questa eventualità. "Nel primo Terminator le ferite del cyborg danneggiano a tal punto i tessuti da incancrenirli. È per questo che quando-  nella seconda parte del film - il tizio bussa alla porta, esclama: 'Ehi bello, hai il gatto morto lì dentro?' (sentendosi replicare: 'Fatti fot#*re, stron*o'). In pratica è come se il suo rivestimento umano stesse marcendo.

27 anni dopo gli eventi di Terminator 2: Il giorno del giudizio, un nuovo cyborg evoluto (Gabriel Luna) viene inviato dal futuro da Skynet per "terminare" Dani Ramos (Natalia Reyes) e un ibrido cyborg/umano (Mackenzie Davis). Sarah Connor accorre in loro aiuto così come il T-800 per una lotta all'ultimo sangue fra a.i. e umani. Diretto da Tim Miller, il film arriverà nelle sale italiane il prossimo 31 ottobre.

Via: Comic Book

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.