FOX

Game of Thrones: bocciata la serie TV prequel con Naomi Watts, ma promosso lo spin-off sui Targaryen!

di - | aggiornato

Roller coaster di emozioni per i fan di Game of Thrones. Nell'arco di poche ore, HBO ha annunciato di avere bocciato il prequel con Naomi Watts e di avere dato via libera allo spin-off su Casa Targaryen.

Drogon in Game of Thrones HBO

111 condivisioni 0 commenti

Condividi

Per i fan di Game of Thrones sono giorni sulle montagne russe. Dopo la rabbia e l'indignazione per l'intervista di David Benioff e D.B. Weiss all'Austin Film Festival, hanno incassato un duro colpo con l'annuncio della bocciatura della serie TV prequel con Naomi Watts. Ma poi è arrivata una grande, ottima notizia: lo spin-off sui Targaryen si farà.

Come scrive Deadline, il pilot ambientato migliaia di anni prima gli eventi narrati nelle Cronache del ghiaccio e del fuoco non ha avuto semaforo verde. E nelle scorse ore, la sceneggiatrice, Jane Goldman, avrebbe inviato una mail alla regista, SJ Clarkson, al cast e alla troupe per annunciare la fine della (breve) avventura.

Ma a quanto pare, non si tratta di una fulmine a ciel sereno. Secondo le informazioni raccolte dal sito, c'erano stati "problemi" durante le riprese in Irlanda del Nord. E l'episodio zero aveva subito un pesante editing, dopo che non era stato accolto in maniera positiva.

HBO ha bocciato il prequel di GoT con Naomi WattsHBO
I fan di Game of Thrones non potranno vedere Naomi Watts nel mondo di Westeros

In realtà, neppure il primo pilot di Il Trono di Spade aveva avuto successo. Anzi, Craig Mazin lo aveva definito senza troppi giri di parole "una m****" (anche se, in seguito, ha smentito di essere stato così... diretto).

Ma evidentemente, l'episodio zero con Naomi Watts aveva problemi che non potevano essere risolti. Non a caso, a settembre, mentre era ancora in fase di post-produzione, HBO aveva dato il via libera a un altro dei prequel in lavorazione, ovvero quello sull'ascesa di Casa Targaryen.

E anche se il materiale del progetto di Goldman sulla carta era decisamente affascinante, con l'ipotesi di mostrare la Prima Lunga Notte e le origini degli Estranei, una serie sui Signori dei Draghi ha dalla sua... fuoco e sangue.

Come scrive Variety, HBO ha deciso di puntare sugli antenati di Daenerys e ha annunciato lo spin-off House of the Dragon. Il prequel, basato sul libro Fire & Blood di George R.R. Martin, sarà ambientato 300 anni prima degli eventi di Game of Thrones e avrà 10 episodi.

Non solo. A ulteriore conferma delle (altissime) aspettative del network per il progetto, Miguel Sapochnik (il regista di Aspra dimora, La battaglia dei bastardi, La lunga notte e Le campane) dirigerà il pilota e altri episodi.

Il filmmaker parteciperà alla serie anche nel ruolo di co-sceneggiatore insieme a Ryan Condal (Colony), che con GRRM è il co-creatore della serie. Martin, Condal e Sapochnik saranno altresì produttori esecutivi con Vince Gerardis.

Inoltre, Sapochnik realizzerà  altri contenuti per HBO e il suo nuovo servizio di streaming, HBO Max, nell'ambito di un accordo a lungo termine sottoscritto con il network.

Il presidente della programmazione di HBO, Casey Bloys, ha commentato la notizia con entusiasmo e orgoglio:

L'universo di Game of Thrones è incredibilmente ricco di storie. Non vediamo l'ora di esplorare le origini di Casa Targaryen e dei primi giorni di Westeros insieme a Miguel, Ryan e George.

Al momento, non si sa quando House of the Dragon arriverà in TV. Ma una cosa è certa. Nuovi draghi stanno per oscurare i cieli del Continente Occidentale...

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.