FOX

House of the Dragon: GRRM promette che non scriverà per lo spin-off finché The Winds of Winter non sarà finito

di - | aggiornato

Una (altra) promessa da marinaio o stavolta George R.R. Martin fa sul serio? L'autore ha detto che non si occuperà dello spin-off di Game of Thrones, House of the Dragon, finché The Winds of Winter non sarà finito.

Il sigillo di Casa Targaryen HBO

6 condivisioni 0 commenti

Condividi

Dopo la notizia che HBO realizzerà un prequel di Game of Thrones sull'ascesa di Casa Targaryen intitolato House of the Dragon, i fan aspettavano il commento di George R.R. Martin. E puntualmente è arrivato. L'autore delle Cronache del ghiaccio e del fuoco ha preso la parola sul suo Not a blog e ha parlato della nuova serie, ma soprattutto ha promesso ai fan che non scriverà lo spin-off finché The Winds of Winter non sarà finito.

GRRM è co-creatore e produttore esecutivo del prequel e ha spiegato che il progetto richiederà un inevitabile impegno da parte sua:

Mi aspetto di essere coinvolto in una certa misura. E chissà, se le cose dovessero funzionare, potrei anche scrivere alcuni episodi, come ho fatto per le prime 4 stagioni di Il Trono di Spade.

Tuttavia, si è sentito in dovere di fare una precisazione:

Ma... permettetemi di essere molto chiaro. Non mi occuperò di nessun copione, fino a che non avrò finito e consegnato The Winds of Winter. L'inverno sta ancora arrivando e il romanzo rimane la mia priorità, per quanto mi piacerebbe scrivere un episodio di House of the Dragon.

Il poster di House of the DragonHBO
Il poster della nuova serie House of the Dragon

Le volte in cui Martin ha promesso di finire il sesto (eterno) capitolo delle Cronache del ghiaccio e del fuoco non si contano più e i fan non hanno grande fiducia che questa sia quella buona. A maggior ragione, considerata la postilla dell'evidente desiderio dello scrittore di prendere parte al processo di sceneggiatura. Ma in fondo, sperare non costa nulla.

E poi, GRRM riesce sempre a farsi perdonare... un po', "spoilerando" notizie piccole e grandi sulle produzioni in cui è coinvolto. E il prequel di GoT sui Targaryen non fa eccezione.

L'autore ha rivelato che il progetto non è affatto nuovo. La cosa in parte è nota, perché è il soggetto che è stato sviluppato e abbandonato da Bryan Cogman, nella slot di spin-off allo studio di HBO. Ma Martin ha aggiunto diversi dettagli:

House of the Dragon è in sviluppo da diversi anni (anche se, durante il processo, il titolo è cambiato un paio di volte). In realtà, si tratta del primo progetto che ho proposto a HBO, quando abbiamo iniziato a parlare di una serie post Game of Thrones, nell'estate del 2016.

Lo scrittore non ha svelato la trama della serie, ma ha suggerito ai fan di leggere due antologie che ha curato con Gardnder Dozois, La principessa e la regina. E altre storie di donne pericolose e Rogues, e il suo Fuoco e Sangue (che nella finzione è scritto dall'Arcimaestro Gyldayn).

Il libro Fuoco e sangue Mondadori/Amazon
Il libro Fuoco e sangue di George R.R. Martin

In compenso, ha fornito più di una informazione sullo stato dei lavori:

Ryan Condal ha già prodotto una considerevole quantità di materiale per House of the Dragon, ma davanti a noi abbiamo ancora molto lavoro. C'è da mettere insieme la sala degli autori, bisogna tirare giù il canovaccio degli episodi e scrivere le sceneggiature, ci sono il cast e la troupe da formare e budget e dettagli di produzione da programmare.

E (forse) ha dato qualche indicazione sui possibili set:

Al momento, non sappiamo neppure dove gireremo. Anche se mi aspetto che rivedremo almeno qualcuna delle location utilizzate da David Benioff e D.B. Weiss per Game of Thrones. Ovvero, Irlanda, Islanda, Scozia, Croazia, Marocco, Malta e Spagna.

George R.R. Martin ha concluso il suo intervento dicendo di essere molto rattristato per la cancellazione del prequel con Naomi Watts, ma ha escluso che sia stata dovuta alla decisione di mettere in produzione lo spin-off sui Targaryen:

Non so perché HBO abbia deciso di non andare avanti con la serie, ma non credo che abbia a che fare con House of the Dragon.

Al momento, del prequel sui Signori dei Draghi sono stati ordinati 10 episodi e Miguel Sapochnik dirigerà il primo e un numero imprecisato di altri. Ma la sensazione è che nuovi aggiornamenti siano nell'aria. Per conoscerli tutti, restate sintonizzati.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.