FOX

La Famiglia Addams: 10 curiosità sulla mitica serie TV anni '60

di - | aggiornato

Sapevate che Jackie Coogan, Zio Fester ne La famiglia Addams, era stato Il monello di Charlie Chaplin? E che Mano era interpretata dallo stesso attore di Lurch? Ecco 10 curiosità su La famiglia Addams, la serie di culto.

La famiglia Addams in TV ABC Studios

34 condivisioni 0 commenti

Condividi

Per festeggiare Halloween, il 31 ottobre esce nelle sale italiane La famiglia Addams, il film d’animazione con gli storici personaggi del fumetto degli anni ’30 di Charles Addams sulla famiglia dark più amata di tutti i tempi. La nuova versione italiana vede la partecipazione di doppiatori d’eccezione come Virginia Raffaele (Morticia), Pino Insegno (Gomez), Loredana Bertè (Nonna), Eleonora Gaggero (Mercoledì) e Luciano Spinelli (Pugsley).

Resa celebre dalla serie TV del 1964 con John Astin e Carolyn Jones, La famiglia Addams ha visto la realizzazione di diverse serie animate, film per il grande schermo, videogiochi e una moltitudine di gadget a tema.

In occasione della nuova uscita cinematografica, ecco qui 10 curiosità sulla serie che ha fatto divertire generazioni di telespettatori, rendendo di culto i personaggi della famiglia e le loro battute ricorrenti, ispirando gli autori e gli sceneggiatori di tutti i tempi.

1. La famiglia Addams, creata da David Levy (Sarge) a partire dall’omonimo fumetto, è stata prodotta fra il 1964 e il 1966 per due stagioni, con un totale di 64 episodi da 30’ circa l’uno.

L’episodio pilota andò in onda negli USA il 18 settembre del 1964 sul network ABC.

Girata in bianco e nero, la serie aveva l’obiettivo di mantenere intatto il più possibile, nonostante il cambio del mezzo espressivo, lo stile originale delle vignette ideate da Charles Addams.

2. Ciascuna sceneggiatura venne riveduta e corretta da Nat Perrin, produttore e sceneggiatore di molti dei film dei fratelli Marx e grande amico di Groucho.

Fu Perrin a imprimere alla serie un tipo di comicità simile a quella che fece il successo dei Marx. Un tipo di comicità che non sarebbe mai passato di moda.

Anche le linee guida della narrazione, insieme alla regia di alcuni episodi, furono vagliate da Perrin, che intendeva sfruttare la bizzarria dei personaggi e dell’ambientazione per criticare la società dell’epoca, dalla politica al divismo di Hollywood, dalla mania per il rock ’n roll alle contraddizioni del sistema.

John AstinGetty Images
John Astin, l'interprete di Gomez Addams

3. Sempre Perrin diede voce al Cugino Itt, personaggio che emetteva solo alcuni versi incomprensibili registrati da Perrin su un nastro che poi, in sede di montaggio, veniva inserito nella colonna sonora a doppia velocità.

4. Gli interni di casa Addams, con il salotto che diventa una delle ambientazioni principali della serie, sono ispirati alla vera casa di Charles Addams, classe 1912, che diede alle stampe il fumetto nel 1938 e il cui appartamento di Manhattan era arricchito da pezzi da collezione piuttosto insoliti come armature, archi e balestre (di cui faceva collezione) e molti altri oggetti storici che la stragrande maggioranza delle persone, normalmente, non mettono in sala o in camera da letto…

5. Il famoso “Querida” che Gomez (John Astin) rivolge alla sua amata Morticia (Carolyn Jones), chiamandola anche a volte “Cara mia” in italiano nella versione originale, rappresenta uno dei tormentoni della serie diventati celebri. La coppia si scambia molte effusioni sullo schermo e spesso si fa riferimento alla loro vita intima. Si tratta, di fatto, della prima coppia sposata che non fa mistero di avere una vita sessuale nella storia della TV made in USA. 

6. John Astin ha più volte raccontato di essere stato chiamato per il ruolo di Lurch, successivamente interpretato da Ted Cassidy, che sarebbe dovuto essere il personaggio attorno al quale, nelle prime intenzioni, si pensava di costruire la narrazione. 

Astin non era molto convinto: lasciò l’incontro con David Levy e i produttori con la sensazione che non fosse il personaggio giusto per lui. Il giorno dopo, Levy lo invitò a pranzo e, faccia a faccia, gli disse che voleva che interpretasse Gomez e che il centro della narrazione sarebbe diventato lui, se avesse accettato. Il resto, come si suol dire, è storia.

Charles AddamsHDLook Magazine Photograph Collection/Library of Congress
Charles Addams e i suoi disegni

7. Mano, il celebre assistente di casa, era di solito interpretato da Ted Cassidy, l’attore che compariva a figura intera nei panni di Lurch. Nelle occasioni in cui Mano e Lurch dovevano comparire nella stessa scena contemporaneamente, l’assistente alla produzione Jack Voglin si prestava a dar vita a Mano.

8. Fu lo stesso Charles Addams a indicare l’attrice Carolyn Jones come l’interprete perfetta di Morticia sullo schermo. La Jones, fan dei fumetti prima ancora di essere chiamata per recitare nella serie, divenne grande amica di Addams fino alla sua morte, nel 1988.

La famiglia AddamsABC Studios
La famiglia Addams: il cast

9. Jackie Coogan, l’interprete di Zio Fester, era un famosissimo attore bambino: fra gli altri, aveva interpretato il bambino de Il monello, il celebre film di Charlie Chaplin. 

Era noto come il più celebre attore bambino nell’epoca del cinema muto.

Fortemente impegnato sul fronte sociale, usò la sua popolarità per raccogliere mezzo milione di dollari - cifra record per l’epoca - per i bambini delle popolazioni che persero tutto durante la Prima Guerra Mondiale.

Jackie CooganHDGetty Images
Jackie Coogan, attore bambino

10. Quando le venne offerto il ruolo di Morticia per la serie, Carolyn Jones fu tentata di rifiutarlo perché era concentrata sulla sua carriera cinematografica. Ma suo marito, il celebre produttore televisivo Aaron Spelling, la convinse a ripensarci, nonostante i due fossero ormai ai ferri corti, prossimi al divorzio. Dopo la fine del matrimonio con Spelling, che fu suo marito fra il 1953 e il 1965, la Jones sposò l’attore e compositore Herbert Greene, dal quale divorziò nel 1977.

Carolyn Jones si sposò quattro volte, il suo compagno di set John Astin si è sposato tre volte. 

Sia la Jones che Astin sono nati nel 1930. Carolyn Jones morì nel 1983, a soli 53 anni, mentre Astin è tutt’oggi impegnato nella sua carriera di attore, lavorando in particolare come doppiatore. 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.