FOX

The Witcher: Sapkowski vorrebbe superare GoT (e ha un appunto per GRR Martin)

di -

Andrzej Sapkowski non ha paura di puntare in alto per la serie TV The Witcher: lo scrittore polacco pensa di poter superare il successo di Game of Thrones – e ha anche un consiglio per George R. R. Martin.

Henry Cavill in una scena di The Witcher Netflix

21 condivisioni 0 commenti

Condividi

Andrzej Sapkowski non ha affatto paura di puntare in alto, per la serie TV The Witcher, nata proprio dai suoi libri. Intervistato dall'inserto La Lettura del quotidiano Corriere della Sera, lo scrittore polacco ha affermato che pensa non solo che Geralt potrebbe riscuotere lo stesso successo di Game of Thrones, ma che la produzione Netflix potrebbe anche superare quanto fatto da quella HBO.

A dargli manforte, anche la showrunner Lauren S. Hissrich, che ha posto l'accento su come sia cambiata la concezione del genere fantasy con il passare degli anni – oggi molto più televisivo e apprezzato anche dal grande pubblico. Secondo Hissrich:

Oggi il fantasy ha trovato la sua casa nello streaming e nella televisione, il pubblico ha la possibilità di vedere quegli attori, quei costumi, quelle scene, direttamente a casa sua. The Witcher fa tutto questo, aggiungendoci molta magia e molti mostri, è una produzione davvero originale.

Henry Cavill in The WitcherHDNetflix
The Witcher sarà basato su Il Guardiano degli Innocenti, di Andrzej Sapkowski

Il crescente successo ottenuto da questo genere, secondo la showrunner, si lega anche al fatto che il pubblico è molto più numeroso che in passato, e di conseguenza con gusti diversi e più eterogenei:

L'altro motivo della buona sorte che il fantasy sta riscuotendo in televisione è che il pubblico è molto più ampio che in passato. Il fantasy non è più solo una cosa da nerd: pensate all'enorme successo che ha avuto Game of Thrones.

A più riprese, nelle precedenti interviste, l'autrice ha comunque voluto sottolineare che The Witcher non farà niente per cercare di somigliare a Game of Thrones, né per sostituirlo: la produzione Netflix vuole avere una sua personalità che si basi interamente sull'opera di Sapkowski, che è in possesso dei copioni e ha dato il suo benestare alle scelte compiute nella sceneggiatura.

Il consiglio a George R. R. Martin

Nel corso dell'intervista, proprio Sapkowski non si è risparmiato un consiglio al collega George R. R. Martin, visto che si parlava di Game of Thrones. Secondo l'autore polacco, infatti, Cronache del Ghiaccio e del Fuoco dovrebbe contare su meno protagonisti:

Mi piace molto il lavoro di George R. R. Martin. Mi piace anche la sua serie TV, ma penso che nei suoi romanzi ci siano un po' troppi protagonisti.

Un primo piano dello scrittore Andrzej SapkowskiGetty Images
Lo scrittore Andrzej Sapkowsi, ospite anche a Lucca Comics and Games 2019

Oltretutto, fa notare Sapkowski, Martin ha la smania – ben nota ai suoi lettori – di uccidere molti dei suoi protagonisti, senza pietà. Una scelta che lo scrittore polacco non condivide, ma che è diventata il marchio di fabbrica del creatore di Jon Snow e compagni:

Una volta gli ho domandato: 'perché uccidi tutti quei personaggi?'. 'Perché mi piace', mi ha risposto lui. Non penso che però piaccia altrettanto ai suoi lettori.

Secondo le ultime indiscrezioni, The Witcher dovrebbe arrivare il 17 dicembre su Netflix, ma la data non è stata ancora confermata. Intanto, la serie è protagonista a Lucca Comics and Games 2019, dove scopriremo sicuramente più dettagli sul suo esordio e vedremo anche l'arrivo di un nuovo trailer.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.