BlizzCon: Diablo IV, Overwatch 2, Wow: Shadowlands e molto altro da Lucca Comics & Games

di - | aggiornato

Ecco tutte le novità mostrate durante l'evento annuale di BlizzCon.

Blizzcon 2019 logo Blizzard

10 condivisioni 0 commenti

Condividi

Durante Lucca Comics & Games 2019, nella cornice della chiesa di San Romano, ribattezzata per l’occasione eSport Palace, Blizzard ha fatto vedere agli spettatori della kermesse lucchese la cerimonia d’apertura del BlizzCon, evento tenuto ogni anno ad Anaheim in California, vicino alla sede di Blizzard. In questa grande manifestazione, la famosa software house, che nei suoi quasi 30 anni di attività ha creato marchi importantissimi nel mondo dei videogiochi come World of Warcraft e Diablo, presenta i titoli principali che arriveranno in futuro.

Dopo un’edizione 2018 che non aveva entusiasmato i fan per via della mancanza di grandi annunci, quest’anno Blizzard si è rifatta in grande stile grazie all’arrivo di due grandi sequel tanto attesi come Diablo IV e Overwatch 2, che già da giorni erano al centro di molti rumor. Oltre questi due pezzi da 90 sono arrivate anche altre sorprese legate ai marchi più famosi di Blizzard.

Blizzard serieHDBlizzard

La conferenza si è aperta con le scuse ufficiali del presidente della software house, J. Allen Brack, che si è preso la responsabilità delle controverse azioni della compagnia quando poche settimane fa, ha estromesso un giocatore professionista, originario di Hong Kong, dai tornei del gioco Hearthstone perché durante una delle competizioni aveva inneggiato in favore della causa delle proteste di Hong Kong nei confronti dela nazione cinese. Blizzard aveva originariamente escluso il giocatore per un anno annullando anche tutti i suoi premi in denaro vinti, per poi ritornare sui suoi passi riducendo la pena a 6 mesi e restituendo i premi.

Il motivo dell’estromissione, secondo Blizzard, è legato al fatto di non volere che si parli di questioni politiche in contesti non consoni come un torneo, anche se bisogna dire che la compagnia americana ha diverse azioni possedute dall’azienda cinese Tencent.

Il presidente Brack ha voluto ribadire il dispiacere per la situazione e l’impegno costante che Blizzard ha nell’unire le persone di diversi paesi insieme grazie ai videogiochi, dicendo come durante la BlizzCon siano presenti persone da 59 paesi diversi e ammettendo l’errore di aver agito troppo in fretta e, soprattutto, di non aver ascoltato i pareri dei propri fan.

Dopo quest’introduzione Allen Brack ha dato il via alla Blizzard esordendo con l’atteso annuncio di Diablo IV.

Diablo IV

Blizzard non si smentisce mai per quanto riguarda le presentazioni dei suoi giochi, e anche questa volta ognuno dei titoli principali è stato introdotto da un filmato in computer grafica creato magistralmente. Il cortometraggio legato a Diablo IV ha visto introdurre un nuovo nemico principale: Lilith, regina oscura figlia di Mephisto, demone ucciso in Diablo II, ritornata grazie a un rituale di sangue.

Dopo l’affascinante cortometraggio in CG è stato mostrato anche un filmato di gameplay, che ha fatto esaltare i fan di vecchia data per il ritorno di tre personaggi storici della saga, il Barbaro, L’incantatrice e il Druido. Queste tre classi saranno giocabili all’interno del quarto capitolo insieme ad altre due non ancora annunciate.

Il gameplay all’apparenza è quello di sempre: visuale isometrica e azione hack’n slash con cui si fanno a pezzi orde di nemici ed enormi boss grazie ai poteri di ogni classe potenziabili salendo di livello. Il gioco questa volta sarà open world, con la possibilità di esplorare ognuna delle cinque regioni che lo compongono a cavallo e nell’ordine che si preferisce.

Ancora non si sa nulla su un’eventuale data di lancio.

Warcraft 3: Reforged, Heartstone e Heroes of the Storm

Diversi annunci anche per quanto riguarda i titoli già disponibili nel catalogo Blizzard. Warcraft 3: Reforged, remake del titolo strategico originale, avrà un prolungamento della fase di beta attualmente in corso. Tutti coloro che hanno acquistato il biglietto virtuale per assistere alla BlizzCon avranno accesso di diritto a questa prova. Ancora però non conosciamo la data di lancio di questo gioco annunciato per la prima volta alla BlizzCon dell’anno scorso.

Heroes of the Storm invece ottiene un nuovo personaggio: Deathwing The Destroyer, il famoso e potente drago di World of Warcraft che sarà disponibile in due differenti forme con due set di abilità diversi. Inoltre, fino al 10 novembre tutti i personaggi del gioco saranno giocabili gratuitamente.

Annunciata una nuova espansione per Hearthstone che si intitolerà Descent of Dragons, basata, appunto, sui draghi e sulla regione di Dragonblight di WOW. Presentata anche la nuova modalità di gioco Hearthstone Battlegrounds, dove 8 giocatori si sfideranno per vedere chi ha le carte più potenti. La modalità sarà disponibile in open beta dal 12 novembre, con la possibilità di preacquistarla.

World of Warcraft: Shadowlands

Annunciata anche l’ottava espansione per il longevo MMORPG World of Warcraft, che si intitolerà Shadowlands. Quest’espansione è stata introdotta da un incredibile trailer in CG che vede Silvanas Windrunner, la leader dell’Orda, affrontare il Lich King e distruggere le barriere che separano Azeroth dalle Shadowlands, il regno dei morti minacciato da un oscuro potere, che rischia di alterare il ciclo della vita e della morte.

Nella nuova espansione sarà possibile esplorare ben 5 diverse aree, tutte molto diverse tra loro e caratterizzate dalla presenza dei Covenant, una sorta di gilde dell’oltretomba che controllano le regioni. I giocatori potranno affiliarsi a uno dei quattro presenti potendo ottenere anche dei poteri unici legati a essi.

Tra i nuovi dungeon ci sarà la Torre dei Dannati, dove sono tenute alcune delle anime più malvage e corrotte di tutta Azeroth. Sarà introdotto inoltre un nuovo metodo di livellamento, in cui ogni nuovo level up garantirà dei vantaggi specifici. Il nuovo level cap sarà al 60. Inoltre, i propri personaggi potranno essere personalizzati ancora di più grazie a nuove opzioni di creazione.

World of Warcraft: Shadowlands arriverà in tutto il mondo in un periodo non ancora precisato del 2020.

Overwatch 2

La cerimonia d’apertura di Blizzard si è conclusa con l’atteso annuncio di Overwatch 2, il sequel dello sparatutto multiplayer uscito in origine nel 2016. In apertura è stato mostrato un collage dei tanti cortometraggi dedicati al primo capitolo di quello che ora è ufficialmente un franchise, per poi rivelare un nuovo lungo filmato in CG che ha introdotto i tanti amati eroi della serie, svelando l’arrivo del seguito.

Il titolo presenterà anche una modalità Storia con scontri in PVE in cui i giocatori potranno affrontare in cooperativa una reale campagna che porterà avanti la storia di Overwatch. Ci saranno anche altre missioni cooperative dedicate agli eroi e una nuova modalità competitiva chiamata Push, che sarà disponibile sia in modalità casual che classificata. 

I tanti eroi già presenti subiranno un restyling, mentre saranno aggiunti molti nuovi personaggi al già ricco roster del gioco. I giocatori potranno poi potenziare i propri personaggi preferiti ottenendo nuove abilità da utilizzare in battaglia per ognuno di essi. 

Jeff Kaplan, direttore del gioco, ha detto di non voler lasciare indietro nessuno, facendo sapere che i giocatori del primo Overwatch non solo conserveranno tutte le skin e i vari oggetti sbloccati in ore e ore di gioco, ma potranno anche giocare con i giocatori di Overwatch 2 nella modalità multiplayer competitiva potendo utilizzare anche i nuovi eroi e le nuove mappe.

Ulteriori informazioni arriveranno durante la BlizzCon, dove il secondo capitolo di Overwatch è giocabile. Ancora non si conosce nulla sull’eventuale data di lancio.

Cosa ne pensate degli annunci fatti alla BlizzCon? Siete contenti dell’arrivo di Diablo IV e Overwatch 2? 

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.