FOX

Google acquisisce Fitbit: operazione da 2.1 miliardi di dollari per migliorare Wear OS

di - | aggiornato

La scuderia Google accoglie un nuovo importante membro. Big G ha concluso l'acquisizione di Fitbit, azienda leader nel mercato dei fitness tracker.

In primo piano il Fitbit Versa 2 TechRadar

1 condivisione 0 commenti

Condividi

I rumor circolavano ormai da settimane, ma ora sono le parti interessate a confermare l'importante operazione da 2.1 miliardi di dollari. Google ha annunciato con un comunicato stampa l'acquisizione di Fitbit, azienda specializzata in fitness tracker, ovvero dispositivi per monitorare l'attività sportiva e raccogliere dati sulla salute.

Un'opportunità per migliorare Wear OS e affermarsi nel mercato degli indossabili, ha spiegato Rick Osterloh, SVP di Google.

Ora c'è l'opportunità di investire ulteriormente in Wear OS e di introdurre sul mercato dispositivi indossabili Made by Google. Lavorando a stretto contatto con il team di esperti di Fitbit e mettendo insieme il meglio dell'AI, del software e dell'hardware possiamo contribuire a stimolare l'innovazione nel campo degli indossabili e realizzare prodotti a beneficio di ancora più persone in tutto il mondo.

Come nel caso di Nest, Fitbit si unirà a Big G come divisione separata. La società con sede a San Francisco ha voluto fin da subito mettere in chiaro che, anche dopo l'acquisizione, la privacy degli utenti sarà costantemente tutelata e che i dati raccolti non saranno utilizzati per campagne pubblicitarie mirate.

La fiducia dei consumatori è fondamentale per Fitbit. Gli utenti continueranno ad avere il pieno controllo dei propri dati. La società non venderà mai informazioni personali, e i dati sulla salute e sul fitness non verranno utilizzati per gli annunci Google.

Il connubio sembra una vittoria per entrambe le parti. Google da anni cerca di migliorare la sua posizione nel mercato dei wereable senza però ottenere risultati ragguardevoli, ma con il team Fitbit al suo fianco potrebbe finalmente spingere sull'acceleratore. Dall'altro lato invece Fitbit, con l'aiuto di Big G, potrebbe rendere i suoi dispositivi (come l'ultimo Versa 2) ancora più smart e garantire una migliore integrazione con Android.

Immagine stampa di Fitbit Versa 2Fitbit

Cosa ne pensate della nuova squadra formata da Google e Fitbit? Quali saranno le conseguenze per il mercato dei fitness tracker?

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.