FOX

Marvel's Avengers: tutte le impressioni della prova del videogame a Lucca Comics & Games

di - | aggiornato

Durante Lucca Comics & Games 2019 abbiamo potuto provare con mano ben due demo dedicate al videogioco sugli Avengers realizzato da Square Enix.

7 condivisioni 0 commenti

Condividi

Il lato dedicato ai videogame di Lucca Comics & Games 2019 era arricchito dalla gustosa anteprima di Marvel’s Avengers, progetto che vede la collaborazione tra Marvel e Square Enix per portare i supereroi più potenti della Terra in formato videoludico. A occuparsi della realizzazione ci penserà lo storico team di sviluppo di Crystal Dynamics. A Lucca era presente Scot Amos, Head of Crystal Dynamics portato al festival grazie alla collaborazione con Koch Media, che ci ha permesso di provare in esclusiva una nuova demo dedicata al gioco.

Il titolo è stato presentato allo scorso E3, e l’uscita è prevista per PlayStation 4, Xbox One e PC dal prossimo 15 maggio 2020. Il gioco sarà un action con alcuni elementi da gioco di ruolo. La promessa di Crystal Dynamics è quella di rendere il gioco duraturo nel tempo grazie al continuo inserimento di nuovi eroi, missioni e skin.

Finalmente abbiamo potuto farci un’idea sul gameplay e sulle meccaniche del gioco dopo aver provato ben due differenti demo: la prima è il famoso prologo, già visto nei video di presentazione del gioco, che permette di vestire i panni di tutti e cinque i principali Avengers durante l’A-Day a San Francisco; nella seconda abbiamo avuto un assaggio del gameplay del nuovo personaggio, Kamala Khan, alias la nuova Ms. Marvel.

Avengers Uniti

Avengers Lucca Comics videogameHDSquare Enix/Marvel

Come già detto, la prima demo provata è il prologo che ci permette di utilizzare tutti e cinque i principali Avengers, facendo anche da tutorial alle meccaniche di base del gioco. I Vendicatori sono a San Francisco per inaugurare una nuova base, ma qualcosa va storto e un attacco nemico mette la città in pericolo. Misteriosi soldati attaccano il ponte della città guidati da Taskmaster e solo l’unione dei supereroi potrà fermarli.

Inizieremo nei panni di Thor, il potente dio del tuono, che utilizzerà Mjolnir per annientare i nemici. Sin da subito si capisce la vena action del gioco: a nostra disposizione avremo attacchi leggeri e pesanti e la possibilità di cambiare il tipo di colpo a seconda se premeremo a lungo o ripetutamente uno di questi tasti. Si possono variare ulteriormente le combo attaccando in combinazione con i salti o alternando i due tasti adibiti all’offesa.

Dopo la facile sconfitta dei primi nemici, a suon di fulmini e martellate, ci verrà data la possibilità di usare i primi attacchi speciali. Thor potrà mirare e lanciare a distanza il martello, bloccando i nemici sulle pareti. Nel frattempo potremo continuare ad attaccare con pugni e calci. Richiamato il martello potremo utilizzare anche un attacco speciale in grado di scaricare fulmini su tutta l’area di gioco con un colpo davvero spettacolare.

Passeremo poi a utilizzare Iron Man, che sarà in grado di volare e sparare ai nemici dalla distanza. La prima fase dell’azione sarà infatti in stile shooting game, dove noi dovremo sparare ai nemici in lontananza mentre ci muoveremo per schivarne gli attacchi. Una volta atterrati dovremo alternare pugni e calci a distanza ravvicinata con colpi laser, normali e caricati, da media e lunga distanza. Iron Man avrà anche un attacco speciale che gli permetterà di sparare un super raggio caricato dal reattore posto nel suo petto, in grado di incenerire nemici e mezzi corazzati.

L’azione passerà poi a Hulk. Il gigante verde è massiccio e devastante come ci si aspetterebbe. L’alter ego di Bruce Banner potrà prendere i nemici e sbatterli a terra come nella famosa scena con Loki nel primo Avengers cinematografico, oppure potrà utilizzarli come armi contundenti contro gli altri nemici, con nostra grande soddisfazione. Hulk è perfetto per affrontare tanti nemici in una volta sola grazie ai suoi attacchi ad area, come il boom sonico prodotto dal forte battito di mani del golia verde, un applauso che genera un’onda d’urto micidiale.

Marvel's Avengers Thor Square EnixHDSquare Enix/Marvel

La palla poi passa a Capitan America, che, armato del suo fido scudo, potrà utilizzarlo sia per difendersi dai colpi nemici, sia per lanciarlo contro di loro facendolo rimbalzare su muri e ossa avversarie per garantire il massimo livello di distruttività. Capitan America è un personaggio veloce e preciso nelle combo, in grado di giocare maggiormente sulla difensiva grazie a un oculato utilizzo del suo scudo. Altamente epica la possibilità di utilizzare il potere del Vibranio per provocare un colpo a terra in grado di danneggiare tutti i nemici intorno a noi con un’onda d’urto.

Infine, l’ultima a essere stata utilizzata è Vedova Nera, a cui, nella demo, tocca affrontare il boss di questo prologo: Taskmaster. Black Widow alterna prese e attacchi furtivi con la possibilità di utilizzare due pistole in maniera che ricorda lontanamente uno sparatutto in terza persona. La boss battle ha visto diverse fasi in cui il combattimento era intervallato da alcune cutscene che nel frattempo mandavano avanti la storia, alcune di queste nascondevano anche dei QTE per danneggiare ulteriormente il temibile nemico.

Ogni fase era studiata in modo che noi cercassimo di cambiare strategia e pensassimo a un nuovo modo di approcciarsi agli attacchi del nemico. Taskmaster era in grado di diventare immune a certe mosse dell’eroina dai capelli rossi dopo essere stato colpito almeno una volta. Inoltre, poteva utilizzare una sorta di spada infuocata e uno scudo dai poteri simili a quelli di Capitan America. Una boss fight semplice ma interessante, che ha fatto risaltare anche le qualità furtive di Vedova Nera grazie a una mimetica ottica in grado di renderla invisibile.

La fine della demo è quella che abbiamo già visto diverse volte: il piano dei nemici funziona e la nave volante esplode uccidendo migliaia di persone, tra cui presumibilmente Capitan America, ancora a bordo della nave. Cinque anni dopo, la società A.I.M (Avanzate Idee Meccaniche) ha sostituito i supereroi con robot altamente sofisticati. Lo scopo è infatti utilizzare le macchine per la protezione dei cittadini e contro i soggetti dotati di poteri come i supereroi, considerati una vera minaccia. Soltanto la giovane Kamala Khan sa qual è il vero scopo della A.I.M, e starà a lei riunire gli eroi più potenti della Terra ancora una volta.

La prova di Ms. Marvel

La seconda demo provata ci ha messo nei panni di Kamala Khan in una simulazione di combattimento contro 15 ondate di nemici sempre più forti. La nostra prova è stata accompagnata da una chiacchierata con Scot Amos, a cui abbiamo chiesto come mai è stata scelta proprio Kamala per fare da collante nella ricostruzione degli Avengers. Scot ci ha risposto dicendo che il personaggio è nuovo, avendo solo 5 anni di vita editoriale, ma ha già raggiunto un grande successo sin dal suo lancio grazie alle sue caratteristiche.

Kamala è innanzitutto una grande ammiratrice degli Avengers, proprio come noi, e farà di tutto per riuscire a rimetterli insieme ricordandogli chi erano. La giovane è di nazionalità pakistana ed ha ottenuto i suoi poteri grazie al rilascio delle nebbie terrigene degli Inumani. Pupilla di Capitan Marvel, è presto diventata la nuova Ms. Marvel. Kamala è inoltre una delle prime eroine di nazionalità musulmana mai fatte da Marvel durante il nuovo corso nato nel 2014, chiamato All New All Different, che ha visto l’arrivo di nuovi personaggi più al passo con i tempi moderni.

Anche in Marvel’s Avengers la giovane ha ottenuto i propri poteri dopo l’incidente dell’A-Day, sempre grazie al rilascio delle nebbie terrigene dopo l’esplosione del reattore sulla nave volante. I suoi poteri le permettono di modificare a piacimento le dimensioni del suo corpo, potendo allungare e ingrandire gli arti per potenziare i suoi attacchi. Questo è reso bene anche nel gameplay, infatti Ms. Marvel potrà attaccare con pugni e calci modificandoli a piacimento, in modo da creare combo che possono colpire gli avversari sia in aria che in terra.

Kamala potrà inoltre colpire a grandi distanze grazie al suo attacco speciale che le permette di ingigantire il palmo della mano e allungarlo per molti metri. Avrà poi un potenziamento che la renderà gigantesca per alcuni secondi facendo anche più danno con ogni attacco.

Avengers videogame Ms. MarvelHDSquare Enix/Marvel

Marvel’s Avengers vedrà anche l’arrivo di nuovi eroi e storie in futuro, e incuriositi da questa caratteristica abbiamo chiesto a Scot se arriveranno anche nuove campagne che andranno a continuare la storia originale. Il capo di Crystal Dynamics ci ha confermato che la loro intenzione è quella: dopo il lancio arriveranno nuovi contenuti che continueranno l’universo narrativo del videogioco, introducendo anche nuovi eroi. L’idea alla base è molto diversa da qualsiasi altro gioco multiplayer visto fino a oggi, infatti quello che il team di sviluppo vuole fare è creare una vera e propria serie a fumetti interattiva.

Scot ha confermato con entusiasmo la nostra affermazione riguardante una serie a fumetti che i giocatori possono vivere in prima persona a ogni uscita di nuovi contenuti, dicendo che è proprio quello lo scopo finale del gioco, dove ogni nuova storia aggiunta è come un nuovo numero di un fumetto.

Abbiamo infine chiesto se in futuro sarà possibile vedere all’interno del cast anche Spider-Man, attualmente di proprietà di Sony e curato dal team di Insomiac Games a livello videoludico, in una sorta di crossover proprio come al cinema. Per Scot è ancora presto per pensare a quest’eventualità, dato che prima hanno ancora tantissimi personaggi dell’universo Avengers su cui concentrarsi.

La nostra prova è finita con un combattimento contro un robot gigantesco in grado sparare potenti raggi laser, ma grazie ai poteri di Kamala siamo riusciti ad avere la meglio. Attualmente abbiamo impressioni positive sul gameplay del gioco, che riesce a farci provare sensazioni diverse per ogni eroe. Ognuno dei sei personaggi presenti ha un gameplay unico basato su poteri e abilità ispirati a tanti anni di apparizioni in ambito fumettistico prima, e cinematografico dopo.

L’azione è molto dinamica e varia e permetterà al giocatore di interpretare il ruolo che più preferisce nel team di supereroi. Consideriamo poi che, ad esempio con Kamala, abbiamo potuto vedere soltanto il 30% delle sue abilità, dato che ogni personaggio potrà imparare nuove mosse e avrà abilità inedite fornite dall’equipaggiamento con cui decideremo di personalizzarlo.

Non ci resta dunque che attendere un’ulteriore prova per vedere come funzionerà la campagna e la modalità in cooperativa multiplayer.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.