FOX

[Spoiler!]

Stranger Things 4: il titolo del primo episodio è un rimando agli X-Men?

di - | aggiornato

Le iscrizioni per l'Hellfire Club sono iniziate!

I ragazzi di Stranger Things nel poster promozionale della terza stagione Netflix

1 condivisione 0 commenti

Condividi

Il titolo del primo episodio della quarta stagione della serie TV Stranger Things è stato rivelato in un tweet dall'account ufficiale utilizzato dagli sceneggiatori dello show, che in questo caso sono i fratelli Duffer.

La fotografia della copertina della sceneggiatura è stata rilasciata per lo Stranger Things Day, ovvero per l'anniversario della scomparsa del personaggio di Will Byers, avvenuto nella prima stagione in data 6 novembre 1983.

Attenzione! Possibili spoiler!

Il tweet recita:

Stiamo cercando nuovi membri... siete dei nostri?

Il titolo dell'episodio che aprirà la prossima stagione è The Hellfire Club. Questo nasconde, nemmeno velatamente, due riferimenti connessi tra loro.

Il primo riguarda i club esclusivi per i membri dell'alta società realmente esistiti in Gran Bretagna e Irlanda che erano attivi nel XVIII secolo. In questi club, persone di alto rango si riunivano per partecipare a quelli che erano definiti atti immorali (quasi certamente pratiche sessuali di gruppo).

Il secondo e più adatto riferimento è chiaro a tutti i nerd. Si parla, infatti, dei fumetti Marvel degli X-Men, dove l'Hellfire Club è un luogo di incontro per ricchi e facoltosi che tramano piani criminali e malvagi. L'Hellfire club dei fumetti è chiaramente ispirato a quello realmente esistito, dato che i membri donna vestono con abiti sadomaso, corsetti, fruste e tacchi alti. Gli uomini, invece, indossano dei vestiti ispirati a quelli del XVIII secolo, quindi doppio petto e frac. 

L'Hellfire Club, creato da Chris Claremont (testi) e John Byrne (disegni), ha debuttato nel 1979 nel numero 122 della testata Uncanny X-Men:

La cover del fumetto Marvel The Uncanny X-Men 122 del 1979. Sono presenti il personaggio di Colosso, quello di Wolverine e in piccolo quello di CiclopeMarvel Comics
Il volume dove ha debuttato l'Hellfire Club

Tra i membri di questo gruppo bisogna menzionare Sebastian Shaw ed Emma Frost, che ricorderete come protagonisti cattivi del film X-Men: L'inizio del 2011, rispettivamente interpretati da Kevin Bacon e January Jones. Nel film, come da tradizione malvagia dell'Hellfire Club, Shaw desidera far scoppiare la Terza Guerra Mondiale, manipolando le più alte cariche governative di paesi come Stati Uniti d'America e Unione Sovietica.

Per quanto riguarda il piccolo schermo, bisogna menzionare la serie TV The Gifted che fa dell'Hellfire Club un nodo fondamentale per la narrazione della trama principale, soprattutto nella seconda stagione. In The Gifted, il leader della setta è Reeva Payge, che opera per il bene dei mutanti, non curandosi ovviamente degli umani.

... e in Stranger Things?

La nuova stagione dello show targato Netflix, secondo indiscrezioni, dovrebbe svolgersi per la maggior parte al di fuori di Hawkins, dove Mike e gli altri potrebbero incontrare nuovi bambini che hanno subito esperimenti, proprio come Undici. L'unione di ragazzi potenziati potrebbe essere un ottimo riferimento all'Hellfire Club. Ma, avendo citato un gruppo cattivo dei fumetti, i nuovi incontri potrebbero non essere piacevoli per i giovani protagonisti dello show.

Seguendo questa idea, si potrebbe ritrovare il gruppo di ragazzi che proprio Undici ha incontrato nel settimo episodio della seconda stagione, intitolato La sorella perduta.

Qui sotto un estratto di quell'episodio:

Questi ragazzi vestiti in modo punk, che vivono in Illinois, non sono apparsi nella stagione 3 e la nuova stagione potrebbe essere il momento opportuno per farli apparire nuovamente.

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.