FOX  

True Blood: il finale della serie cult sui vampiri con Anna Paquin

di - | aggiornato

Il periodo d'oro dei vampiri televisivi è finito, ma True Blood è rimasto nel cuore di tutti. Ricordate il finale della serie?

Sookie Stackhouse in una scena di True Blood HBO

0 commenti

Condividi

True Blood è una serie andata in onda dal 2008 al 2014 per il famoso canale statunitense HBO, lo stesso de Il Trono di Spade. La serie, creata da Alan Ball (Six Feet Under) e ispirata dai libri della scrittrice statunitense Charlaine Harris Il Ciclo di Sookie Stackhouse è composta da sette stagioni tutte ambientate nell'immaginaria Bon Temps, una cittadina della Louisiana.

La trama gira intorno all'idea iniziale secondo cui gli umani sono a conoscenza dell'esistenza dei vampiri e possono vivere insieme a loro più o meno pacificamente grazie alla rivoluzionaria invenzione del Tru Blood, uno speciale sangue sintetico in grado di soddisfare i bisogni dei vampiri e creato da un azienda farmaceutica giapponese. La Grande Rivelazione è avvenuta nel 2006. Ovviamente la convivenza non sarà facile come si credeva all'inizio...

 

Trama e personaggi

I personaggi in True Blood sono moltissimi e di conseguenza anche il cast è altrettanto ben fornito, diviso tra attori regolari e attori di supporto. Nonostante molti di loro non siano statunitensi, inoltre, tutti quanti recitano con un perfetto accento americano del sud tipico della Louisiana. 

L'universo immaginario di True Blood è popolato da umani e da creature sovrannaturali, come vampiri, mutaforma, fate, fantasmi, pantere mannare, streghe e licantropi. La protagonista della serie è Sookie Stackhouse, una giovane donna, cameriera con il dono della telepatia interpretata dall'attrice neozelandese premio Oscar Anna Paquin. Tra i personaggi principali che la affiancano abbiamo:

  • il vampiro Bill Compton, interpretato dall'attore britannico Stephen Moyer
  • il vampiro Eric Northman, interpretato da Alexander Skarsgård
  • la vampira Pam, interpretata da Kristin Bauer
  • il fratello di Sookie Jason Stackhouse, interpretato da Ryan Kwanten
  • il proprietario del locale dove lavora Sookie, Merlotte's, e mutaforma Sam Merlotte, interpreato da Sam Trammell
  • la migliore amica di Sookie Tara Thornton, interpretata da Rutina Wesley
  • la vampira Jessica, interpretata da Deborah Ann Woll
  • il fantastico cameriere Lafayette Reynolds, interpretato dallo scomparso Nelsan Ellis
  • il licantropo Alcide Herveaux, interpretato da Joe Manganiello
  • ...e una serie di altri iconici personaggi che girano intorno alla vita di Sookie, come Arlene, Andy, Terry e Holly - interpretati da Carrie Preston, Chris Bauer, Todd Lowe e Lauren Bowles

La serie inizia quando la cameriera telepate Sookie, nella prima stagione, incontra Bill Compton, un vampiro di ben 173 anni tornato da poco in città e originario di Bon Temps. La ragazza se ne innamora e tra i due inizierà una storia travagliata che verrà interrotta più volte, anche a causa di altre relazioni dei due. Sookie infatti si innamorerà del vampiro Eric Northman nella quarta stagione e in seguito avrà una relazione con il licantropo Alcide Herveaux.

Ogni stagione è liberamente ispirata ai libri di Charlaine Harris: la prima si basa sul romanzo Finché non cala il buio, la seconda sul romanzo Morti viventi a Dallas, la terza sul romanzo Il club dei morti, la quarta sul romanzo Morto per il mondo e così via.

I primi libri della saga vampirica di Charlaine HarrisFazi Editore
Alcuni libri della saga di libri scritta da Charlaine Harris

I veri fan di True Blood sanno bene che si tratta di un universo sconfinato creato da una fantasia altrettanto incredibile: Bon Temps, il Merlotte's Bar and Grill, il Fangtasia, la Lega Americana dei Vampiri, la Compagnia del Sole, il Tru Blood e la Vera Morte sono tutti termini molto familiari che fanno parte di un mondo gigantesco.

La lotta per l'uguaglianza e l'accettazione dei vampiri nella serie è stata spesso vista come un'allegoria per i movimenti dei diritti delle minoranze negli Stati Uniti: LGBT, afroamericana, ispanica.

Ricordate l'iconica sigla di True Blood?

 

Com'è finito True Blood?

Dopo la bellezza di 80 episodi abbiamo dovuto dire addio anche a True Blood, una delle serie più iconiche di sempre che ha cambiato il mondo sovrannaturale e dei vampiri. Ovviamente come ogni finale che si rispetti è stato amato e odiato dai fan, così come più in generale la settima stagione è stata giudicata da molti non all'altezza dei primi episodi di True Blood.

Il decimo episodio della settima stagione intitolato Grazie è quello che segna il finale della serie, e si apre con Bill che cerca di convincere Sookie a ucciderlo una volta per tutte, donandogli la Vera Morte tramite la sua luce. Il vampiro è infatti già malato di epatite V e non ha intenzione di prendere la cura. Vorrebbe anche si liberasse dei suoi poteri da fata, i quali la rendono una preda facile per i vampiri a causa del suo sangue molto allettante. Secondo Bill infatti solo così riuscirebbe a vivere una tranquilla vita da umana lontana dalle creature sovrannaturali che potrebbero farle del male. Sookie sa che Bill ha ragione, ma pensa non riuscirebbe mai a ucciderlo: la ragazza è inoltre indecisa se mantenere i suoi poteri o lasciarli andare per sempre.

In questo episodio a tutti i personaggi principali della serie viene data una degna conclusione.

La vampira Jessica, progenie di Bill, finisce per sposarsi con Hoyt, il suo primo amore. Ad assistere al loro matrimonio saranno Bill e Sookie insieme ad altri del loro gruppo come Arlene. Inoltre Jason e Hoyt fanno pace e tornano finalmente migliori amici.

Eric e Pam diventano ricchi e famosi grazie al New Blood, un prodotto per curare i vampiri dall'epatite V (una malattia in grado di ucciderli), anche grazie a Sarah Newlin: ve la ricordate? L’ideatrice dello sterminio di vampiri e fondatrice della Compagnia del Sole insieme all'ex marito ha infatti bevuto l’unica fiala di antidoto esistente, diventando una vera e propria cura vivente per l’epatite V. Il duo di vampiro crea quindi il New Blood proprio dal sangue di Sarah, che vendono.

Il fratello di Sookie Jason si sposa con Brigette, da cui avrà tre figli.

La migliore amica di Sookie, Tara, era rimasta uccisa già all'inizio dell'ultima stagione.

Sam Merlotte sposa Nicole e si trasferisce a Chicago. La coppia ha due figli e la famiglia torna in Louisiana per le festività.

Lafayette è ancora insieme a James. Arlene è sposata con Keith, Andy con Holly e Lettie Mae con il reverendo Daniels.

Nell’ultima parte dell’episodio finale, Bill e Sookie si incontrano nei pressi della tomba che era stata costruita per il vampiro durante la guerra civile. Sookie ha preso una decisione: lo aiuterà a morire, ma senza abbandonare i suoi tanto amati quanto odiati poteri da fata. La ragazza quindi lo uccide trafiggendolo con un paletto e donandogli la Vera Morte. 

La scena conclusiva di True Blood è ambientata alcuni anni dopo i fatti dell'ultimo episodio: vede tutti i protagonisti festeggiare il Ringraziamento a casa di Sookie e... suo marito! La giovane fata è incinta e si è sposata con un umano che ci viene mostrato solo di spalle, e di cui quindi non conosciamo il volto né il nome.

 

Chi è il marito di Sookie?

Il finale della serie ha diviso tutti e purtroppo non è piaciuto a molti fan, ma una cosa è certa: nulla è stato lasciato all'immaginazione... o quasi.

Resta solo un mistero da risolvere: chi è l'uomo che ha sposato Sookie Stackhouse?

Nell'ultima scena dell'episodio finale di True Blood, infatti, abbiamo visto la nostra bionda fata preferita incinta e felicemente sposata durante la cena del Ringraziamento, con tutti i suoi amici riuniti. Purtroppo il viso del compagno e presunto marito non ci viene rivelato, né tantomeno la sua identità: l'uomo è mostrato solo di spalle.

Tuttavia, grazie a un'intervista per EW al produttore esecutivo di True Blood, abbiamo scoperto di chi si tratta: il personaggio è interpretato dallo stuntman Timothy Eulich.

Il produttore Brian Buckner ha dichiarato che a lui è sempre sembrato irrilevante sapere con chi alla fine sarebbe stata Sookie, loro volevano solo una cosa: che fosse chiaro quant'è felice e che sta vivendo la vita da lei sempre sognata. D'altronde non avrebbe avuto molto senso introdurre un nuovo personaggio nei cinque minuti conclusivi della serie.

Buckner ha rivelato anche che non è mai stata girata una scena in cui il viso dell'uomo veniva mostrato al pubblico: il casting si è svolto scegliendo tra gli stuntmen della serie quello con le braccia migliori.

True Blood, l'episodio finaleHDHBO
La scena finale dell'ultimo episodio di True Blood

Cosa ne pensate del finale di True Blood e del marito di Sookie? Fatecelo sapere in un commento!

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.