FOX

Bolsonaro vs DiCaprio per gli incendi in Amazzonia: il punto della situazione

di - | aggiornato

Bolsonaro attacca DiCaprio, che risponde a tono! Ecco cosa sta succedendo.

Leonardo DiCaprio Getty Images

0 commenti

Condividi

Qualche mese fa l'attore e ambientalista americano Leonardo DiCaprio è sceso in campo per difendere l'Amazzonia in fiamme, donando la somma di 5 milioni di dollari. Questa somma è servita per aprire un fondo, l'Amazon Forest Fund, atto a raccogliere donazioni da distribuire alle popolazioni del luogo in evidente difficoltà.

Ora, il presidente del Brasile Jair Bolsonaro e suo figlio Eduardo hanno puntato il dito contro DiCaprio, accusandolo di finanziare le Ong (organizzazioni non governative) al fine di bruciare l'Amazzonia e non di salvarla.

Le sue dichiarazioni sono state fatte in video e caricate il giorno 28 novembre 2019 sul canale YouTube Folha do Brasil.

Potete vedere il video qui sotto, dal minuto 11:45 Bolsonaro inizia la polemica sulla questione Amazzonia e dice chiaramente che le fotografie che mostrano la foresta bruciare sarebbero state pagate e sarebbero false.

Come riporta Reuters, Bolsonaro ha sostenuto che DiCaprio avrebbe pagato ingenti somme (si parla di 500 mila dollari) alle Ogn per dare fuoco alla foresta, scattare foto, fare video e mettere in piedi una campagna contro il Brasile.

L'accusa di venerdì 29 novembre 2019 è arrivata giorni dopo che quattro membri di un corpo volontario di vigili del fuoco sono stati arrestati, per il sospetto di aver appiccato incendi al fine di raccogliere donazioni per la loro organizzazione. Sono stati rilasciati il giovedì successivo su ordine del giudice.

Bolsonaro non ha al momento fornito nessuna prova per sostenere le sue accuse.

Le accuse del figlio del presidente

Dopo di lui, su Twitter, ha scritto il figlio Eduardo sostenendo la posizione del padre e accusando DiCaprio di aver dato 300 mila dollari alle Ogn per dare fuoco all'Amazzonia. Inoltre, secondo il tweet di Bolsonaro, il WWF avrebbe pagato 70 mila dollari per le foto della foresta in fiamme. Inoltre, ha puntato il dito sul politico francese Macron e sulla cantante Madonna che avrebbero postato delle foto scattate decenni fa e quindi non veritiere:

La risposta del WWF

La famosa associazione del WWF (World Wide Fund for Nature) ha risposto in via ufficiale, tramite il suo account Twitter. 

Nel tweet si legge che WWF respinge categoricamente le accuse, definendole come attacchi basati su delle bugie. Il WWF aggiunge poi che ha sostenuto le organizzazioni locali al fine di spegnere gli incendi e di proteggere le terre indigene. Tutte le risorse ricevute sono state regolarmente date alle organizzazioni locali.

La risposta di Leonardo DiCaprio

La risposta dell'attore di C'era una volta a... Hollywood non si è fatta attendere ed è arrivata tramite il suo canale ufficiale Instagram.

DiCaprio ha scritto: 

In questo momento di crisi per l’Amazzonia, io supporto il popolo del Brasile che sta lavorando per salvare il proprio patrimonio naturale e culturale. Loro rappresentano un fantastico esempio dell'impegno e della passione necessari per salvare l'ambiente.  

Poi l'attore cerca di sensibilizzare i lettori dicendo che c'è in gioco il futuro del pianeta e dell'umanità. Bisogna proteggere l'ecosistema e lui rimane a supporto di chi lavora a favore del Brasile, per l'Amazzonia e quindi per il futuro dei brasiliani.

 

Via Variety, Eonline

Condividi

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.